Giuseppe Nirta

criminale italiano

Giuseppe Nirta (San Luca, 19 ottobre 1940) è un mafioso italiano della 'ndrangheta, capobastone della 'ndrina dei Nirta Versu di San Luca.

BiografiaModifica

Giuseppe Nirta è stato ritenuto fra i 100 latitanti più pericolosi fino alla sua cattura nel 2008. Padre di Giovanni Luca Nirta, marito di Maria Strangio, uccisagli a Natale del 2006 nella faida di San Luca. Accusato di essere coinvolto nell'omicidio di Bruno Pizzata, ucciso il 4 gennaio 2007, e di associazione a delinquere di stampo mafioso.

L'arrestoModifica

Viene arrestato il 25 maggio 2008 nell'operazione Fehida dai carabinieri di Locri in un bunker nel paese di San Luca. Si complimenta coi carabinieri.[1][2]

NoteModifica

Voci correlateModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie