Jon Ola Sand

dirigente d'azienda norvegese

Jon Ola Sand (Oslo, 21 dicembre 1961) è un dirigente d'azienda norvegese, ex supervisore esecutivo dell'Eurovision Song Contest e del Junior Eurovision Song Contest.

Jon Ola Sand durante una conferenza stampa per il Junior Eurovision Song Contest 2018

BiografiaModifica

Nato ad Oslo da Bjørn Sand e Unni Bernhoft, entrambi attori norvegesi, è cresciuto nel quartiere di Vinderen. Nel 1980 ha terminato gli studi superiori con indirizzo musicale, apparendo con un ruolo minore nel film At dere tør!.

Da giovane è stato batterista di una band amatoriale, venendo poi assunto nel 1981 dall'emittente norvegese Norsk rikskringkasting (NRK). Tra i programmi che ha diretto o prodotto per l'emittente ci sono il concerto per il premio Nobel per la pace, il premio Amanda e il Melodi Grand Prix[1], a cui si aggiunge la direzione della delegazione norvegese all'Eurovision Song Contest tra il 1998 e il 2005. Tra il 1992 e il 1996 ha lavorato per TV 2, altra emittente televisiva norvegese.

Nel 2010 è stato produttore esecutivo del 55° Eurovision Song Contest, organizzato da NRK, e, in seguito al termine del mandato di Svante Stockselius, è stato nominato dall'Unione europea di radiodiffusione come supervisore esecutivo della manifestazione[2]. Nominato negli anni successivi supervisore esecutivo del Junior Eurovision Song Contest, dell'Eurovision Choir e dell'Eurovision Young Musicians, ha lasciato i quattro incarichi nel 2020, dopo la cancellazione del 65° Eurovision Song Contest.[3]

Vita privataModifica

Dal 2010 vive con il compagno Mattias Carlsson[4] a Ginevra, in Svizzera.

NoteModifica

  1. ^ (NO) Inger-Marit Knap Sæby, Tar over som ny ESC-sjef, in NRK, 26 novembre 2010. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Jarmo Siim, Jon Ola Sand new Executive Supervisor, in Eurovision Song Contest, 26 novembre 2010. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  3. ^ (EN) Jon Ola Sand to step down as Executive Supervisor after Rotterdam 2020, in Eurovision Song Contest, 30 settembre 2019. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  4. ^ (NO) Jonas Sverrisson Rasch, Svenskene prøver å koke suppe på en spiker, in Dagbladet, 27 maggio 2010. URL consultato il 10 ottobre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7402158631013723370009 · GND (DE120746922X