Fowtbolayin Akowmb Noah

F.A. Noah
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali
Dati societari
Città Erevan
Nazione Armenia Armenia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Armenia.svg FFA
Campionato Bardsragujn chumb
Fondazione 2017
Proprietario Armenia Karen Abrahamayan
Presidente Armenia Karen Abrahamayan
Allenatore Moldavia Igor Picușceac
Stadio Mika
(7 250 posti)
Palmarès
Trofei nazionali 1 Coppa d'Armenia
1 Supercoppa d'Armenia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fowtbolayin Akowmb Noah (in armeno: Ֆուտբոլային Ակումբ Նոա?), meglio noto come Noah, è una società calcistica armena con sede nella città di Erevan.

StoriaModifica

Il club viene fondato nel 2017 col nome di Artsakh, adottando il rosso e il bianco come colori sociali. La partita inaugurale del club si è svolta il 2 luglio 2017, contro il Banants allo stadio Banants. L'amichevole si è conclusa con un pareggio a reti inviolate.[1] Tigran Yesayan è stato il primo allenatore a guidare la squadra appena fondata e ha mantenuto la sua posizione fino al 29 gennaio 2018.

L'Artsakh ha disputato la sua prima stagione agonistica nella Araǰin Xowmb 2017-2018,[2] ed è stato promosso nella massima serie armena grazie al secondo posto ottenuto in campionato. Ha terminato la prima stagione in massima serie con un ottavo posto.

All'inizio del 2019, il club ha annunciato che Karen Abrahamyan è diventata la nuova proprietaria del club, rilevando l'Artsakh FA dal fondatore Sevan Aslanyan. L'estate successiva, il club viene rinominato Noah FC.

Nel 2020, vince la sua prima Coppa d'Armenia, battendo l'Ararat-Armenia ai calci di rigore. Grazie alla vittoria del trofeo, nel 2020 partecipa per la prima volta ai preliminari di Europa League, dove viene eliminata per mano dei kazaki del Qaýrat.

La squadra partecipa alla per UEFA Conference League nel 2021, ma viene eliminata al primo turno, dopo una vittoria per 1-0 e una sconfitta 0-5, contro i finlandesi del KuPS.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2019-2020
2020

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 2019-2020, 2020-2021
Semifinalista: 2020-2021
Secondo posto: 2017-2018

OrganicoModifica

Rosa 2020-2021Modifica

Aggiornata al 3 agosto 2020.

N. Ruolo Giocatore
2   D Vardan Shakhbazyan
3   D Alan Tatayev
4   D Jordy Monroy
5   D Vladislav Kryuchkov
6   D Soslan Kagermazov
7   C Eduards Emsis
8   C Yowri Gareginyan
9   C Vladimir Azarov
10   C Benik Hovhannisyan
11   C Artëm Simonjan
13   P Samvel Hunanyan
14   D Mikhail Kovalenko
15   A Maksim Majrovič
16   C Helistano Manga
N. Ruolo Giocatore
17   C Nikita Dubchak
20   C Alex Oliveira
22   D Vardan Movsisyan
23   D Artur Stepanyan
31   A Dmitri Lavrishchev
37   P Maksim Shvagirev
57   C Pavel Deobald
69   C Denys Dedečko
77   P Valerio Vimercati
92   D Saná Gomes
94   C Dan Spătaru
97   C Kirill Bor
99   D Arman Mkrtchyan

Rosa 2019-2020Modifica

N. Ruolo Giocatore
2   D Vitali Zaprudskikh
3   D Alan Tatayev
5   D Vladislav Kryuchkov
6   D Soslan Kagermazov
7   C Eduards Emsis
8   C Yowri Gareginyan
9   C Vladimir Azarov
10   C Benik Hovhannisyan
11   C Vigen Avetisyan
14   D Mikhail Kovalenko
15   A Maksim Majrovič
16   C Helistano Manga
20   C Edgar Grigoryan
N. Ruolo Giocatore
21   A Rokas Krusnauskas
22   D Vardan Movsisyan
28   P Artem Delinyan
31   A Dmitri Lavrishchev
33   D Hovhannes Nazaryan
37   P Maksim Shvagirev
57   C Pavel Deobald
77   P Valerio Vimercati
92   D Saná Gomes
94   C Dan Spătaru
97   C Kirill Bor
99   P Erik Meliksetyan

NoteModifica

  1. ^ (HY) Բանանցը չկարողացավ հաղթել Արցախին ստուգողական խաղում [collegamento interrotto], su armsport.am, 2 luglio 2017. URL consultato il 22 marzo 2018.
  2. ^ (HY) Հայտնի է Հայաստանի Առաջին խմբի առաջնության խաղացանկը, su armsport.am, 24 luglio 2017. URL consultato il 26 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2017).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio