Club de Alto Rendimiento Especializado Independiente del Valle

società calcistica ecuadoriana
(Reindirizzamento da Independiente del Valle)
Independiente del Valle
Calcio Football pictogram.svg
Detentore della Copa Sudamericana Detentore della Copa Sudamericana
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px pentasection vertical Black HEX-0753CB.svg Nero, azzurro
Dati societari
Città Sangolquí
Nazione Ecuador Ecuador
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Ecuador.svg FEF
Fondazione 1958
Presidente Ecuador Franklin Tello Ñuñez
Allenatore Ecuador Yuri Solano
Stadio Estadio Municipal General Rumiñahui
(7 500 posti)
Palmarès
Titoli nazionali 1 Primera Categoría Serie B
1 Segunda Categoría
Trofei internazionali 1 Coppa Sudamericana
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club de Alto Rendimiento Especializado Independiente del Valle, conosciuto più semplicemente come Independiente del Valle o Independiente e in precedenze denominato Club Social y Deportivo Independiente José Terán, è una società calcistica ecuadoriana con sede a Sangolquí. Milita nella massima divisione del campionato ecuadoriano di calcio e disputa le partite in casa nello Stadio Municipal General Rumiñahui (7 500 posti).

StoriaModifica

Il club fu fondato il 1º marzo 1958 e assunse il nome Independiente José Terán. Nel 2014 il club cambiò nome in Club de Alto Rendimiento Especializado Independiente del Valle.

Fu promosso per la prima volta nella Serie A ecuadoriana nel 2010. Il 6 febbraio 2010, nella prima partita disputata in Serie A, batté per 1-0 il Manta. Classificatosi decimo nel campionato a dodici squadre, riuscì a ottenere la salvezza con un margine di quattro punti sulla penultima. Nel 2011 si confermò decima forza del torneo, salvandosi dalla retrocessione per due punti. Nel 2012 la squadra giunse quarta e si qualificò per la Copa Sudamericana 2013. I progressi della squadra furono confermati nel 2013, quando la compagine ottenne il secondo posto in campionato, e nel 2014, quando chiuse ancora al secondo posto, a soli due punti dalla vetta. Nel 2015 si classificò terza.

Nel 2016 il club si è reso protagonista di un notevole percorso in Copa Libertadores. Superato il turno preliminare contro i paraguaiani del Club Guaraní (sconfitti 1-0 in Ecuador e inutilmente vittoriosi per 2-1 in patria per via della regola dei gol fuori casa), l'Independiente del Valle è stato inserito nel Gruppo 5 con Atlético Mineiro, Colo-Colo e Melgar. Con tre vittorie, due pareggi e una sconfitta in sei incontri ha chiuso al secondo posto, a due lunghezze dall'Atlético Mineiro, qualificandosi per gli ottavi di finale. Qui ha avuto la meglio sul quotato River Plate, campione in carica, battendolo per 2-0 in Ecuador e perdendo per 1-0 al Monumental di Buenos Aires. Il club ha devoluto l'intero incasso dell'ottavo di finale di andata del 28 aprile contro il River Plate (221.397 dollari) in favore delle vittime del terribile terremoto che il 16 aprile 2016 ha colpito le province di Manabí ed Esmeraldas e ha fatto altrettanto in occasione della partita di andata dei quarti di finale del 17 maggio contro l'UNAM Pumas[1]. Il 24 maggio 2016 l'Independiente del Valle ha eliminato l'UNAM Pumas prevalendo per 5-3 ai tiri di rigore (2-1 per gli ecuadoriani nella gara di andata e 2-1 per i messicani nel ritorno) e ha ottenuto, alla terza partecipazione in Copa Libertadores, la sua prima storica qualificazione alle semifinali, dove ha affrontato il Boca Juniors[2]. L'Independiente ha eliminato anche i quotati argentini, battendoli per 2-1 in Ecuador dopo essere passato in svantaggio[3] e per 3-2 alla Bombonera[4] dopo essere passato in svantaggio dopo quattro minuti di gioco ed essersi portato sul 3-1 dopo sette minuti di gioco della ripresa. In finale è stato battuto dall'Atlético Nacional per 1-0 nella finale di ritorno, dopo il pareggio per 1-1 all'Estadio Olímpico Atahualpa di Quito.

Nel 2019 ha vinto la Coppa Sudamericana battendo per 3-1 in finale il Colón (SF). Per l'Independiente è il primo alloro internazionale.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2009
2007

Competizioni internazionaliModifica

2019

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 2013
Terzo posto: 2014, 2015, 2017
Finalista: 2016

OrganicoModifica

RosaModifica

Aggiornata al 12 luglio 2019.

N. Ruolo Giocatore
1   P Joan López
13   P Hamilton Piedra
30   P Jorge Pinos
2   D Luis Segovia
4   D Anthony Landazuri
5   D Richard Schunke
17   D Angelo Preciado
18   D Bryan Rivera
27   D Fernando León
52   D Leonardo Realpe
10   C Efrén Mera (capitano)
15   C Roberto Garcés
N. Ruolo Giocatore
16   C Cristian Pellerano
21   C Alan Franco
23   C Dani Nieto
51   C Jhon Sánchez
53   C Andrés Mena
54   C Darlin Leiton
55   C Fricson Borja
7   A Washington Corozo
8   A Gabriel Torres
9   A Alejandro Cabeza
11   A Cristian Dájome
20   A Juan Govea

Organico 2015-2016Modifica

RosaModifica

Aggiornata al 17 aprile 2016.

N. Ruolo Giocatore
1   P Daniel Librado Azcona
3   D Arturo Mina
4   D Luís Caicedo
5   C Dixon Arroyo
7   A Jonny Uchuari
8   C Gabriel Cortez
9   A Jacson Pita
10   C Junior Sornoza
12   P Alexi Lemos
15   C Mario Rizotto
16   D Andi Caicedo
N. Ruolo Giocatore
17   C Julio Angulo
18   C Jefferson Orejuela
19   A José Angulo
20   D Christian Núñez
22   P Javier Nazareno
23   C Emiliano Tellechea
27   D Fernando León
51   A Wilter Ayoví
52   C Bryan Cabezas
70   A Miller Castillo

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica


  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio