Apri il menu principale

La forza bruta

film del 1941 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia
La forza bruta
Laforzabruta.jpg
Una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1941
Durata80 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaCarlo Ludovico Bragaglia
SoggettoJacinto Benavente
SceneggiaturaIvo Perilli, Ezio D'Errico, Ákos Tolnay, Carlo Ludovico Bragaglia, Maria Teresa Ricci
ProduttoreLux Film
Distribuzione in italianoLux Film
MontaggioInes Donarelli
MusicheGiulio Bonnard
ScenografiaGastone Medin
CostumiGino Carlo Sensani
Interpreti e personaggi

La forza bruta è un film del 1941 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia.

Indice

TramaModifica

Un atleta che si esibisce sulle pubbliche piazze salva un giorno dai soprusi di un impresario manesco una ragazza. Poco dopo essi vengono scritturati da un circo equestre dove la ragazza, per l'interessamento dell'acrobata, si afferma in breve nelle simpatie del pubblico. Tra i due giovani nasce un tenero amore. Ma un'altra donna, appartenente al circo, la trapezista Diana, comincia a corteggiare il giovane che non rimane indifferente. L'acrobata una sera, durante un esercizio, cade e si riduce in condizioni che gli impediscono di esercitare la sua professione. È allora che la fanciulla da lui respinta gli offre di condividere anche in tali condizioni l'esistenza che li attende.

CriticaModifica

  • "Non è la prima volta che Bragaglia tenta il film di ambiente circense, lasciata ogni velleità artistica egli ora si lascia trasportare dall'ingranaggio di una produzione che non cerca in lui se non il mestiere. Siccome il mestiere c'è, il film è consigliabile e si fa seguire volentieri per tutto il suo svolgimento.." Giuseppe Isani, nelle pagine del periodico Cinema

NoteModifica

  • Il film, che aveva come titolo provvisorio Serata di Gala, è tratto dalla commedia "Fuerza bruta" di Jacinto Benavente.
  • Il complesso artistico e tecnico del Gran Circo Jarz ha contribuito alle riprese.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema