Apri il menu principale

Jorge Sampaio

politico portoghese
Jorge Sampaio
Jorge Sampaio 3.jpg

Portogallo Presidente del Portogallo
Durata mandato 9 marzo 1996 –
9 marzo 2006
Capo del governo António Guterres
José Manuel Barroso
Pedro Santana Lopes
José Sócrates
Predecessore Mário Soares
Successore Aníbal Cavaco Silva

Sindaco di Lisbona
Durata mandato 22 gennaio 1990 –
14 agosto 1995
Predecessore Nuno Krus Abecassis
Successore João Soares

Segretario generale del Partito Socialista
Durata mandato 15 gennaio 1989 –
23 febbraio 1992
Predecessore Vítor Constâncio
Successore António Guterres

Capo dell'opposizione portoghese
Durata mandato 15 gennaio 1989 –
23 febbraio 1992
Predecessore Vítor Constâncio
Successore António Guterres

Dati generali
Partito politico Partito Socialista

Jorge Sampaio, nome completo Jorge Fernando Branco de Sampaio (Lisbona, 18 settembre 1939), è un politico portoghese, appartenente al Partito Socialista.

È stato Presidente della Repubblica per due mandati dal 9 marzo 1996 al 9 marzo 2006. Ha anche ricoperto il ruolo di sindaco di Lisbona.

Indice

OnorificenzeModifica

Onorificenze portoghesiModifica

  Fascia dei tre ordini
  Gran maestro dell'Ordine della Torre e della spada
  Gran maestro dell'Ordine del Cristo
  Gran maestro dell'Ordine militare di San Benedetto d'Avis
  Gran maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada
  Gran maestro dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
  Gran maestro dell'Ordine della Libertà
  Gran maestro dell'Ordine al merito
  Gran maestro dell'Ordine dell'Istruzione pubblica
  Gran Maestro dell'Ordine al merito agricolo, industriale e commerciale

Personalmente è stato insignito dei titoli di:

  Grand'Ufficiale dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
— 3 agosto 1983
  Gran collare dell'Ordine della Torre e della spada
— 9 marzo 2006
  Gran collare dell'Ordine della Libertà
— 9 marzo 2006
  Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
— 5 aprile 2018

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica di Cipro (Cipro)
— 21 dicembre 1990
  Commendatore di gran croce dell'Ordine del Leone di Finlandia (Finlandia)
— 8 marzo 1991
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine nazionale della Croce del Sud (Brasile)
— 22 agosto 1991
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Portogallo)
— 25 marzo 1992
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine di Bernardo O'Higgins (Cile)
— 5 marzo 1993
  Gran cordone dell'Ordine della Repubblica (Tunisia)
— 12 luglio 1994
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale vittoriano (Regno Unito)
— 12 luglio 1994
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco)
— 27 luglio 1995
  Medaglia dell'Ordine delle Colline di Boé (Guinea Bissau)
— 2 luglio 1996
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine del Rio Branco (Brasile)
— 25 luglio 1996
  Gran croce al merito con placca dell'Ordine al merito di Germania (Germania)
— 15 ottobre 1996
  Membro di I grado dell'Ordine dell'Amicizia e della pace (Mozambico)
— 12 maggio 1997
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca (Polonia)
— 9 ottobre 1997
  Gran collare dell'Ordine del Rio Branco (Brasile)
— 9 dicembre 1997
  Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 17 maggio 1996[1]
  Ordine di Jaroslav il Saggio di I classe (Ucraina)
— 13 aprile 1998
  Gran collare dell'Ordine del Liberatore (Venezuela)
— 24 febbraio 1999
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 22 aprile 1999
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine al merito di Germania (Germania)
— 17 maggio 1999
  Collare dell'Ordine dell'Aquila azteca (Messico)
— 14 maggio 1999
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
— 29 novembre 1999
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Salvatore (Grecia)
— 10 dicembre 1999
  Collare dell'Ordine della Stella di Romania (Romania)
— 15 marzo 2000[2]
  Ordine della Libertà della Repubblica di Slovenia in Oro (Slovenia)
— 31 marzo 2000
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine del 7 settembre (Tunisia)
— 10 maggio 2000
  Collare dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 8 settembre 2000[3]
  Gran cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— 9 ottobre 2000
  Gran collare dell'Ordine di Amilcare Cabral (Capo Verde)
— 26 marzo 2001
  Collare dell'Ordine al merito (Cile)
— 30 settembre 2001
  Cavaliere di gran croce decorato di gran cordone dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (Italia)
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 27 novembre 2001[4]
  Grande stella dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca (Austria)
— 2002
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Stella equatoriale (Gabon)
— 8 gennaio 2002
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine di Francisco de Miranda (Venezuela)
— 24 giugno 2002
  Gran croce con collare dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 23 settembre 2002
  Cavaliere di gran croce onorario dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito)
— 23 settembre 2002
  Collare dell'Ordine del liberatore San Martín (Argentina)
— 12 dicembre 2002
  Membro di I classe dell'Ordine della Doppia croce bianca (Slovacchia)
— 2003
  Commendatore di gran croce con collare dell'Ordine della Rosa bianca (Finlandia)
— 6 febbraio 2003
  Collare dell'Ordine della Croce della Terra mariana (Estonia)
— 27 giugno 2003
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania)
— 27 giugno 2003
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine reale norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
— 24 giugno 2004
  Gran collare dell'Ordine al merito (Algeria)
— 1º dicembre 2004
  Collare dell'Ordine nazionale al merito (Paraguay)
— 4 gennaio 2006
  Cavaliere di I classe dell'Ordine della Stella bianca (Estonia)
— 29 marzo 2006
  Cavaliere dell'Ordine del Leone d'oro di Nassau (Lussemburgo)
— 15 settembre 2010
  Commendatore di gran croce con collare dell'Ordine delle Tre stelle (Lettonia)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79184565 · ISNI (EN0000 0001 1493 9682 · LCCN (ENn95043029 · GND (DE119409968 · BNF (FRcb14469765b (data)