Il romanzo del vecio

libro di Gigi Garanzini

Il romanzo del vecio - Enzo Bearzot, una vita in contropiede è un libro scritto dal giornalista Gigi Garanzini, uscito in Italia nell'ottobre 1997, edito da Baldini Castoldi Dalai, con prefazione di Indro Montanelli.

Il romanzo del vecio
AutoreGigi Garanzini
1ª ed. originale1997
Generesaggio
Sottogeneresport
Lingua originaleitaliano

ContenutiModifica

Si tratta di un libro-intervista all'ex selezionatore dell'Italia, Enzo Bearzot, circa le sue esperienze maturate nel corso degli anni nelle varie città in cui ha vissuto, sia a livello professionale che a livello umano[1]. L'argomento centrale è la vittoria al campionato del mondo 1982 disputato in Spagna; il Vecio racconta la sua esperienza e quella dei giocatori prima e durante il torneo, quando si trovavano al centro delle polemiche che scaturivano sia dagli organi di stampa che da quelli della Federcalcio; polemiche che piano piano vennero spazzate via dalle continue vittorie della squadra.

Nell'ultima parte viene raccontata la vita e lo stato d'animo di Bearzot negli anni successivi; affermò di aver sempre detestato la Milano da bere degli anni 1980 e, a livello sportivo, decise di uscire di scena mentre il calcio si stava trasformando in uno spietato business moderno in cui girava troppo denaro.

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ Gigi Garanzini, Così Bearzot scelse di scommettere in Paolo Rossi, ed ebbe ragione, su Linkiesta, 10 dicembre 2020. URL consultato il 6 giugno 2022.

Collegamenti esterniModifica