Indy Lights

(Reindirizzamento da Indy Pro Series)

La Indy Lights è una serie propedeutica organizzata dalla Indy Racing League (IRL). È stata fondata nel 2002 per far crescere giovani talenti da convogliare in seguito nella IRL e la prima edizione ha coinciso con l'abbandono da parte della Infiniti dalla serie principale. Il motore è una versione modificata del 3.5L V8 montato sulla Infiniti Q45, in combinazione con un telaio Dallara. La serie ha dovuto lottare parecchio per attrarre nuovi piloti e spesso molte gare hanno visto la partecipazione di meno di 10 concorrenti. Tuttavia, grazie all'introduzione di alcune corse su tracciato stradale dal 2005, molte delle nuove promesse americane come Marco Andretti e Phil Giebler hanno partecipato saltuariamente alla serie. Nel 2006, l'incremento dei premi ha portato a uno schieramento di almeno 16 vetture, con appuntamenti divisi a metà tra circuiti ovali e stradali, e una gara indipendente dal circuito IRL in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di F1 a Indianapolis. La serie era denominata fino al 2006 Menards Infiniti Pro Series quando sia la Menards che la Nissan, proprietaria del marchio Infiniti abbandonarono la sponsorizzazione della serie. Fino al 2008 si è chiamata Indy Pro Series ed adesso è stata rinominata Firestone Indy Lights. In precedenza, un'altra serie di nome Indy Lights aveva svolto lo stesso ruolo per la CART e corse dal 1986 al 1990 con il nome di American Racing Series e dal 1991 al 2001 con il nome di Dayton Indy Lights. Il primo campione di questa categoria fu l'italiano Fabrizio Barbazza.

L'appuntamento più importante in calendario è la Freedom 100, che si disputa sull'ovale di Indianapolis il venerdì precedente la 500 miglia.

Albo d'oroModifica

Stagione Pilota Team Telaio Motore
CART American Racing Series
1986   Fabrizio Barbazza Arciero Racing March Buick
1987   Didier Theys Truesports March Buick
1988   Jon Beekhuis Enterprise Racing March Buick
1989   Mike Groff Leading Edge Motorsport March Buick
1990   Paul Tracy Landford Racing March Buick
CART Indy Lights Series
1991   Eric Bachelart Landford Racing March Buick
1992   Robbie Buhl Leading Edge Motorsport March Buick
1993   Bryan Herta Tasman Motorsports Lola Buick
1994   Steve Robertson Tasman Motorsports Lola Buick
1995   Greg Moore Forsythe Racing Lola Buick
1996   David Empringham Forsythe Racing Lola Buick
1997   Tony Kanaan Tasman Motorsports Lola Buick
1998   Cristiano Da Matta Tasman Motorsports Lola Buick
1999   Oriol Servià Dorricott Racing Lola Buick
2000   Scott Dixon PacWest Lights Lola Buick
2001   Townsend Bell Dorricott Racing Lola Buick
IRL Infiniti Pro Series
2002   A.J. Foyt IV A.J. Foyt Enterprises Dallara Infiniti
2003   Mark Taylor Panther Racing Dallara Infiniti
2004   Thiago Medeiros Sam Schmidt Motorsports Dallara Infiniti
2005   Wade Cunningham Brian Stewart Racing Dallara Infiniti
IRL Indy Pro Series
2006   Jay Howard Sam Schmidt Motorsports Dallara senza marchio
2007   Alex Lloyd Sam Schmidt Motorsports Dallara senza marchio
IRL Firestone Indy Lights
2008   Raphael Matos AGR-AFS Racing Dallara senza marchio
2009   J. R. Hildebrand AGR-AFS Racing Dallara senza marchio
IndyCar Firestone Indy Ligths
2010   Jean-Karl Vernay Sam Schmidt Motorsports Dallara senza marchio
2011   Josef Newgarden Sam Schmidt Motorsports Dallara senza marchio
2012   Tristan Vautier Sam Schmidt Motorsports Dallara senza marchio
2013   Sage Karam Schmidt Peterson Motorsports Dallara senza marchio
2014   Gabby Chaves Belardi Auto Racing Dallara senza marchio

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Indy Pro Series, su indycar.com. URL consultato il 20 maggio 2007 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2007).
  • Indy Pro Racer, su indyproracer.com.
  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo