La monaca di Monza (film 1969)

film del 1969 diretto da Eriprando Visconti
La monaca di Monza
Titolo originaleLa monaca di Monza
Paese di produzioneItalia
Anno1969
Durata105 min
Generedrammatico
RegiaEriprando Visconti
SoggettoEriprando Visconti, Gian Piero Bona
SceneggiaturaEriprando Visconti, Gian Piero Bona
ProduttoreSilvio Clementelli
Casa di produzioneClesi Cinematografica
Distribuzione in italianoEuro International
FotografiaLuigi Kuveiller
MontaggioSergio Montanari
MusicheEnnio Morricone
ScenografiaFlavio Mogherini
Interpreti e personaggi

La monaca di Monza è un film del 1969 diretto da Eriprando Visconti.

TramaModifica

Virginia De Leiva è la madre superiora di un convento a Monza. Viene convinta dal cappellano don Arrigoni a dare rifugio a Giampaolo Osio, un giovane nobile donnaiolo e scapestrato. L'incontro fra i due turba la donna che chiede di far allontanare il giovane. Giampaolo tuttavia una sera, con l'aiuto di due suore e la complicità di Arrigoni, entra nella di lei camera e la violenta. Virginia, pur scossa, diviene la sua amante finché è costretta a denunciarlo per l'omicidio di un nobile spagnolo, così Giampaolo viene rinchiuso in una prigione. La nascita di un figlio tuttavia la induce a far evadere l'amato ma lo scandalo ha cominciato a diffondersi e, benché anche altre suore non siano immuni da peccati, esse sono costrette a eleggere una nuova superiora. In seguito alla sua vita "vergognosa" Virginia viene arrestata. Giampaolo, nel tentativo di liberarla, cade in un tranello degli spagnoli e viene ucciso. Virginia, processata dinanzi ad un tribunale, riconosce le sue colpe e viene rinchiusa in una cella.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema