Apri il menu principale

Luca Manfredi (Roma, 27 dicembre 1958) è un regista e sceneggiatore italiano.

BiografiaModifica

È il figlio di Nino Manfredi e dell'ex modella Erminia Ferrari, nonché fratello di Roberta e Giovanna. È stato il marito di Nancy Brilli, da cui ha avuto un figlio, Francesco, nel 2000[1]. Diplomato presso l'Istituto Europeo di Design[2], Luca Manfredi lavora inizialmente prima come aiuto regista e poi come regista per la pubblicità: fra gli anni ottanta e i novanta egli infatti realizza un centinaio di spot pubblicitari, fra cui la serie di spot della Lavazza con il padre protagonista.

Dopo aver lavorato anche come aiuto regista teatrale, Manfredi crea, scrive e dirige la serie televisiva Un commissario a Roma (1993), che ottiene diversi riconoscimenti fra cui il Telegatto come migliore serie italiana, il premio come miglior regista tv e quello della critica radio-televisiva, curando in seguito la regia di vari serial e film tv, fra cui Meglio tardi che mai, Un posto tranquillo, Le ragioni del cuore, Questo amore, Matilde, Scusate il disturbo, Tutti i padri di Maria, L'ultimo papa re, ispirato al film In nome del Papa Re di Luigi Magni, le tre stagioni di Una pallottola nel cuore, e In arte Nino, che narra la vita di suo padre - interpretato da Elio Germano - negli anni che vanno dalla sua formazione agli esordi (1939-1959) e la sua frequentazione con la futura moglie Erminia, presentato durante la decima edizione del Roma Fiction Fest e successivamente trasmesso in prima visione il 25 settembre 2017 su Rai 1. Questo film è stato finalista ai "Rocky Awards" in Canada al "Banff Media Festival", ha vinto in Spagna il premio come migliore sceneggiatura al "XV Festival Internazionale della Fiction" di Igualada, in Catalogna, ha vinto la prima edizione del premio "Antinoo" di Cinecittà come migliore fiction Tv, ha vinto la prima edizione del premio "Gastone Moschin" a Terni, come miglior film per la Tv, ha vinto il "Cubo Film Festival" di Ronciglione come miglior fiction Tv, ha vinto il "Grifone d'oro" a Perugia, al Love Film Festival come miglior film per la Tv.

I suoi lavori cinematografici sono stati un episodio del film Ottantametriquadri, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1993, e Grazie di tutto (1998), con Massimo Ghini e Giulia Lazzarini ad affiancare il padre e l'ex-moglie, che ha vinto il premio del pubblico al Festival di Montpellier.

Come autore e regista, ha realizzato un documentario per La grande storia sul maestro e compositore di colonne sonore Armando Trovajoli, andato in onda a settembre del 2017 su Rai 3 per celebrare il centenario del celebre musicista.

Manfredi ha inoltre scritto la sceneggiatura del film La classe non è acqua e di alcuni episodi delle serie televisive Sotto il cielo dell'Africa e Don Matteo.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica