Apri il menu principale
Grand Prix Tell
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 2.2
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseSvizzera Svizzera
CadenzaAnnuale
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa a tappe
Storia
Fondazione1971
Soppressione2009
Numero edizioni36
DetentoreSvizzera Mathias Frank
Record vittorieBelgio Peter Verbeken
Svizzera Guido Winterberg (2)

Il Grand Prix Tell era una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada che si svolse nel territorio della Svizzera centrale, in agosto. Dal 2008 era inserita nel calendario dell'UCI Europe Tour, come evento di classe 2.2.

Prende il nome dall'omonimo eroe nazionale elvetico.

StoriaModifica

Organizzata sin dal 1971, dal 2000 è stata riservata agli atleti di categoria under-23. Fino ad allora classificata 2.4 dall'UCI, il Grand Prix Tell diventò un evento 2.7.2[1], riservata quindi ai corridori con meno di 23 anni e non considerata come evento valido per l'attribuzione di punti UCI[2].

Non organizzato nel 2005, il GP Tell fu integrato nel calendario dell'UCI Europe Tour l'anno successivo e rimase sempre riservato agli under 23 e classificato come 2.2U.

Nel 2007, l'UCI creò la Coppa delle Nazioni U23 UCI, una nuova competizione che riuniva sei corse del calendario internazionale, tra cui lo stesso GP Tell. Presero parte alla corsa venti squadre e la vittoria fu riportata dal russo Anton Reshetnikov[3]. Quest'ultimo fu però trovato positivo il mese precedente a un controllo antidoping al carphedon, ma il risultato delle analisi fu reso noto solo in settembre e il russo poté vincere la corsa svizzera[4]. L'organizzazione del GP Tell si lamentò per il danno alla credibilità della corsa e per il comportamento passivo dell'UCI, decidendo di non partecipare alla Coppa 2008. Conformemente alla domanda degli organizzatori, il Grand Prix Tell fu inserito nel calendario dell'UCI Europe Tour 2008, nella classe 2.2.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2009.[5]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1971   Fritz Wehrli   Dmitrij Trišin   Aleksandr Gusjatnikov
1972   Dave Lloyd   José Luis Viejo   Jerzy Zwyrko
1973   Guy Leleu   Johan Ruch   Nikolaj Gorelov
1974   Werner Fretz   Michel Kuhn   Said Guseinov
1975   Jørgen Marcussen   Aleksandr Gusjatnikov   Miroslav Sykora
1976   Roberto Ceruti   Bruno Wolfer   Richard Trinkler
1977   Gilbert Glaus   Claudio Corti   Jiří Bartolšic
1978   Kurt Ehrensperger   Fons De Wolf   Richard Trinkler
1979   Richard Trinkler   Daniel Müller   Fausto Stiz
1980   Mariano Polini   Helmut Wechselberger   Jürg Luchs
1981   Dag-Erik Pedersen   José Patrocinio Jiménez   Etienne Neant
1982   Niki Rüttimann   Urs Zimmermann   Richard Trinkler
1983   Richard Trinkler   Heinz Imboden   Vladimír Dolek
1984   Guido Winterberg   Peter Hilse   Heinz Imboden
1985   Pascal Richard   Richo Suun   Stephen Hodge
1986   Heinz Imboden   Guido Winterberg   Arno Kuttel
1987   Guido Winterberg   Bernard Gavillet   Pascal Richard
1988   Fabian Fuchs   Alirio Chibazas   Laurent Madouas
1989   Karl Kälin   Daniel Steiger   Josef Holzmann
1990   Werner Stutz   Peter Meinert   Roland Meier
1991   Alex Zülle   Beat Zberg   Patrick Jonker
1992   Dieter Runkel   Roland Meier   Erik Dekker
1993   Peter Verbeken   André Wernli   Daniel Lanz
1994 non disputata
1995   Peter Verbeken   Manuele Scopsi   Nicolaj Bo Larsen
1996   Andrea Dolci   Oscar Camenzind   Marcelino García
1997   Oscar Camenzind   Niki Aebersold   Armin Meier
1998   Marco Velo   Daniele Nardello   Fabian Jeker
1999 non disputata
2000   Jurgen Van Goolen   Nico Sijmens   Remmert Wielinga
2001   Emil Arnell   Jaroslav Popovyč   Cristian Tosoni
2002   Rasmus Dyring   Gustav Larsson   Grégory Rast
2003   Vladimir Gusev   Tomaž Nose   Florian Stalder
2004   Tomaž Nose   Janez Brajkovič   Andy Schleck
2005 non disputata
2006   Markus Eibegger   Peter Velits   Miha Svab
2007   Gatis Smukulis   Jakob Fuglsang   Jérôme Coppel
2008   Timofej Krickij   Jarlinson Pantano   Jocelyn Bar
2009   Mathias Frank   Nico Schneider   Péter Kusztor

NoteModifica

  1. ^ (EN) UCI Road Calendar 2000, cyclingnews.com. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  2. ^ (EN) UCI race classifications decoded (a bit), cyclingnews.com. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  3. ^ (EN) GP Tell - 2.2Ncup, cyclingnews.com. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  4. ^ (EN) Two Russian U23 riders positive, cyclingnews.com. URL consultato il 30 gennaio 2011.
  5. ^ (FR) G.P Guillaume Tell (Sui) - Cat.2.2, memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 30 gennaio 2011.

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su gp-tell.ch (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2009).  
  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo