Apri il menu principale

HabitatModifica

La pianta predilige terreni mediamente umidi e ricchi di humus, con un clima fresco, ben ventilato e soleggiato[3].

DescrizioneModifica

 
Semi di L.odoratus.

L.odoratus è un rampicante annuale provvisto di viticci alle sommità dei sottili fusti verdi, i quali presentano foglie di colore verde scuro disposte a coppie. Tendenzialmente la pianta supera il metro di altezza e può arrivare fino a 2,5 m se ancorata ad opportuni supporti verticali, mentre la diffusione orizzontale della chioma è mediamente compresa tra i 60 e i 90 cm. Fiorisce tra maggio e luglio con fiori molto profumati (da cui il nome odoratus, dal latino: "odoroso", "profumato") e dalla forma caratteristica, di colore variabile dal bianco al viola-bluastro a seconda della cultivar. Il frutto è un baccello verde contenente i semi[3] che maturano tra agosto ed ottobre[4].

CommestibilitàModifica

I semi di L.odoratus sono ricchi di vitamina A, tuttavia non risultano commestibili, dal momento che contengono una tossina vegetale che li rende tossici per l'uomo[3], ed in particolare possono causare artrite degenerativa ed ipofertilità. La pianta non sembra invece causare latirismo, sindrome neurotossica che insorge in seguito al consumo di alcune specie del genere Lathyrus[4].

UsiModifica

L'olio essenziale ottenuto dai fiori viene usato in profumeria[4].

CuriositàModifica

Questa varietà di pisello venne utilizzata da Gregor Mendel per i primi esperimenti sulla genetica.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Rowe, J., Shehadeh, A., Maxted, N., Donnini, D. & Branca, F. 2019, Lathyrus odoratus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) Lathyrus odoratus, in The Plant List. URL consultato il 28 marzo 2015.
  3. ^ a b c d (EN) Lathyrus odoratus, Sito web dell'orto botanico del Missouri. URL consultato il 5 maggio 2015.
  4. ^ a b c (EN) Ken Fern, Lathyrus odoratus, Plants For A Future website. URL consultato il 5 maggio 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85131179 · NDL (ENJA01079079
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica