Fronte di Sinistra (Francia)

coalizione politica francese
Fronte di Sinistra
(FR) Front de Gauche (FG)
LeaderJean-Luc Mélenchon
StatoFrancia Francia
Fondazione2008
Dissoluzione6 luglio 2016
IdeologiaSocialismo[1]
Comunismo[1]
Fazioni interne:
Anti-capitalismo
Socialismo democratico
Eco-socialismo
Progressismo
Hoxhaismo
Euroscetticismo moderato[2]
CollocazioneSinistra
Partito europeoPartito della Sinistra Europea
Gruppo parl. europeoSinistra Unitaria Europea - Sinistra Verde Nordica
Seggi massimi Assemblea nazionale
21 / 577
Seggi massimi Senato
19 / 348
Seggi massimi Europarlamento
4 / 74
 (2014)
Colorirosso
Sito webwww.frontdegauche.eu

Il Fronte di Sinistra (in francese Front de Gauche, FG) è una federazione di partiti politici di sinistra, attiva in Francia, creata per le elezioni europee del 2009 e poi rimasta in vigore per le regionali del 2010 e le presidenziali del 2012.

Composizione politicaModifica

L'alleanza è frutto di un accordo elettorale tra il Partito di Sinistra e il Partito Comunista. L'accordo viene annunciato dalle due forze politiche il 18 Novembre 2008 e mira alla creazione di un'altra Europa Democratica e sociale contro la ratifica del Trattato di Lisbona e gli altri trattati europei.

L'Alleanza comprende:

  • Partito Comunista Francese (PCF). La più importante e antica forza del Fronte, tanto in termini di militanti che di numero di eletti e di risorse finanziarie.
  • Partito di Sinistra (PG) fondato da Jean-Luc Mélenchon. Il PG è frutto di una scissione dal Partito Socialista, e le sue ideologie spaziano dal Socialismo, all'Ecologismo. Conta circa 12.000 membri.
  • Federazione per un'Alternativa Sociale ed Ecologica (FASE) raggruppa i Comunisti unitari e personalità come Clémentin Autain. Nel giugno del 2011 la FASE annuncia l'adesione al Fronte.
  • Repubblica e Socialismo, scissione di una minoranza del Movimento Repubblicano e Cittadino favorevole alla partecipazione al Fronte di Sinistra.
  • Sinistra Unitaria (GU) fondata da alcuni membri della minoranza della Lega Comunista Rivoluzionaria che si opponevano al progetto del Nuovo Partito Anticapitalista.
  • Convergenze e Alternativa corrente minoritaria del Nuovo Partito Anticapitalista che ha aderito al Fronte nell'Aprile del 2011.
  • Partito Comunista dei Lavoratori di Francia annuncia l'adesione ad ottobre del 2011
  • Sinistra Anticapitalista (GA) corrente unitaria ecosocialista, antica frazione minoritaria e più importante scissione del NPA.
  • Gli Alternativi aderiscono al Fronte nel novembre del 2012, sostengono la creazione di un polo di sinistra alternativo ed ecologista. La decisione di aderire al Fronte è stata oggetto di un lungo dibattito interno.

A novembre del 2013 Gli Alternativi, Convergenze e Alternativa, la FASE, la Sinistra Anticapitalista e dei militanti della Sinistra Unitaria hanno lanciato Ensemble, un movimento politico comune a tutti i membri del Fronte di Sinistra

Risultati elettoraliModifica

Regionali 2010Modifica

Al primo turno delle regionali del 14 marzo 2010 il FG ottiene il 5,9%. Al secondo turno si allea in molte regioni con PS, PRG, MCR ed Europa Ecologia. La coalizione di sinistra così costituita ottiene il 46,40% dei voti e il 54,70% dei seggi. Il FG ottiene inoltre 6 seggi fuori coalizione.

Presidenziali 2012Modifica

Al primo turno delle presidenziali del 2012, il candidato Jean-Luc Mélenchon ottiene il quarto posto con l'11,1% dei voti. Al secondo turno dà indicazione di voto per il socialista François Hollande[3], che risulterà poi vincitore.

Legislative 2012Modifica

Alle parlamentari del 2012 ottiene il 6,9% al primo turno e riesce ad eleggere 10 rappresentanti all'Assemblea Nazionale. Gli eletti costituiscono il gruppo Gauche démocrate et républicaine insieme a 5 deputati eletti nelle Regioni d'oltremare: 2 regionalisti (Alfred Marie-Jeanne e Jean-Philippe Nilor, entrambi del Movimento Indipendentista Martinicano), 2 eletti sotto l'etichetta DVG (Huguette Bello, del movimento Pour La Réunion, e Bruno Nestor Azerot, indipendente) e uno eletto nelle file del Partito Socialista (Gabriel Serville, del Partito Socialista Guayanese)[4].

Europee 2014Modifica

Alle elezioni europee del 2014, il FG ottiene il 6,9%, risultando il sesto partito francese e ottenendo 4 seggi al parlamento europeo. Gli eletti entrano a far parte della Sinistra Unitaria Europea - Sinistra Verde Nordica.[5]

ParlamentariModifica

Legislatura 2012-2017Modifica

Eletti per la Fédération:

Eletti per il Partito di Sinistra:

NoteModifica

  1. ^ a b Wolfram Nordsieck, Parties and Elections in Europe, su www.parties-and-elections.eu. URL consultato il 30 maggio 2017.
  2. ^ Jean-Luc Mélenchon: "A general reorientation of policy is what’s on the agenda." (english) | L'Humanité
  3. ^ Da un articolo di Liberation
  4. ^ Assemblea nazionale (XML), su assemblee-nationale.fr. URL consultato il 20 luglio 2012 (archiviato il 20 luglio 2012).
  5. ^ Francia - Elezioni europee 2014, repubblica.it.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (FR) Sito ufficiale, su frontdegauche.eu. URL consultato il 28 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2010).
Controllo di autoritàVIAF (EN187324040 · LCCN (ENn2012072081 · WorldCat Identities (ENlccn-n2012072081