Apri il menu principale

Lee Ingleby (Burnley, 28 gennaio 1976) è un attore e sceneggiatore britannico cinematografico, televisivo e teatrale.

Nato nel Lancashire, in Inghilterra,è conosciuto soprattutto per aver interpretato Stan Picchetto nel terzo capitolo della saga di Harry Potter, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, tuttavia ha fatto numerose apparizioni in moltissime serie televisive e film britannici. Tra i più acclamati, ricordiamo il personaggio di Sean O'Neill in The Street di Jimmy McGovern, ed il ragazzo di Mel, Dean, nella seconda stagione di Early Doors. Inoltre, ha interpretato un ruolo molto significativo nell'episodio finale della prima stagione di Life on Mars, ossia il padre di Sam Tyler, Vic. Nel 2001, ha fatto un'apparizione in Spaced, che è stata uno dei rari casi, insieme ad Harry Potter, in cui ha dovuto abbandonare per copione il suo naturale accento del nord ed adottare invece quello cockney.

Indice

CarrieraModifica

Prima di frequentare la scuola di arte drammatica London Academy of Music and Dramatic Art di Londra, Lee ha studiato al college Accrington and Rossendale.

Il suo primo ruolo importante è stato quello del giovane protagonista nella miniserie della BBC Nature Boy, insieme a Paul McGann. Nel 2001, ha interpretato Smike nella versione televisiva di The Life and Adventures of Nicholas Nickleby, con James D'Arcy e Sophia Myles, mentre l'anno successivo si è dedicato allo spettacolo teatrale Borstal Boy, basato debolmente sulla vita del poeta/attivista irlandese Brendan Behan, nel quale ha interpretato un bulletto crudele in un collegio inglese per ragazzi "difficili".
Per quanto riguarda altre serie televisive, Lee ha recitato in Hustle, Clocking Off, No Angels, Fat Friends, Jonathan Creek, Dalziel and Pascoe, Cadfael (Pellegrino dell'Odio) e The Bill. Ha avuto ruoli di supporto quali Gustave in La leggenda di un amore - Cinderella, con Drew Barrymore, e Hollom nel film del 2003 di Peter Weir, Master and Commander: The Far Side of the World. Nel 2004 ha avuto un ruolo piccolo ma cruciale in Haven, che ha lanciato Orlando Bloom. Il film, che è stato visto in prima mondiale al Toronto Film Festival, è stato però pubblicato commercialmente solo nel 2006, a seguito di pesanti modifiche. Lee, inoltre, è apparso come ospite nella avventura audio di Doctor Who, Terror Firma.

Nel 2001, ha recitato nel cortometraggio Cracks in the Ceiling, del quale ha scritto la sceneggiatura e nel quale è comparso anche suo padre, Gordon Ingleby.

Uno dei suoi lavori più recenti è stato l'adattamento televisivo, nel 2006, di The Wind in the Willows, nel quale ha interpretato Mole, insieme a Bob Hoskins nel ruolo di Badger, Matt Lucas nel ruolo di Toad e Mark Gatiss nel ruolo di Ratty. Ha interpretato il Detective Sergente John Bacchus in tutti gli episodi della serie televisiva poliziesca della BBC L'ispettore Gently, ed è apparso successivamente in un adattamento modernizzato della fiaba Raperonzolo, parte della serie Fairy Tales.

Quando non compare in televisione o al cinema, Lee rimane attivo sui palchi teatrali, nei quali conserva un certo numero di crediti. Ha recitato, infatti, nel ruolo di Puck in Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, nel ruolo di Alexander in Cressida di Nicholas Wright e nel ruolo di Katurian in The Pillowman di Martin McDonagh.
Il suo ultimo ruolo teatrale è stato quello di Zygmunt nello spettacolo Our Class, tenutosi da settembre 2009 a gennaio 2010 al Cottesloe Theatre.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN58887006 · ISNI (EN0000 0000 4703 9704 · LCCN (ENno2008050124 · WorldCat Identities (ENno2008-050124
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie