Grammy Awards 1959

La 1ª edizione dei Grammy Awards si è tenuta il 4 maggio 1959 in due differenti cerimonie, a Los Angeles nel Beverly Hilton Hotel e nel Park Sheraton Hotel a New York. È stato trasmesso in televisione dal network statunitense ABC e presentato da Mort Sahl.[1][2][3][4]

Vincitori e candidatiModifica

Registrazione dell'annoModifica

Canzone dell'annoModifica

Album dell'annoModifica

Miglior Copertina AlbumModifica

Miglior ArrangiamentoModifica

Miglior interpretazione classica - OrchestraModifica

Miglior interpretazione classica - Musica da cameraModifica

Miglior interpretazione classica - StrumentaleModifica

Miglior interpretazione classica - Lirico o coraleModifica

Miglior interpretazione classica - Assolo vocaleModifica

Miglior registrazione comicaModifica

Miglior interpretazione country e westernModifica

Miglior interpretazione dance di un gruppoModifica

Miglior registrazione documentarioModifica

Miglior interpretazione vocale femminileModifica

Miglior interpretazione jazz di gruppoModifica

Miglior interpretazione vocale di un gruppo o di un coroModifica

Miglior interpretazione jazz individualeModifica

Miglior interpretazione vocale maschileModifica

Miglior composizione musicaleModifica

Miglior interpretazione d'orchestraModifica

Miglior album di un cast originale - Broadway o televisivoModifica

Miglior registrazione per bambiniModifica

Miglior interpretazione R&BModifica

Miglior album colonna sonora, cast originale o dramatic picture scoreModifica

NoteModifica

  1. ^ Grammy Award Nominees 1959 (May) - Grammy Award Winners 1959 (May), su web.archive.org, 30 aprile 2019. URL consultato il 23 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2019).
  2. ^ 4 maggio 1959 - Prima edizione dei Grammy Awards, gli oscar della musica -, su vbtv.it, 4 maggio 2017. URL consultato il 23 giugno 2020.
  3. ^ (EN) 1st Annual GRAMMY Awards, su GRAMMY.com, 28 novembre 2017. URL consultato il 23 giugno 2020.
  4. ^ (EN) 1st GRAMMY Awards: Who Won The Big Four?, su GRAMMY.com, 15 maggio 2017. URL consultato il 23 giugno 2020.
  5. ^ (EN) Winners & Nominees - Archivio, su GRAMMY.com. URL consultato il 23 giugno 2020.