Luigi Dossena

arcivescovo cattolico italiano
Luigi Dossena
arcivescovo della Chiesa cattolica
DossenaLuigi.jpg
Mons. Luigi Dossena
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato28 maggio 1925 a Campagnola Cremasca
Ordinato presbitero25 marzo 1951 dal vescovo Giuseppe Piazzi
Nominato arcivescovo26 febbraio 1973 da papa Paolo VI
Consacrato arcivescovo25 marzo 1973 dal cardinale Jean-Marie Villot
Deceduto9 luglio 2007 (82 anni) a Campagnola Cremasca
 

Luigi Dossena (Campagnola Cremasca, 28 maggio 1925Campagnola Cremasca, 9 settembre 2007) è stato un arcivescovo e diplomatico italiano.

BiografiaModifica

Ordinato sacerdote della diocesi di Crema il 25 marzo 1951, due anni più tardi iniziò a frequentare la Pontificia Accademia Ecclesiastica per prepararsi alla carriera diplomatica. La missione nella Repubblica Dominicana fu uno dei suoi primi incarichi all'interno del servizio diplomatico.

Il 27 febbraio 1973 papa Paolo VI lo nominò arcivescovo titolare e pro-nunzio Apostolico in Corea.[1] Il 25 marzo successivo, ricevette la consacrazione episcopale dal cardinale Jean-Marie Villot.

Il 24 ottobre 1978 papa Giovanni Paolo II lo nominò pro-nunzio apostolico a Capo Verde, in Niger, in Senegal e nell'Alto Volta, nonché delegato apostolico nel Mali, nella Guinea-Bissau e in Mauritania.[2]
Quando la Santa Sede riorganizzò il corpo diplomatico del continente africano, le cariche di pro-nunzio nell'Alto Volta[3] e in Niger[4] furono riassegnate a Justo Mullor García, rispettivamente il 2 maggio e il 25 agosto 1979. Contestualmente, il 3 giugno 1980 il titolo di Dossena in Mali fu modificato da quello di Delegato Apostolico a quello di pro-nunzio apostolico.[5]

Il 30 dicembre 1985 lo stesso papa Giovanni Paolo II lo nominò nunzio apostolico in Perù, dove alcuni esponenti della gerarchia ecclesiastica locale lamentarono la sua eccessiva ingerenza nelle nomine episcopali.[6][senza fonte]

Il 2 marzo 1994 venne inviato come nunzio apostolico in Slovacchia[7], dove l'8 febbraio 2001 fu sostituito da Henryk Józef Nowacki, terminando il proprio servizio nel corpo diplomatico.[8]

Morì a Campagnola Cremasca il 9 settembre 2007 all'età di 82 anni. Dopo le esequie, la salma venne tumulata nella cripta dei vescovi nel duomo di Crema. Gli è intitolata una via del suo comune natale.[9]

Genealogia episcopale e successione apostolicaModifica

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

NoteModifica

  1. ^ Acta Apostolicae Sedis (PDF), LXV, 1973, pp. 158, 174.
  2. ^ Acta Apostolicae Sedis (PDF), LXX, 1978, p. 1000.
  3. ^ Acta Apostolicae Sedis (PDF), LXXI, 1979, p. 1056.
  4. ^ Acta Apostolicae Sedis (PDF), LXXI, 1979, pp. 1057, 1495.
  5. ^ Acta Apostolicae Sedis (PDF), LXXII, 1980, p. 769.
  6. ^ Not available, in Latinamerica Press, Lima, Noticias Aliadas, 1988, p. 98.
  7. ^ Acta Apostolicae Sedis (PDF), LXXXVI, 1994, p. 382.
  8. ^ Nomina del Nunzio Apostolico in Slovacchia, su press.vatican.va, Sala Stampa della Santa Sede, 8 febbraio 2001.
  9. ^ (EN) Rev Luigi Dossena, su findagrave.com. URL consultato l'8 dicembre 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88928790 · ISNI (EN0000 0000 6223 7573 · WorldCat Identities (ENviaf-88928790