J.J. Redick

cestista statunitense
J.J. Redick
J.J. Redick 20131118 Clippers v Grizzles.jpg
Redick in azione con la maglia dei Los Angeles Clippers
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Squadra Dallas Mavericks
Carriera
Giovanili
Cave Spring High School
2002-2006Duke Blue Devils
Squadre di club
2006-2013Orlando Magic396 (3.662)
2013Milwaukee Bucks28 (344)
2013-2017L.A. Clippers266 (4.208)
2017-2019Philadelphia 76ers146 (2.570)
2019-2021N. Orleans Pelicans91 (1.187)
2021-Dallas Mavericks0 (0)
Nazionale
2003Stati Uniti Stati Uniti U-19
2005Stati Uniti Stati Uniti U-21
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 marzo 2021

Jonathan Clay "J.J." Redick (Cookeville, 24 giugno 1984) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i Dallas Mavericks.

Caratteristiche tecnicheModifica

Redick è un ottimo tiratore da tre punti oltre a essere un buon difensore.[1][2][3]

CarrieraModifica

Gli anni a DukeModifica

Nel 2002 Redick passa dalla Cave Spring High School all'Università di Duke, portandosi dietro la fama di miglior tiratore uscente dalla high school.

Nel primo anno, affiancato a futuri giocatori NBA come Chris Duhon e Shelden Williams gioca 33 partite di cui 30 partendo dal quintetto base, e segna 15 punti di media (495 totali).

Nel secondo anno, disputa ancora una buona stagione, con 15,9 punti di media (589 punti totali, in 37 incontri, di cui 35 in quintetto), e viene nominato all american.

Il terzo anno è quello della consacrazione definitiva: segna 21,8 punti di media, in 33 partite giocate tutte da titolare, e viene inserito nell'NCAA AP All-America First Team.

Ormai giocatore affermato, tiene una media di 26 punti a partita. Viene nominato NCAA AP Player of the Year, riceve l'NCAA Naismith Men's College Player of the Year Award, l'NCAA John R. Wooden Award e viene inserito per la seconda volta nell'NCAA AP All-America First Team.

L'approdo nella NBAModifica

Orlando MagicModifica

 
Redick con la maglia degli Orlando Magic.

Scelto dagli Orlando Magic con l'undicesima chiamata assoluta al draft 2006, inizialmente fatica a trovare spazio, dato che coach Brian Hill gli preferisce nel ruolo Nelson, Bogans e Dooling.

Il secondo anno con l'arrivo di Stan Van Gundy, le cose non vanno molto meglio al punto che Redick comincia seriamente a pensare di lasciare Orlando per cercare fortuna altrove.[4] L'anno successivo viene scelto dai Magic, alla ventiduesima chiamata, Courtney Lee, il giocatore pare arrivare a Orlando come comprimario, invece riesce a lasciare il segno nei Magic al punto che spesso Van Gundy lo utilizza in quintetto e per fargli spazio cede addirittura la guardia titolare Keith Bogans. Per il vacillante Redick è l'ennesima spallata, pare quella decisiva, ma per uno strano scherzo del destino la sua carriera si sblocca proprio in quell'anno. I Magic trovano la chiave di volta della stagione, arrivano in finale NBA e J.J. riesce a ritagliarsi il suo spazio.

Nella stagione 2009-10 vengono ceduti Hidayet Türkoğlu e lo stesso Lee, e arriva Vince Carter, fiducia dunque a Redick che diventa la prima alternativa nel ruolo a Vincredible: la stagione si dimostra positiva per Redick che vede aumentare il suo minutaggio, e di conseguenza stabilisce medie career-high nelle principali statistiche.

Milwaukee BucksModifica

 
Redick ai Milwaukee Bucks

Il 21 febbraio 2013 viene coinvolto in uno scambio che lo porta ai Milwaukee Bucks insieme a Ish Smith e Gustavo Ayón in cambio di Beno Udrih, Tobias Harris e Doron Lamb.

Los Angeles ClippersModifica

Il 10 luglio 2013 firma, tramite una Sign-And-Trade, un contratto di 27 milioni per 4 anni con i Los Angeles Clippers, diventando così la guardia titolare della squadra californiana.[5]

Philadelphia 76ersModifica

L'8 luglio 2017 firma un contratto di 23 milioni per un anno con i Philadelphia 76ers.[6] La stagione disputata con la franchigia sarà molto positiva tanto che Redick sarà uno dei trascinatori sia nella Regular Season sia nei playoffs, dove la squadra verrà eliminata al secondo turno per mano dei Boston Celtics.

 
Redick ai 76ers

Il 6 luglio 2018, Redick rifirma, a cifre inferiori, circa 12-13 milioni di dollari, con i 76ers.[7]

New Orleans PelicansModifica

Durante la free agency firma un biennale da 26,6 milioni di dollari con i New Orleans Pelicans.

StatisticheModifica

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high
* Primo nella lega

NCAAModifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2002-2003 Duke Blue Devils 33 30 30,7 41,3 39,9 91,9 2,5 2,0 1,2 0,1 15,0
2003-2004 Duke Blue Devils 37 35 31,1 42,3 39,5 95,3 3,2 1,6 0,7 0,1 15,9
2004-2005 Duke Blue Devils 33 33 37,3 40,8 40,3 93,8 3,3 2,6 1,1 0,1 21,9
2006-2007 Duke Blue Devils 36 36 36,7 47,0 42,1 86,3 2,1 2,6 1,4 0,1 26,8
Carriera 139 134 33,9 43,3 40,6 91,2 2,8 2,2 1,1 0,1 19,9

Massimi in carrieraModifica

NBAModifica

Regular seasonModifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2006-2007 Orlando Magic 42 0 14,8 41,0 38,8 90,0 1,2 0,9 0,3 0,0 6,0
2007-2008 Orlando Magic 34 0 8,1 44,4 39,5 79,4 0,7 0,5 0,1 0,0 4,1
2008-2009 Orlando Magic 64 5 17,4 39,1 37,4 87,1 1,7 1,1 0,3 0,0 6,0
2009-2010 Orlando Magic 82 9 22,0 43,9 40,5 86,0 1,9 1,9 0,3 0,0 9,6
2010-2011 Orlando Magic 59 5 25,6 44,1 39,7 87,5 1,9 1,7 0,5 0,1 10,1
2011-2012 Orlando Magic 65 22 27,2 42,5 41,8 91,1 2,3 2,5 0,4 0,1 11,6
2012-2013 Orlando Magic 50 11 31,5 45,0 39,0 89,1 2,4 4,4 0,6 0,1 15,1
2012-2013 Milwaukee Bucks 28 2 28,7 40,3 31,8 91,8 1,9 2,7 0,3 0,1 12,3
2013-2014 L.A. Clippers 35 34 28,2 45,5 39,5 91,5 2,1 2,2 0,8 0,1 15,2
2014-2015 L.A. Clippers 78 78 30,9 47,7 43,7 90,1 2,1 1,8 0,5 0,1 16,4
2015-2016 L.A. Clippers 75 75 28,0 48,0 47,5* 88,8 1,9 1,4 0,6 0,1 16,3
2016-2017 L.A. Clippers 78 78 28,2 44,5 42,9 89,1 2,2 1,4 0,7 0,2 15,0
2017-2018 Philadelphia 76ers 70 70 30,2 46,0 42,0 90,4 2,5 3,0 0,5 0,1 17,1
2018-2019 Philadelphia 76ers 76 63 31,3 44,0 39,7 89,4 2,4 2,7 0,4 0,2 18,1
2019-2020 N. Orleans Pelicans 60 36 26,4 45,3 45,3 89,2 2,5 2,0 0,3 0,2 15,3
Carriera 896 488 25,9 44,8 41,6 89,1 2,1 2,0 0,5 0,1 13,1

Play-offModifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2007 Orlando Magic 1 0 11,0 50,0 100,0 - 0,0 2,0 0,0 0,0 3,0
2008 Orlando Magic 2 0 5,0 0,0 0,0 - 0,5 0,0 0,0 0,0 0,0
2009 Orlando Magic 16 8 20,4 37,3 40,4 92,9 1,2 1,9 0,5 0,1 6,0
2010 Orlando Magic 14 0 19,2 42,3 42,9 85,7 1,7 1,4 0,7 0,0 7,5
2011 Orlando Magic 6 0 20,0 35,7 6,7 75,0 1,8 1,0 0,2 0,2 6,7
2012 Orlando Magic 5 0 24,6 43,2 21,1 85,7 1,0 3,2 0,2 0,0 10,8
2013 Milwaukee Bucks 4 0 17,3 44,0 33,3 100,0 0,8 1,3 0,3 0,0 7,3
2014 L.A. Clippers 13 13 27,0 45,9 40,0 96,2 1,7 1,5 0,8 0,0 13,3
2015 L.A. Clippers 14 14 38,6 43,5 39,8 94,3 2,1 1,7 0,7 0,4 14,9
2016 L.A. Clippers 6 6 27,7 43,0 35,5 66,7 2,0 0,8 0,2 0,2 13,5
2017 L.A. Clippers 7 7 29,4 38,0 34,6 85,0 1,7 0,9 0,3 0,0 9,1
2018 Philadelphia 76ers 10 10 34,2 44,4 34,7 85,7 1,5 2,6 0,8 0,1 18,1
2019 Philadelphia 76ers 12 12 31,3 43,5 41,4 85,0 1,4 1,6 0,1 0,3 13,4
Carriera 110 70 26,5 42,5 37,1 87,9 1,6 1,6 0,5 0,1 10,9

Massimi in carrieraModifica

Premi e riconoscimentiModifica

  • McDonald's All American (2002)
  • NCAA AP Player of the Year (2006)
  • NCAA John R. Wooden Award (2006)
  • NCAA Naismith Men's College Player of the Year Award (2006)
  • 2 volte NCAA AP All-America First Team (2005, 2006)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Bleacher Report Milestones, JJ Redick Breaks Clippers Single-Season Mark for 3-Point Makes, su Bleacher Report. URL consultato il 7 aprile 2019.
  2. ^ (EN) Ryan Davis, The 25 Best Three-Point Shooters in NBA History, su Sportscasting, 13 dicembre 2017. URL consultato il 7 aprile 2019.
  3. ^ (EN) J.J. Redick is the 41st Best Player in Basketball - TSP [collegamento interrotto], su Prime Sports Net, 26 agosto 2016. URL consultato il 7 aprile 2019.
  4. ^ (EN) Ryan Anderson, J.J. Redick discuss Orlando departure, su Orlando Magic Daily, 21 maggio 2016. URL consultato il 7 aprile 2019.
  5. ^ (EN) Clippers acquire Jared Dudley and J.J. Redick in three-team trade, su Los Angeles Clippers. URL consultato il 7 aprile 2019.
  6. ^ Sky Sport, NBA: J.J. Redick passa ai Philadephia 76ers, su sport.sky.it. URL consultato il 7 aprile 2019.
  7. ^ Sky Sport, JJ Redick rinnova con i Sixers per un anno, su sport.sky.it. URL consultato il 7 aprile 2019.
  8. ^ J.J. Redick - NCAA Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato il 13 giugno 2020.
  9. ^ J.J. Redick - NBA Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato il 13 giugno 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/152355