Apri il menu principale

Francesco Maria II Pico

politico italiano, ultimo duca della Mirandola
Francesco Maria II Pico
Francesco Maria II Pico della Mirandola.jpg
Ritratto di Francesco Maria II Pico
(Museo civico di Mirandola)
duca della Mirandola
Stemma
In carica 1691–1708
Predecessore Alessandro II
Successore Rinaldo d'Este
Altri titoli marchese della Concordia
Nascita Concordia, 30 settembre 1688
Morte Madrid, 26 novembre 1747
Casa reale Pico della Mirandola
Padre Francesco Maria I
Madre Anna Camilla Borghese
Consorti María Teresa Spínola y de la Cerda
Catalina Ventura Colón de Portugal
Figli nessuno

Francesco Maria II Pico (Concordia sulla Secchia, 30 settembre 1688Madrid, 26 novembre 1747) è stato un politico italiano.

Soprannominato "il Duchino" poiché divenne sovrano all'età di 2 anni e 4 mesi, fu l'ultimo rappresentante della famiglia Pico a regnare sul Ducato della Mirandola, il quale fu venduto nel 1710 al duca di Modena Rinaldo d'Este al termine della guerra di successione spagnola.

BiografiaModifica

Nato a Concordia[1], era figlio di Francesco Maria I Pico (che morì il 19 aprile 1689 ad appena 27 anni d'età). Poco dopo venne abbandonato anche dalla madre Anna Camilla Borghese di Sulmona, dopo contrasti con la famiglia.[2]

Alla morte del nonno Alessandro II Pico, avvenuta il 2 febbraio 1691, ricevette il feudo che governò sotto tutela della zia Brigida Pico (1633-1720). Il suo governo iniziò nel 1706 e si schierò con la Francia nella guerra di successione spagnola: Concordia fu data alle fiamme e devastata. Durante l'assedio della Mirandola del 1705, firmò a Modena un trattato col re di Francia, venendo nel contempo nominato luogotenente generale e Mirandola posta sotto un presidio francese. Come conseguenza di ciò, nel 1706 a Vienna fu dichiarato decaduto per fellonia nei confronti dell'Impero austriaco ed espulso dal ducato dal principe Eugenio di Savoia. Nel 1708 tutti i beni della famiglia Pico furono confiscati. Nel 1710 il Ducato della Mirandola venne venduto al duca di Modena Rinaldo d'Este per la somma di 200.000 doppie di Spagna (equivalenti ad una tonnellata d'oro).

Francesco Maria trovò rifugio in Spagna sotto la protezione del re Filippo V, il quale lo nominò Caballerizo mayor nel maggio 1715 e Mayordomo mayor del Rey de España nel 1738.

Il 14 giugno 1716 sposò María Teresa Spínola y de la Cerda, figlia di Carlos Felipe Spínola y Colonna (quarto marchese di Los Balbases e Grande de España), la quale morì affogata il 15 settembre 1725 durante un'inondazione che travolse la loro casa di Madrid. Nel 1744 sposò in seconde nozze Maria Guadalupe Fitz-James Stuart y Colón de Portugal (1725–1750), figlia di James FitzJames, II duca di Berwick e Catalina Ventura Colón de Portugal, VIII duchessa di Veragua.

Morì a Madrid nel 1747, senza eredi.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Francesco Ignazio Papotti, Annali, in Memorie storiche della citta e dell'antico ducato della Mirandola, pubblicate per cura della commissione municipale di storia patria e di arti belle della Mirandola, vol. 4, Mirandola, Tipografia di Gaetano Cagarelli, 1877, p. 28.
  2. ^ Enzo Ghidoni, Il crepuscolo pichiano, in Cronaca della Mirandola di Giovan Francesco Piccinini (1682-1720), Mirandola, Gruppo Studi Bassa Modenesse, 2010, p. 21.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87303445 · ISNI (EN0000 0000 5984 679X · WorldCat Identities (EN87303445