Guglielmo Peralta

nobile italiano
Guglielmo Peralta
Conte di Caltabellotta
Stemma
Trattamento Conte
Altri titoli Signore di Sciacca
Morte Caltanissetta, 1392
Dinastia Peralta
Padre Guglielmo Raimondo "Guglielmone" Peralta
Madre Luisa di Sclafani
Consorte Eleonora d'Aragona
Figli Nicola/Nicolò
Giovanni
Religione Cattolicesimo

Guglielmo Peralta, detto Guglielmone (... – Caltanissetta, 1392), è stato un nobile italiano, conte di Caltabellotta e signore di Sciacca.

BiografiaModifica

Figlio di Guglielmo Raimondo "Guglielmone" Peralta e Luisa di Sclafani, fu sostenitore della fazione catalana in Sicilia durante il dominio aragonese e vicario durante la reggenza di Maria d'Aragona. Nel 1392, quando sbarcò il Re Martino d'Aragona con il suo esercito per riprendere il possesso della Sicilia, Guglielmo, venendo meno al giuramento di Castronovo, si dimostrò fedele e mantenne i privilegi che trasmise al figlio primogenito Nicola/Nicolò.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Filippo di Saluzzo Tommaso I di Saluzzo  
 
Luisa di Ceva  
Raimondo Peralta  
Aldonza Fernandez de Castro Peralta Filippo Fernandez de Castro  
 
Aldonza Peralta  
Guglielmo Raimondo "Guglielmone" Peralta  
Raimondo Folch di Cardona ?  
 
?  
Sibilla di Cardona  
Sibilla de Ampuries ?  
 
?  
Guglielmo "Guglielmone" Peralta  
? ?  
 
?  
Matteo di Sclafani  
? ?  
 
?  
Luisa di Sclafani  
? ?  
 
?  
?  
? ?  
 
?  
 

DiscendenzaModifica

Si sposò con Eleonora d'Aragona, figlia di Giovanni e di Cesarina Lancia, da cui ebbe due figli, i quali portarono i cognomi di entrambi i genitori:

  1. Nicola/Nicolò, figlio primogenito, marchese di Mazara, conte di Adragna, Alcamo, Burgio, Calatafimi, Calatamauro, Caltabellotta, Caltanissetta, Chiusa, Sambuca e Sclafani, il quale sposò Elisabetta Chiaramonte;
  2. Giovanni, conte di Burgio, Calatamauro e Chiusa, che sposò Eleonora di Navarra.

Voci correlateModifica