Apri il menu principale
Frauenfeld-Wil
FW ABe 4-8 P6A2889.jpg
InizioFrauenfeld
FineWil
Stati attraversatiSvizzera Svizzera
Apertura1887
GestoreFW
Scartamento1000 mm
Elettrificazione1200 V CC
Ferrovie

La ferrovia Frauenfeld-Wil è una linea ferroviaria a scartamento metrico della Svizzera. La ferrovia, popolarmente nota con il nomignolo Wiler Bähnli[1], fa parte della rete celere di San Gallo, di cui costituisce la linea S15.

Indice

StoriaModifica

La prima idea di collegamento su rotaia tra Frauenfeld e Wil, risale agli inizi degli anni 1850, quando le due città erano servite rispettivamente dalla Schweizerische Nordostbahn e dalle Ferrovie Svizzere Unite. Fu nell'aprile del 1887 che poterono iniziare i lavori per una ferrovia a scartamento ridotto, finanziata dai cantoni Turgovia e San Gallo, dai comuni interessati e da privati. Dopo quattro mesi e mezzo la linea poté aprire al pubblico il 1º settembre 1887[2].

Durante la Prima guerra mondiale la ferrovia subì un calo dei traffici, cui si unì un incremento dei costi del carbone e il deterioramento del materiale rotabile. Si decise quindi (1919) di elettrificare la linea: il primo treno a trazione elettrica partì il 21 novembre 1921[2].

Da metà 2003 l'esercizio della ferrovia è svolto dalla società Appenzeller Bahnen[3].

CaratteristicheModifica

La linea, a scartamento metrico, è lunga 17 km ed è elettrificata in corrente continua a 1200 V; la pendenza massima è del 46 per mille[4].

PercorsoModifica

 
Un convoglio al capolinea di Frauenfeld
Percorso
         
per Romanshorn
         
17,45 Frauenfeld
         
per Winterthur
         
16,85 Frauenfeld Marktplatz (* 1996)
         
15,13 Lüdem
         
13,92 Murkart
         
12,62 Weberei Matzingen
         
11,49 Matzingen
         
9,81 Jakobstal
         
9,01 Wiesengrund
         
8,27 Wängi
         
7,95 Wängi GB
         
6,50 Rosental
         
4,66 Münchwilen Pflegeheim
         
3,89 Münchwilen
         
2,35 Schweizerhof
         
per Winterthur
         
linea Thurbo per Kreuzlingen
         
         
0,00 Wil
         
per San Gallo

La linea parte davanti alla stazione di Frauenfeld delle FFS, attraversando la città (nel 1996 è stata aperta una fermata in Marktplatz[2]). Da lì si segue la valle del fiume Murg, affluente dell'Aar, attraversando le località di Matzingen, Wängi e Münchwilen. A Wil fa capolinea nei pressi della stazione ferroviaria.

Materiale rotabileModifica

Per l'apertura della linea la Schweizerische Lokomotiv- und Maschinenfabrik di Winterthur fornì tre locomotive a vapore (serie G 3/3 1÷3), otto carrozze passeggeri, due bagagliai-postali, quattro carri merce chiusi e otto carri merce aperti[2]. Altre due locomotive vennero acquistate nel 1890[5].

In occasione dell'elettrificazione Schlieren ed Oerlikon fornirono tre elettromotrici a carrelli (serie BCe 2/4 1÷3), potenziate nel 1949 (da due motori passarono a quattro)[6]. Le stesse ditte fornirono anche una locomotiva a carrelli (Ge 4/4 7)[7]. Le automotrici vennero rinumerate nel 1968, ma l'anno successivo una di esse e il locomotore andarono distrutte in un incidente. Per affiancare le vecchie automotrici la ferrovia Bremgarten-Dietikon cedette tre automotrici costruite da Schlieren ed Oerlikon nel 1947 (serie Be 4/4 206÷208); un'automotrice simile (Be 4/4 207) fu acquistata dalla ferrovia Biel-Täuffelen-Ins nel 1977[5]. Una delle automotrici del 1921 è conservata da un'associazione di appassionati di Melchnau[8].

Nuovi rotabili vennero acquistati tra il 1984 e il 1985: cinque automotrici (serie Be 4/4 11÷15) e quattro rimorchiate pilota[2]. Altre due elettromotrici (serie Be 4/4 16÷17) vennero acquistate dalla Stadler nel 1992[5].

Nel 2013 sono entrati in servizio cinque elettrotreni articolati a pianale ribassato realizzati dalla Stadler (serie ABe 4/8 7001÷7005, battezzati dall'azienda di Bussnang "Zebra")[9]: la loro entrata in servizio permise di cedere alle Chemins de fer du Jura e all'Aare Seeland mobil le elettromotrici acquistate a metà anni Ottanta[10].

Materiale motore - prospetto di sintesiModifica

Tipo Unità Anno di costruzione Costruttore Note
Automotrici elettriche Be 4/4 16÷17 1992 Stadler
Automotrici elettriche ABe 4/8 7001÷7005 2013 Stadler tipo Zebra

NoteModifica

  1. ^ (DE) Das Wiler Bähnli macht es vor, in St. Galler Tagblatt (San Gallo), 2 maggio 2012. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  2. ^ a b c d e 125 Jahre Frauenfeld-Wil-Bahn. Geschichte und Zukunftder Regionalbahn (PDF), su fw-bahn.ch. URL consultato il 21 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  3. ^ 123. Geschäftsbericht 2009 Archiviato il 14 novembre 2015 in Internet Archive., p. 19
  4. ^ Geschäftsbericht 2017 Archiviato il 30 gennaio 2019 in Internet Archive., p. 19
  5. ^ a b c Frauenfeld - Wil (FW), su pospichal.net. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  6. ^ (DEFR) Verzeichnis des Rollmaterial der Schweizerischen Privatbahnen/État du materiel roulant des chemins de fer suisses privés, Berna, Ufficio federale dei trasporti, 1958, pp. 40-41. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  7. ^ (DEFR) Verzeichnis des Rollmaterial der Schweizerischen Privatbahnen/État du materiel roulant des chemins de fer suisses privés, Berna, Ufficio federale dei trasporti, 1958, pp. 16-17. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  8. ^ FW-Jubiläumszug mit BCe 2/4 1, su fss-verein.ch. URL consultato il 21 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2018).
  9. ^ Meterspur-Niederflur-Gelenktriebzug ZEBRA für die Frauenfeld-Wil-Bahn AG, Schweiz (PDF), su wwwstadlerrailcom-live-01e96f7.s3-eu-central-1.amazonaws.com. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2017).
  10. ^ Geschäftsbericht 2013 Archiviato il 30 gennaio 2019 in Internet Archive., p. 10

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica