Jake Ellenberger

artista marziale misto statunitense
Jake Ellenberger
Jake Ellenberger at MMA Holiday Tour at Al Asad Air Base (cropped).jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Jiu jitsu brasiliano, Lotta libera, Kickboxing
Squadra Stati Uniti Reign Training Center
Stati Uniti Kings MMA
Carriera
Soprannome The Juggernaut
Combatte da Stati Uniti Omaha, Stati Uniti
Stati Uniti Lake Forest, Stati Uniti
Vittorie 31
per knockout 19
per sottomissione 6
Sconfitte 11
 

Jacob Steven Ellenberger (Omaha, 28 marzo 1985) è un ex lottatore di arti marziali miste statunitense.

Ha combattuto nella categoria dei pesi welter per l'organizzazione UFC.

Ha un fratello gemello, Joe Ellenberger, anch'egli lottatore professionista di arti marziali miste sotto contratto con l'UFC dal 2014.

Carriera nelle arti marziali misteModifica

IniziModifica

Terminato il servizio di leva per il corpo dei Marines, Ellenberger inizia a combattere come professionista nel 2005 per diverse organizzazioni e tornei di minore importanza come AFC e ROF, dimostrando subito di essere di un livello superiore ai propri avversari grazie ad uno score di 12-0.

Nel 2006 passa all'IFL e in contemporanea combatte anche per la promozione Bodog, che gli permette di lottare fuori dagli Stati Uniti d'America, e per la M-1 Global, la più importante promozione europea: con queste federazioni il record personale diviene più altalenante, un 8-4 nel quale patisce le sconfitte ad opera di Jay Hieron, Derrick Noble, l'esperto di jiu jitsu brasiliano Delson Heleno e Rick Story.

Combatte una gara anche per la Bellator Fighting Championships.

Ultimate Fighting ChampionshipModifica

Riesce ad entrare nella prestigiosa UFC nel 2009.

L'inizio è negativo ma non tragico, in quanto perde solamente ai punti e non in modo unanime contro il forte Carlos Condit. Successivamente inanella una serie di risultati positivi, tra questi l'eclatante vittoria contro Jake Shields in soli 53 secondi, Shields che nell'incontro precedente aveva combattuto per il titolo dei Pesi Welter UFC contro il campione in carica Georges St-Pierre. Pur con questi risultati Ellenberger non poté entrare subito nella bagarre per il titolo in quanto al tempo era stato deciso che fosse affare tra St-Pierre, Condit e Nick Diaz.

Nel 2012 Ellenberger dimostra ancora di valere un title shot sconfiggendo ai punti Diego Sanchez, al tempo uno dei primi 15 nella sua categoria di peso: Ellenberger controlla agevolmente l'avversario per tutto l'incontro portando buoni colpi nei primi due round, ma nel terzo rischia moltissimo subendo un feroce ground and pound.

Quell'anno combatté per un possibile posto da contendente al titolo dei pesi welter contro il thaiboxer danese Martin Kampmann, perdendo per KO nel secondo round dopo aver dominato la prima ripresa. In ottobre si rifà vincendo ai punti una difficile sfida contro Jay Hieron, vendicando così la prima sconfitta da professionista avvenuta proprio per ano dell'ex campione IFL ed ex contendente Bellator.

Nel 2013 ottiene un'importante vittoria per mezzo di uno spettacolare KO contro l'ex campione Strikeforce ed ex contendente al titolo dei pesi medi UFC Nate Marquardt, il quale sostituiva Johny Hendricks, venendo premiato con il riconoscimento Knockout of the Night. Lo stesso anno crolla ancora una volta in un match cruciale per ottenere una sfida per il titolo quando viene sconfitto per decisione unanime dal prodigio canadese Rory MacDonald in un incontro tattico che ha visto un Ellenberger molto timido.

Nel gennaio 2014 avrebbe dovuto lottare per la prima volta in un evento UFC fuori dal Nord America, ovvero in Singapore contro l'ex campione Strikeforce Tarec Saffiedine, ma proprio Ellenberger diede forfait per un infortunio ai muscoli ischiocrurali ed il match venne posticipato ad aprile negli Stati Uniti; successivamente fu Saffiedine ad infortunarsi e ad accettare di sostituirlo in un incontro programmato per maggio fu il contendente numero 1 dei ranking Robbie Lawler, uscito sconfitto dal match titolato in marzo contro il neocampione Johny Hendricks: Ellenberger subì i potenti colpi del rivale e venne steso da Lawler durante la terza ripresa.

A novembre dello stesso anno affrontò Kelvin Gastelum all'evento UFC 180, perdendo l'incontro per sottomissione al primo round.

Torna alla vittoria nel febbraio del 2015 con una sottomissione ai danni dell'ex contendente al titolo Josh Koscheck, ottenendo il premio Performance of the Night.

A luglio affrontò, nel match principale dell'evento finale della ventunesima stagione del reality show The Ultimate Fighter, il talentuoso Stephen Thompson venendo sconfitto al primo round per KO con un calcio girato in pieno volto.

Nel gennaio del 2016 affrontò il belga, nonché l'ex campione dei pesi welter Strikeforce, Tarec Saffiedine. Ellenberger venne sconfitto per decisione unanime.

Il 30 luglio dovette fronteggiare Matt Brown all'evento UFC 201. Dopo 3 secondi dall'inizio dell'incontro, Ellenberger colpì rapidamente Brown con un gancio destro mandandolo al tappeto; nonostante fosse visibilmente stordito Brown riuscì a riprendersi dal colpo subito. Dopo quasi due minuti Ellenberger, trovandosi alle strette a causa della forte pressione esercitata da Matt, andò a segno con un potente calcio al corpo facendo rannicchiare Brown per il forte dolore. Una volta al tappeto Jake non trovò nessuna difficoltà a chiudere l'incontro per KO tecnico. Con questa vittoria venne premiato con il riconoscimento Performance of the Night.

A dicembre affrontò Jorge Masvidal. L'esito di questo incontro fu molto controverso; infatti al quarto minuto della prima ripresa, in un tentativo di attacco Ellenberger rimase incastrato con il pollice nella rete metallica, impedendogli di rialzarsi. Nel tentativo di liberarsi, Masvidal ne approfittò per colpirlo ripetutamente al volto costringendo l'arbitro Herb Dean a contrapporsi tra i due. L'arbitro uscendo dall'ottagono informò i giudici di gara di non aver fermato l'incontro, ma di aver chiamato il time-out; nonostante ciò venne deciso di dare la vittoria a Masvidal per KO tecnico.

Risultati nelle arti marziali misteModifica

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 31-15   Bryan Barberena KO Tecnico (pugni) UFC Fight Night: Gaethje vs. Vick 25 agosto 2018 1 2:26   Lincoln, Stati Uniti
Sconfitta 31-14   Ben Saunders KO Tecnico (ginocchiata al corpo e pugni) UFC Fight Night: Rivera vs. Moraes 1 giugno 2017 1 1:56   Utica, Stati Uniti
Sconfitta 31-13   Mike Perry KO (gomitata) UFC Fight Night: Swanson vs. Lobov 22 aprile 2017 2 1:05   Nashville, Stati Uniti
Sconfitta 31-12   Jorge Masvidal KO Tecnico (pugni) The Ultimate Fighter: Tournament of Champions Finale 3 dicembre 2016 1 4:05   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 31-11   Matt Brown KO Tecnico (calcio al corpo e pugni) UFC 201: Lawler vs. Woodley 30 luglio 2016 1 1:46   Atlanta, Stati Uniti Performance of the Night
Sconfitta 30-11   Tarec Saffiedine Decisione (unanime) UFC on Fox: Johnson vs. Bader 30 gennaio 2016 3 5:00   Newark, Stati Uniti
Sconfitta 30-10   Stephen Thompson KO (calcio girato e pugni) The Ultimate Fighter 21 Finale 12 luglio 2015 1 4:29   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 30-9   Josh Koscheck Sottomissione (north south choke) UFC 184: Rousey vs. Zingano 28 febbraio 2015 2 4:20   Los Angeles, Stati Uniti
Sconfitta 29-9   Kelvin Gastelum Sottomissione (rear-naked choke) UFC 180: Werdum vs. Hunt 15 novembre 2014 1 4:46   Città del Messico, Messico
Sconfitta 29-8   Robbie Lawler KO Tecnico (ginocchiata e pugni) UFC 173: Barao vs. Dillashaw 24 maggio 2014 3 3:06   Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 29-7   Rory MacDonald Decisione (unanime) UFC on Fox: Johnson vs. Moraga 27 luglio 2013 3 5:00   Seattle, Stati Uniti
Vittoria 29-6   Nate Marquardt KO (pugno) UFC 158: St-Pierre vs. Diaz 16 marzo 2013 1 3:00   Montréal, Canada
Vittoria 28-6   Jay Hieron Decisione (unanime) UFC on FX: Browne vs. Bigfoot 5 ottobre 2012 3 5:00   Minneapolis, Stati Uniti
Sconfitta 27-6   Martin Kampmann KO (ginocchiata) The Ultimate Fighter: Live Finale 1º giugno 2012 2 1:40   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 27-5   Diego Sanchez Decisione (unanime) UFC on Fuel TV: Sanchez vs. Ellenberger 15 febbraio 2012 3 5:00   Omaha, Stati Uniti
Vittoria 26–5   Jake Shields KO Tecnico (ginocchiata e pugni) UFC Fight Night: Shields vs. Ellenberger 17 settembre 2011 1 0:53   New Orleans, Stati Uniti
Vittoria 25–5   Sean Pierson KO (pugni) UFC 129: St-Pierre vs. Shields 30 aprile 2011 1 2:42   Toronto, Canada
Vittoria 24–5   Carlos Eduardo Rocha Decisione (non unanime) UFC 126: Silva vs. Belfort 5 febbraio 2011 3 5:00   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 23–5   John Howard KO Tecnico (stop medico) UFC Live: Jones vs. Matyushenko 1º agosto 2010 3 2:21   San Diego, Stati Uniti
Vittoria 22–5   Mike Pyle KO Tecnico (pugni) UFC 108: Evans vs. Silva 2 gennaio 2010 2 0:22   Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 21–5   Carlos Condit Decisione (non unanime) UFC Fight Night: Diaz vs. Guillard 16 settembre 2009 3 5:00   Oklahoma City, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 21–4   Marcelo Alfaya KO (pugno) Bellator XI 12 giugno 2009 1 0:42   Uncasville, Stati Uniti
Vittoria 20–4   Brendan Seguin Decisione (unanime) VFC 27: Mayhem 1º maggio 2009 3 5:00   Council Bluffs, Stati Uniti
Vittoria 19–4   Doo Won Seo KO Tecnico (stop medico) M-1 Challenge 6: Korea 29 agosto 2008 2 3:04   Seul, Corea del Sud
Vittoria 18–4   Farouk Lakebir Decisione (maggioranza) M-1 Challenge 5: Japan 17 luglio 2008 2 5:00   Tokyo, Giappone
Sconfitta 17–4   Rick Story Decisione (unanime) SF 23: Heated Rivals 20 giugno 2008 3 5:00   Portland, Stati Uniti
Vittoria 17–3   Pat Healy Decisione (unanime) IFL: Las Vegas 29 febbraio 2008 3 4:00   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 16–3   José Landi-Jons KO (pugno) EFC 5: Revolution 3 novembre 2007 1 0:09   Prince George, Canada
Sconfitta 15–3   Delson Heleno Sottomissione (armbar) IFL: 2007 Team Championship Final 20 settembre 2007 2 3:45   Hollywood, Stati Uniti
Vittoria 15–2   Zach Light KO Tecnico (pugni) Bodog Fight: Costa Rica Combat 16 febbraio 2007 1 3:51   Costa Rica
Vittoria 14–2   Ben Uker KO Tecnico (pugni) IFL: Championship Final 29 dicembre 2006 2 1:44   Uncasville, Stati Uniti
Sconfitta 13–2   Derrick Noble Decisione (unanime) Bodog Fight: Clash of the Nations 16 dicembre 2006 3 5:00   San Pietroburgo, Russia
Vittoria 13–1   Ryan Stout KO Tecnico (pugni) IFC: Rumble on the River 2 10 novembre 2006 2 4:06   Kearney, Stati Uniti
Sconfitta 12–1   Jay Hieron Decisione (unanime) IFL: Championship 2006 3 giugno 2006 3 4:00   Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 12–0   Gil Castillo KO Tecnico (pugni) IFC: Caged Combat 1º aprile 2006 1 1:30   Sacramento, Stati Uniti
Vittoria 11–0   Kenneth Allen Sottomissione (armbar) IFC: Rumble on the River 11 marzo 2006 1 -   Kearney, Stati Uniti
Vittoria 10–0   Mark Bear KO Tecnico (ferita) VFC 12: Warpath 25 febbraio 2006 2 -   Council Bluffs, Stati Uniti
Vittoria 9–0   Laverne Clark Sottomissione (triangolo) KOTC 64: Raging Bull 16 dicembre 2005 2 3:06   Cleveland, Stati Uniti
Vittoria 8–0   Sean Huffman Sottomissione (pugni) VFC 11: Demolition 3 dicembre 2005 3 0:22   Council Bluffs, Stati Uniti
Vittoria 7–0   Brian Daley KO Tecnico (pugni) AFC 4: New Hitter 18 novembre 2005 1 1:31   Omaha, Stati Uniti
Vittoria 6–0   Evan Boemer KO (pugni) Extreme Challenge 65 21 ottobre 2005 1 0:48   Medina, Stati Uniti
Vittoria 5–0   Brent Shepard KO (pugno) All Fighting Championships 3 24 settembre 2005 1 -   Omaha, Stati Uniti
Vittoria 4–0   Deryck Ripley Sottomissione (pugni) VFC 10: Championship X 6 agosto 2005 1 1:41   Council Bluffs, Stati Uniti
Vittoria 3–0   Brad Fox KO Tecnico (pugni) ROF 17: Unstoppable 18 giugno 2005 2 2:15   Castle Rock, Stati Uniti
Vittoria 2–0   Cory Simpson Sottomissione (strangolamento) XKK: Des Moines 20 maggio 2005 3 -   Des Moines, Stati Uniti
Vittoria 1–0   Cameron Wells KO Tecnico (pugni) AFC 1: Takedown 9 aprile 2005 1 -   Omaha, Stati Uniti

NoteModifica


Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/22617