Giacomo Ferrari (calciatore)

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Giacomo Ferrari
Giacomo Ferrari - Alzano 1909 Virescit FC 1998-99.jpg
Ferrari all'Alzano Virescit nella stagione 1998-1999
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Monopoli (Vice)
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1984-1986 Flag yellow HEX-F8E854.svg Mornico ? (?)
1986-1990 Leffe 80 (25)
1990-1991 Darfo Boario 22 (8)
1991-1994 Lumezzane 77 (20)
1994-2000 Alzano Virescit 199 (92)[1]
2000-2003 Modena 27 (5)
2003-2004 AlbinoLeffe 27 (3)
2004-2005 Monza 18 (2)
2005-2006 Calcio Caravaggese ? (?)
2009-2010 600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg Oratorio Calvenzano ? (10)
Carriera da allenatore
2015-2016MonzaVice
2016-2017Pro SestoVice
2017-2018LeccoVice
2018-MonopoliVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giacomo Ferrari (Calcinate, 6 dicembre 1967) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, tecnico in seconda del Monopoli.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Esordisce in Seconda Categoria[2] nel 1984[3] con la maglia dell'U.S. Mornico C.S.I., prima di passare al Leffe dove disputa il suo primo campionato professionistico in Serie C2. Dopo questo exploit seguono sei nuove stagioni in Interregionale, altre tre col Leffe, una col Darfo Boario e due col Lumezzane dove riesce a riconquistare la Serie C2 nel 1993.

Dopo un nuovo anno tra i professionisti, nuova discesa tra i dilettanti con la maglia dell'Alzano Virescit con la quale è protagonista, financo a diventarne capitano, della parabola che porta la compagine lombarda fino alla serie cadetta nel 1999.[4]

Dopo un inizio di stagione in Serie C1 a causa della retrocessione maturata nella stagione precedente, nel dicembre 2000 passa al Modena senza cambiare serie. Da qui è una nuova scalata, questa volta con gli emiliani, che porta Ferrari a raggiungere la Serie A nella stagione 2002-2003, durante la quale riesce a esordirvi all'età di 35 anni[4] disputando 3 partite; in tre anni con la maglia gialloblù raccoglie 27 presenze e 5 reti.

Al termine della stagione passa all'AlbinoLeffe,[4] poi al Monza e infine in Serie D alla Calcio Caravaggese. Nella stagione 2009-2010 ha militato nel G.S.O Calvenzano in Promozione, dove ha segnato 10 gol.

Ha inoltre vestito la maglia della Padania, partecipando a due edizioni della Coppa del mondo VIVA, torneo organizzato dalla NF-Board, federazione che raggruppa molte selezioni non affiliate alla FIFA, raccogliendo due vittorie nel 2008 e nel 2009, quando ormai l'attività di club era già sospesa.

AllenatoreModifica

Una volta chiusa l'attività agonistica ha intrapreso la professione di allenatore, prettamente con l'incarico di vice per gli staff di Monza (2015-2016), Pro Sesto (2016-2017), Lecco (2017-2018) e, dall'estate 2018, Monopoli.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Alzano Virescit: 1998-1999 (girone A)
Modena: 2000-2001 (girone A)
Modena: 2001
Alzano Virescit: 1997-1998
Leffe: 1989-1990 (girone C)
Alzano Virescit: 1994-1995 (girone A)

IndividualeModifica

1998-1999 (16 gol)

NoteModifica

  1. ^ 201 (93) se si comprendono anche le presenze nella Poule Scudetto.
  2. ^ Annuario del Comitato Regionale Lombardo (F.I.G.C.-L.N.D.), p. 204 (1984-1985) e p. 173 (1985-1986) (Seconda Categoria girone D e Terza Categoria Bergamo nel 1985-1986).
  3. ^ Pietro Serina, Tutto il calcio bergamasco, vol. II, stagione 1984-1985, Bergamo.
  4. ^ a b c Cesare Zapperi, Ferrari: «Ho realizzato il sogno di giocare in A, ora torno a casa», in Corriere della Sera, 15 luglio 2003, p. 51 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2015).

Collegamenti esterniModifica