António Guterres

politico portoghese
António Guterres
António Guterres - 2019 (48132270313) (cropped).jpg

Segretario generale delle Nazioni Unite
In carica
Inizio mandato 1º gennaio 2017
Predecessore Ban Ki-moon

Presidente del Consiglio europeo
Durata mandato 1º gennaio 2000 –
30 giugno 2000
Predecessore Paavo Lipponen
Successore Jacques Chirac

Primo ministro del Portogallo
Durata mandato 28 ottobre 1995 –
6 aprile 2002
Presidente Mário Soares
Jorge Sampaio
Predecessore Aníbal Cavaco Silva
Successore José Manuel Durão Barroso

Presidente dell'Internazionale socialista
Durata mandato novembre 1999 –
giugno 2005
Predecessore Pierre Maurroy
Successore George Papandreou

Segretario generale del Partito socialista portoghese
Durata mandato 23 febbraio 1992 –
20 gennaio 2002
Predecessore Jorge Sampaio
Successore Ferro Rodrigues

Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati
Durata mandato 15 giugno 2005 –
31 dicembre 2015
Predecessore Ruud Lubbers
Successore Filippo Grandi

Dati generali
Partito politico Partito socialista
Università Instituto Superior Técnico
Firma Firma di António Guterres

António Manuel de Oliveira Guterres (Lisbona, 30 aprile 1949) è un politico e diplomatico portoghese, alto ufficiale delle Nazioni Unite, organismo del quale è segretario generale dal 2017.

BiografiaModifica

È stato membro del Partito socialista portoghese e presidente dell'Internazionale socialista. È stato primo ministro del Portogallo dal 1995 al 2002 e presidente del Consiglio europeo nel 2000. Dal 2005 al 2015 è stato alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Nell'ottobre 2016 viene eletto dall'Assemblea generale alla carica di segretario generale dal 1º gennaio 2017, succedendo a Ban Ki-moon, scelta confermata dal Consiglio di sicurezza.[1]

OnorificenzeModifica

Onorificenze portoghesiModifica

  Gran croce dell'Ordine del Cristo
— 9 giugno 2002
  Gran Croce dell'Ordine della Libertà
— 2 febbraio 2016

Onorificenze straniereModifica

  Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— 9 ottobre 2000
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine nazionale della Croce del sud (Brasile)
— 23 luglio 1996
  Gran Collare dell'Ordine nazionale della Croce del sud (Brasile)
— 2002
  Ordine di Amilcare Cabral di I classe (Capo Verde)
— 27 aprile 2001
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine al merito (Cile)
— 30 settembre 2001
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine nazionale al merito (Francia)
— 4 febbraio 2002
  Cavaliere di I classe dell'Ordine del Sol Levante (Giappone)
— 4 aprile 2002
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine d'onore (Grecia)
— 17 marzo 2000
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 3 dicembre 2001[2]
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine dell'aquila azteca (Messico)
— 2 luglio 1999
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica di Polonia
— 22 settembre 1997
  Cavaliere di Gran croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 8 settembre 2000[3]
  Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 14 giugno 2002[4]
  Ordine di Jaroslav il Saggio di I classe (Ucraina)
— 4 aprile 2002
  Medaglia della Repubblica Orientale dell'Uruguay
— 10 dicembre 1998
  Gran cordone dell'Ordine della Repubblica (Tunisia)
— 4 aprile 2002
  Premio Carlo Magno
— 30 maggio 2019

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68907606 · ISNI (EN0000 0000 7899 1212 · LCCN (ENn00025864 · GND (DE104951775X · NLA (EN53834286 · WorldCat Identities (ENlccn-n00025864