Livia Azzariti

medico, conduttrice televisiva e divulgatrice italiana

Livia Azzariti (Roma, 16 agosto 1954) è un medico e divulgatrice medica italiana, conduttrice per diversi anni del programma di Rai 1 Unomattina e curatrice, sempre per la Rai, di numerosi programmi e rubriche di medicina.

Livia Azzariti nel 2012

BiografiaModifica

Nipote del giurista Gaetano Azzariti, dopo la laurea in medicina alla "Sapienza" di Roma si specializzò in anestesiologia[1].

Nel 1984 iniziò la sua collaborazione con la Rai quando Luciano Rispoli la volle come autrice di testi nella redazione del programma medico Colloqui sulla prevenzione[2][3]; da lì passò a collaborare con l'allora Dipartimento Scuola Educazione[3] della Rai. Tra il 1985 e il 1987 fu nella redazione del programma di Enrica Bonaccorti Pronto, chi gioca? come autrice delle interviste agli ospiti provenienti dal mondo scientifico[2]. L'esordio alla conduzione di Livia Azzariti avvenne il 29 ottobre 1986 quando, assente Enrica Bonaccorti a causa di un malore occorsole in gravidanza[4], quel giorno fu mandata davanti alle telecamere per sostituirla.

Nella stagione televisiva 1987-88 divenne conduttrice fissa, affiancando Piero Badaloni alla guida di Unomattina su Rai 1[5]; in coppia a vari conduttori che si avvicendarono al suo fianco (tra cui Puccio Corona, Luca Giurato[2] e Melba Ruffo) fu per nove stagioni consecutive, fino al 1996, la conduttrice di tale rotocalco giornaliero e, per un'ulteriore stagione nel 1997 come conduttrice "a staffetta" per tre mesi[6]. In tale periodo fu anche conduttrice di cinque edizioni consecutive, dal 1991 al 1995, della maratona televisiva di beneficenza Telethon[7][8].

Terminato ogni impegno con Unomattina, dalla stagione televisiva 1997-98 assunse la conduzione del programma medico Check-up, in onda il sabato[2][9]. Nel 2002-03 ebbe un breve ritorno a Unomattina con la conduzione del suo spin-off in onda nei fine settimana, Unomattina sabato e domenica[2][10] mentre due anni dopo passò a condurre Mattina in famiglia, in onda il sabato e la domenica mattina su Rai Due, con Adriana Volpe.

Nel 2006 riassunse la conduzione di Check-up, della quale era diventata anche autrice[11], riproposta nella nuova veste di rubrica di Unomattina. Nel 2010 fu alla guida di un'ulteriore rubrica medica, Pianeta Salute, presente in Unomattina Estate, che successivamente fu rinominata Doctor Livia e inglobata in Unomattina nel 2013.

In occasione delle elezioni regionali del 2013 Livia Azzariti fu capolista di una formazione civica in appoggio del candidato presidente alla Regione Lazio Nicola Zingaretti[12]: con 1 797 preferenze, tuttavia, pur risultando nella coalizione vincente, non fu eletta[13]. Parallelamente alle sue attività televisive ha sempre lavorato come medico di medicina generale all'Azienda sanitaria locale RM 1[14].

Livia Azzariti vanta anche un'estemporanea frequentazione con il mondo del cinema: nel film del 2004 Christmas in Love di Neri Parenti interpretò sé stessa come conduttrice di una fittizia rubrica medica televisiva[15].

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Livia, Melba, Licia forse di domenica, in la Repubblica, 1º febbraio 1997. URL consultato il 1º agosto 2016.
  2. ^ a b c d e Grasso, p. 55.
  3. ^ a b Livia Azzariti: «Io, anestesista che sveglia gli italiani», in il Tempo, 31 maggio 2014. URL consultato il 18 marzo 2020.
  4. ^ Beniamino Placido, Alla lieta novella non s'addice la volgarità, in la Repubblica, 29 ottobre 1986. URL consultato il 19 marzo 2020.
  5. ^ Laura Delli Colli, Con Piero Badaloni e Livia Azzariti torna «Unomattina», in la Repubblica, 16 settembre 1987. URL consultato il 19 marzo 2020.
  6. ^ Melba Ruffo: Ciao, Rai, mi vuole la TV spagnola, in la Repubblica, 23 giugno 1997. URL consultato il 19 marzo 2020.
  7. ^ Un gran finale con il Telethon, in la Repubblica, 7 dicembre 1991. URL consultato il 1º agosto 2016.
  8. ^ Silvia Fumarola, Telethon, si parte, in la Repubblica, 3 dicembre 1993. URL consultato il 1º agosto 2016.
  9. ^ Veronesi e Dulbecco ospiti a Check-up, in la Repubblica, 20 gennaio 2001. URL consultato il 1º aprile 2016.
  10. ^ E la Iervolino fa la nonna in TV, in la Repubblica, 6 gennaio 2003. URL consultato il 18 marzo 2020.
  11. ^ Laura Asnaghi, Congresso oncologi consegnati i premi Pace, in la Repubblica, 19 novembre 2006. URL consultato il 19 marzo 2020.
  12. ^ Regionali, da Azzariti a Baldi: ecco la lista civica di Zingaretti, in la Repubblica, 14 gennaio 2013. URL consultato il 19 marzo 2020.
  13. ^ 24-25 febbraio 2013, Italia al voto: Lazio - Circoscrizione di Roma, in la Repubblica, 26 febbraio 2013. URL consultato il 19 marzo 2020.
  14. ^ Elenco candidati regionali 2013 lista Zingaretti (PDF), la Repubblica. URL consultato il 19 marzo 2020.
  15. ^ O'Leary, p. 55.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica