Fire Emblem: Fates

videogioco del 2016
Fire Emblem: Fates
videogioco
Fireemblemfates.svg
Logo del gioco
Titolo originaleファイアーエムブレムif Faiā Emuburemu Ifu
PiattaformaNintendo 3DS
Data di pubblicazioneRetaggio e Conquista:
Giappone 25 giugno 2015
Flags of Canada and the United States.svg 19 febbraio 2016
Zona PAL 20 maggio 2016
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 21 maggio 2016

Rivelazione:
Giappone 9 luglio 2015
Flags of Canada and the United States.svg 10 marzo 2016
Zona PAL 9 giugno 2016
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 10 giugno 2016

GenereVideogioco di ruolo, strategia
OrigineGiappone
SviluppoIntelligent Systems
PubblicazioneNintendo
DirezioneKouhei Maeda, Genki Yokota
ProduzioneMasahiro Higuchi, Hitoshi Yamagami
DesignYuji Ohashi, Masayuki Horikawa, Ryuichiro Koguchi
ProgrammazioneTakafumi Kaneko, Yuji Ohashi
Direzione artisticaToshiyuki Kusakihara, Yūsuke Kozaki
SceneggiaturaShin Kibayashi, Yukinori Kitajima, Nami Komuro
MusicheTakeru Kanazaki, Hiroki Morishita, Rei Kondoh, Masato Kouda, Yasuhisa Baba
SerieFire Emblem
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
SupportoScheda di gioco, download
Distribuzione digitaleNintendo eShop
Fascia di etàCEROC · ESRBT · PEGI: 12 · USK: 12

Fire Emblem: Fates, (conosciuto in Giappone come Fire Emblem: If) è un videogioco di genere strategico sviluppato per Nintendo 3DS da Intelligent Systems. È il quattordicesimo gioco della serie Fire Emblem ed il secondo sviluppato per la console 3DS. Il gioco è disponibile in due versioni, le quali si differenziano sia per la trama che per la difficoltà[1][2]. Originariamente conosciuto in America ed in Europa con il nome giapponese[3], il gioco è uscito in Giappone il 25 giugno 2015 ed è stato reso disponibile negli altri continenti nel 2016[4].

TramaModifica

La storia varia a seconda del percorso scelto. Il protagonista, infatti, è un membro della famiglia reale dell'Hoshido, cresciuto però dalla stirpe rivale del Nohr. All'inizio del capitolo 6, l'avatar dovrà decidere se aiutare i guerrieri della sua terra di origine a difendersi dall'invasione del Nohr, oppure schierarsi con questi ultimi per supportare l'avanzata nei territori dell'Hoshido. In alternativa, sarà possibile scegliere di rimanere neutrale al conflitto, svelando così una terza trama differente dalle precedenti due, nella quale si affronterà un terzo nemico (chiamato "Il Regno di Valla", che è comandato dal vero nemico, il Drago Silente Anankos) totalmente nuovo e differente dai precedenti due. Nel corso del gioco, il protagonista e, dunque, il giocatore, dovrà fare importanti scelte che influenzeranno il corso della storia, come il destino di alcuni personaggi. Un ulteriore pezzo di trama viene raccontato in Verità Nascoste, una serie di 2 DLC, che si svolgono prima della trama di Fire Emblem: Fates e rivelano dettagli importanti su Laslow, Odin e Selena, personaggi reclutabili in Conquista e Rivelazione, su Lilith, un'attendente del protagonista che può trasformarsi in un drago, su Anankos e sulle origini del personaggio principale.

PersonaggiModifica

Personaggi PrincipaliModifica

  • Avatar (Corrin): Personaggio personalizzabile dal giocatore e protagonista della storia, è un principe Hoshidese rapito da piccolo e cresciuto nel Nohr
  • Azura: Principessa cresciuta in condizioni simili a quelle dell'Avatar, è infatti una principessa Nohriana che però è stata rapita e cresciuta in Hoshido
  • Felicia:
  • Jakob:
  • Silas:
  • Kaze:
  • Mozu:
  • Shura:

HoshidoModifica

  • Ryoma:
  • Hinoka:
  • Takumi:
  • Sakura:
  • Saizo:
  • Kagero:
  • Setsuna:
  • Azama:
  • Hinata:
  • Oboro:
  • Hana:
  • Subaki:
  • Hayato:
  • Rinkah:
  • Orochi:
  • Kaden:
  • Reina:
  • Scarlet:

NohrModifica

  • Xander:
  • Camilla:
  • Leo:
  • Elise:
  • Laslow:
  • Peri:
  • Selena:
  • Beruka:
  • Odin:
  • Niles:
  • Effie:
  • Arthur:
  • Nyx:
  • Charlotte:
  • Benny:
  • Keaton:
  • Gunter:
  • Flora:

EsclusiviModifica

  • Yukimura:
  • Izana:
  • Fuga:

FigliModifica

  • Kana:
  • Shigure:
  • Dwyer:
  • Sophie:
  • Midori:

BirthrightModifica

  • Shiro:
  • Kiragi:
  • Asugi:
  • Mitama:
  • Hisame:
  • Caeldori:
  • Rhajat:
  • Selkie:

ConquestModifica

  • Siegbert:
  • Forrest:
  • Soleil:
  • Ophelia:
  • Nina:
  • Percy:
  • Ignatius:
  • Velouria:

AltriModifica

  • Anna:
  • Marth:
  • Ike:
  • Daraen:
  • Lucina:

Modalità di giocoModifica

Come nel precedente capitolo Awakening, al giocatore è data la possibilità di creare il proprio Avatar (ufficialmente chiamato Corrin in Occidente e Kamui in Oriente), personalizzandone genere, aspetto e nome.

Come da caratteristica della serie è presente il cosiddetto "triangolo delle armi", con il quale ogni arma avrà un vantaggio o uno svantaggio contro quella del nemico. Il triangolo classico (spade battono asce, asce battono lance, lance battono spade) è stato ampliato[5] (spade e magie vincono contro asce e archi, che battono lance e armi nascoste, che a loro volta sconfiggono spade e magie). Inoltre, per la prima volta nella serie, è stata rimossa la meccanica della durabilità delle armi. Ogni arma avrà quindi utilizzi infiniti, ad eccezione delle bacchette curative.

Come in alcuni titoli precedenti, alla modalità Classica, in cui le unità cadute in battaglia sono perse per sempre, si affianca la modalità Principiante, in cui gli alleati sconfitti si ritirano e tornano nel capitolo successivo. A queste si aggiunge la modalità Fenice, in cui i morti tornano sul campo di battaglia al turno successivo.

Un'altra novità è "Il Mio Castello", ovvero la possibilità di creare una base per il proprio esercito, con tanto di negozi (che potranno salire di livello), e la possibilità di interagire con i personaggi dell'armata[6].

Il gioco è uscito in due versioni[7]: Retaggio e Conquista. Mentre la prima è dedicata a giocatori meno pratici della serie, la seconda è stata pensata per i più esperti. Oltre che per la difficoltà, le due versioni differiscono anche per la trama e di conseguenza per i personaggi giocabili e gli avversari: al termine del sesto capitolo, in Retaggio il protagonista si alleerà con l'Hoshido, nazione pacifica ispirata al Giappone feudale, mentre in Conquista, l'avatar sceglierà di unirsi nella lotta a fianco del più bellicoso Nohr, di ispirazione europea medievale. Inoltre, se con i primi si potrà viaggiare nella mappa del mondo, come già accaduto nel già citato Awakening e nel più vecchio The Sacred Stones, a fianco del Nohr, non sarà possibile disputare schermaglie al di fuori di quelle della trama, rendendo più difficile salire di livello. È inoltre presente, tramite DLC, un terzo percorso chiamato Rivelazione, nel quale il protagonista rifiuterà di prendere posizione, decidendo di rimanere neutrale. Quest'ultimo percorso presenta la possibilità di effettuare delle sfide al di fuori dei regolari capitoli della trama, così come in Retaggio, ma mantiene la difficoltà a metà tra quelle delle altre due versioni.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Fire Emblem If’s Third Story Route Will More Difficult Than White, But Less Than Black, in Siliconera, 29 aprile 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.
  2. ^ (EN) New Fire Emblem For 3DS Will Offer Two Completely Different Story Paths [Update], in Siliconera, 1º aprile 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.
  3. ^ E3 2015 : Nintendo annuncia Fire Emblem Fates e due nuovi Metroid su 3DS, in HDblog.it, 16 giugno 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.
  4. ^ Fire Emblem If: Le confezioni ufficiali, in SpazioGames.it, 30 aprile 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.
  5. ^ Svelati nuovi dettagli su Fire Emblem If, in SpazioGames.it, 20 maggio 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.
  6. ^ (EN) Fire Emblem If’s "My Castle" Feature Lets You Build Your Own Village, in Siliconera, 31 maggio 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.
  7. ^ Fire Emblem If: Gli sviluppatori parlano del rapporto tra le due versioni, in SpazioGames.it, 30 aprile 2015. URL consultato il 9 novembre 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi