Apri il menu principale
Laura Flessel
Conf presse FFE 2012-06-12 n11.jpg
Laura Flessel nel 2012
Nazionalità Francia Francia
Altezza 171 cm
Peso 65 kg
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità Spada
Società Levallois SC
Ritirata 2012
Palmarès
Giochi olimpici 2 1 2
Mondiali 6 3 4
Europei 1 0 5
Giochi del Mediterraneo 0 1 0
Coppa del Mondo di scherma 3 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
 
Laura Flessel

Ministro dello Sport
Durata mandato 17 maggio 2017 –
4 settembre 2018
Presidente Emmanuel Macron
Capo del governo Édouard Philippe
Predecessore Patrick Kanner
Successore Roxana Maracineanu

Dati generali
Partito politico En Marche

Laura Élodie Flessel-Colovic (Pointe-à-Pitre, 6 novembre 1971) è una politica ed ex schermitrice francese, vincitrice di due medaglie d'oro, una d'argento e due di bronzo ai Giochi olimpici e Ministra dello Sport nel Governo Philippe II dal 2017 al 2018.

PalmarèsModifica

In carriera ha ottenuto i seguenti risultati:

Atlanta 1996:   Oro nella spada individuale e   Oro a squadre.
Sydney 2000:   Bronzo nella spada individuale.
Atene 2004:   Argento nella spada individuale e   Bronzo a squadre.
L'Aia 1995:   Argento nella spada a squadre e   Bronzo individuale.
Città del Capo 1997:   Bronzo nella spada a squadre.
La Chaux-de-Fonds 1998:   Oro nella spada individuale e   Oro a squadre.
Seul 1999:   Oro nella spada individuale.
Nîmes 2001:   Argento nella spada individuale.
Lipsia 2005:   Oro nella spada a squadre e   Bronzo individuale.
Torino 2006:   Argento nella spada a squadre e   Bronzo individuale.
San Pietroburgo 2007:   Oro nella spada a squadre.
Pechino 2008:   Oro nella spada a squadre.
Gand 2007:   Oro nella spada individuale e   Bronzo a squadre.
Plovdiv 2009:   Bronzo nella spada individuale.
Lipsia 2010:   Bronzo nella spada individuale e   Bronzo a squadre.
Sheffield 2011:   Bronzo nella spada a squadre.
Almería 2005:   Argento nella spada individuale.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ (FR) Décret du 24 septembre 2004 portant nomination, su legifrance.gouv.fr. URL consultato il 30 luglio 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316737001 · ISNI (EN0000 0004 5095 1912 · GND (DE1119266564 · BNF (FRcb148921043 (data) · WorldCat Identities (EN316737001