Hugo Boss

azienda di moda tedesca
HUGO BOSS AG
Logo
StatoGermania Germania
Forma societariaSocietà per azioni
ISINDE000A1PHFF7
Fondazione1923 a Metzingen
Fondata daHugo Boss
Sede principaleMetzingen
GruppoValentino Fashion Group
Persone chiaveJoachim Reinhardt - AD
SettoreTessile
Prodotti
Fatturato2,300 mld [1] (2012)
Utile netto291 mln [1] (2011)
Dipendenti12000 (2012)
Sito webwww.hugoboss.com/it

La HUGO BOSS AG è una casa di moda tedesca con sede a Metzingen, Germania, che prende il nome dal suo fondatore Hugo Ferdinand Boss. L'azienda è specializzata nella produzione di abiti e scarpe, inoltre copre vari rami della moda, sia maschile sia femminile, con abiti, accessori e fragranze (queste create dalla Procter & Gamble) che distribuisce attraverso gli oltre 5700 negozi monomarca e multibrand sparsi nel mondo.

StoriaModifica

Hugo Boss nel 1923 fondò a Metzingen, cittadina a sud di Stoccarda, un'azienda tessile a cui diede il suo nome. Gli affari, tuttavia, non decollarono, anche a causa della congiuntura economica della Germania degli anni venti, e nel 1930 dichiarò bancarotta. Rifondò la compagnia anche grazie all'aiuto del partito nazista a cui aveva da poco aderito.[2] Fu tra i creatori della divisa delle SA (Sturmabteilung=reparto d’assalto, note come camicie brune, primo gruppo paramilitare nazista), e in seguito fu il produttore delle divise delle SS e delle uniformi della gioventù hitleriana. Nel 1945, con la sconfitta della Germania nella seconda guerra mondiale, Hugo Boss, accusato di aver sostenuto la causa nazista, fu condannato a pagare una multa e privato del diritto al voto[3]; morì tre anni più tardi. La compagnia, quando le richieste di divise militari scemarono, cominciò nel 1953 la produzione di vestiti per uomo, settore in cui divenne leader nazionale e uno dei marchi più prestigiosi in ambito internazionale, grazie anche all'alta qualità degli abiti.

Nel 1985 l'azienda entrò in borsa e le quote di maggioranza vennero acquisite dal Gruppo Marzotto (oggi Valentino Fashion Group); due anni dopo nacque la linea Orange.

Nel 1993 l'azienda espanse la gamma di produzione, creando la prima fragranza, la "Hugo", da cui nascerà la linea omonima.

Il 2002 è l'anno di nascita della linea Baldessarini, dal nome dello stilista della casa Hugo Boss Werner Baldessarini.

Modifica

Hugo Boss è stato, per diversi anni, uno dei principali sponsor di un paio di team di Formula 1; dal 1984 al 2013 per McLaren e dal 2014 al 2017 per Mercedes.

Dal 2018 sponsorizza vetture di Formula E.

Nel 2022 entra nel mondo del tennis professionistico diventando sponsor tecnico ufficiale di Matteo Berrettini, numero 7 del rank ATP.

MarchiModifica

FragranzeModifica

UomoModifica

 
Il logo di Boss Selection
  • Boss Number One
  • Boss Bottled
  • Boss Bottled Night
  • Boss In Motion
  • Boss Soul
  • Boss Selection
  • Boss The Scent
  • Hugo XY
  • Hugo Green
  • Hugo Dark Blue
  • Hugo Element
  • Hugo Just Different
  • Hugo Red

DonnaModifica

  • Essence de Femme
  • Femme by Boss
  • Boss Intense
  • Boss Woman
  • Boss Ma Vie
  • Hugo XX
  • Boss Jour
  • The Scent Woman

NoteModifica

  1. ^ a b www.panbianconews.com, su pambianconews.com. URL consultato il 15 marzo 2012.
  2. ^ ricerca.repubblica.it, http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/09/23/hugo-boss-lo-stilista-di-hitler-divise.html.
  3. ^ (DE) Hugo Ferdinand Boss (1885–1948) und die Firma Hugo Boss (PDF), su Metzingen Zwangsarbeit, 18 aprile 1999. URL consultato il 31 dicembre 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN130636720 · LCCN (ENnr97024592 · GND (DE2123758-X · J9U (ENHE987007456496205171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-nr97024592