macOS Big Sur

Versione 11.0 del sistema operativo Apple
macOS Big Sur
sistema operativo
Logo
Schermata - macOS 11 Big Sur.png
SviluppatoreApple
ProprietarioApple
FamigliaUnix, BSD
Release iniziale11.0.1 (20B29) (12 novembre 2020; 5 mesi fa)
Release corrente11.3.1 (20E241) (3 maggio 2021; 6 giorni fa)
Tipo di kernelKernel Ibrido (XNU)
Piattaforme supportateIntel x86-64, Apple Silicon
Metodo di aggiornamentoPreferenze di Sistema
Tipo licenzaSoftware proprietario
LicenzaAPSL
Stadio di sviluppoStabile
PredecessoremacOS Catalina
Sito webwww.apple.com/it/macos/big-sur/

macOS 11 Big Sur è la diciassettesima versione del sistema operativo macOS sviluppato da Apple inc. È il successore di macOS Catalina ed è stato annunciato alla Worldwide Developers Conference (WWDC) del 22 giugno 2020. Prende il nome dalla zona costiera del Big Sur, situata nella costa centrale della California, USA.

macOS Big Sur è stato definito dalla stessa Apple come il più grande aggiornamento dal rilascio di Mac OS X Cheetah, tanto che il numero di versione è passato da 10 (X) a 11 dopo quasi vent'anni.

Nel corso dell'evento Apple del 10 novembre 2020, è stata annunciata la pubblicazione ufficiale dal 12 novembre successivo.[1] Nelle prime ore dalla pubblicazione, molti utenti hanno avuto problemi di installazione.[2]

Dispositivi compatibiliModifica

NovitàModifica

Interfaccia e suoniModifica

Barra dei menuModifica

La barra dei menu è posizionata più in alto e trasparente. Il colore del testo, inoltre, può variare in base allo sfondo, diventando più chiaro o più scuro.

Centro di ControlloModifica

Per la prima volta su macOS viene introdotto il Centro di Controllo. Accessibile direttamente dalla barra dei menu, consente l'accesso alle principali impostazioni di sistema, quali la connessione alla rete Wi-Fi, la regolazione della luminosità e del volume, ecc.

Centro notificheModifica

I widget sono stati migliorati e ridisegnati, personalizzabili in base alle esigenze dell'utente.

DockModifica

Il Dock, così come la barra dei menu, è stato reso più trasparente, non è più ancorato al bordo dello schermo bensì "fluttua" e ha i bordi arrotondati, riprendendo lo stile introdotto con iOS 13.

FinestreModifica

I bordi delle finestre hanno ora un effetto trasparente e gli angoli arrotondati.

IconeModifica

Le icone delle applicazioni preinstallate sono state completamente riprogettate: ora hanno uno stile grafico uniforme, ripreso da iOS, con una forma quadrata dai bordi arrotondati ed effetti di ombreggiatura.

SimboliModifica

I simboli nelle applicazioni di sistema sono stati uniformati.

SuoniModifica

I suoni di sistema sono stati completamente rifatti; il suono di avvio è stato reintrodotto e reso leggermente diverso, con un tono più grave rispetto al precedente.

ApplicazioniModifica

CasaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Casa (Apple).
  • Illuminazione adattiva delle lampade: è possibile regolare le lampade in base alle condizioni ambientali. Al mattino per esempio avranno una luce fioca per un dolce risveglio, mentre la sera filtreranno la luce blu per prepararsi a dormire.
  • Riconoscimento dei volti delle videocamere di sorveglianza: si possono impostare dall'app foto e, facoltativamente, possiamo scegliere di farci inviare una notifica all'arrivo di una determinata persona.

FaceTimeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: FaceTime.
  • Lingua dei segni: Durante una videochiamata di gruppo, FaceTime riconosce chi sta utilizzando la lingua dei segni e lo mette in primo piano.

FotoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Foto (Apple).
  • Editing video: tutte le funzioni dell'editing foto sono state aggiunte a quello video.
  • Didascalie: ora si possono aggiungere didascalie a foto e video. Sono inoltre condivisibili tramite iCloud.
  • Ricordi: vi è ora un più ampio assortimento musicale.
  • Ritocca: lo strumento ritocca è stato notevolmente migliorato ed è stata implementata una funzione che riconosce polvere e altre imperfezioni e le rimuove.

MappeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Mappe (Apple).
  • Guardati intorno: simile a Google Street View, permette di percorrere le strade come se ci si trovasse fisicamente in un determinato luogo. Momentaneamente sono disponibili solo immagini scattate solo negli Stati Uniti, ma nel corso dell'anno si estenderà anche ad altri Paesi.
  • Guide: è possibile visualizzare delle guide contenenti ad esempio consigli di viaggio, come ad esempio i monumenti più belli di una città o i migliori ristoranti in zona.
  • Itinerari in bici: con questa nuova funzione è possibile organizzare dei giri in bici. S può vedere il dislivello, controllare il traffico e visualizzare gli ostacoli come scale o tratti ripidi.
  • Itinerari per veicoli elettrici: pianificando un itinerario per veicoli elettrici, mappe visualizza le colonnine di ricarica indicando anche se il tuo veicolo è compatibile.
  • Mappe indoor: è ora possibile vedere l'interno di alcuni edifici, come aeroporti e centri commerciali.
  • Zone a traffico limitato: si possono visualizzare le ZTL con i rispettivi costi; l'applicazione mostrerà inoltre i percorsi per evitarle, suggerendo anche il più rapido.

Memo vocaliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Memo Vocali (Apple).
  • Cartelle: è ora possibile raggruppare le registrazioni in cartelle. Ci saranno inoltre delle "cartelle smart" contenenti le registrazioni fatte con altri dispositivi, come gli Apple Watch.
  • Preferiti: è ora possibile salvare le registrazioni in una sezione chiamata "preferiti".

MessaggiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Messaggi (Apple).
  • Conversazioni in evidenza: è possibile fissare fino a nove conversazioni.
  • Editor Memoji: è ora implementato direttamente nell'app.
  • Effetti: è possibile inserire degli effetti ai messaggi, come coriandoli, palloncini, raggi laser, ecc.
  • Foto di gruppo: è possibile ora aggiungerle.
  • Menzioni: è possibile menzionare una persona inserendo semplicemente il carattere @.
  • Ricerca: è possibile ricercare link, foto, video e documenti direttamente nella chat.
  • Risposte dirette: è possibile rispondere a messaggi specifici all'interno di una chat.
  • Hashtag immagini: è possibile ricercare le immagini e le GIF di tendenza e condividerle.

MeteoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Meteo (Apple).
  • Allerta meteo: l'app invierà una notifica quando le autorità dirameranno un'allerta meteo
  • Grafico sulle precipitazioni: è possibile visualizzare un grafico ora per ora sull'intensità delle precipitazioni.

MusicaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Musica (Apple).
  • Ascolta ora: è stato introdotto il nuovo pannello "ascolta ora", in cui si possono scoprire nuovi artisti e mix.
  • Ricerca: la ricerca è stata notevolmente migliorata, con suggerimenti in base a ciò che ci piace.

NoteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Note (Apple).
  • Font: con il pulsante Aa si può facilmente cambiare font.
  • In evidenza: si può ora espandere o contrarre l'elenco.
  • Ricerca: la ricerca è stata migliorata e i risultati più pertinenti saranno in alto.

PodcastModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Podcast (Apple).
  • Ascolta ora: funzione analoga a quella dell'applicazione musica.

SafariModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Safari (browser).
  • Anteprime: puntando il cursore su una scheda, verrà visualizzata un'anteprima del contenuto.
  • Design: Safari ha ora un'interfaccia completamente rinnovata.
  • Estensioni: saranno ora scaricabili dall'App Store.
  • Importazione delle password da Chrome.
  • Pagina di avvio: è stata resa completamente personalizzabile: è possibile aggiungere uno sfondo e scegliere se visualizzare o meno i pannelli dei preferiti, dei suggerimenti di Siri, dei siti più visitati, l'elenco lettura, iCloud e il resoconto sulla privacy.
  • Prestazioni: Apple dichiara che Safari è più veloce del 50% rispetto a Google Chrome[3].
  • Privacy: il browser bloccherà i tracker dei siti che vogliono tracciare le tue ricerche per elaborare un profilo delle tue abitudini. Ogni tracker bloccato verrà visualizzato nella pagina iniziale nel pannello "Resoconto sulla privacy" e accanto alla barra di ricerca.
  • Traduzioni: le pagine in cinese, francese, inglese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco possono essere tradotte in lingua italiana (funzione tuttora in versione beta[4]).

Supporto ai processori SiliconModifica

Il sistema operativo introduce il supporto per processori Silicon con architettura ARM, prodotti direttamente da Apple e destinati a rimpiazzare i processori Intel sui computer desktop e notebook.

Le applicazioni sviluppate per i sistemi operativi iOS e iPadOS possono essere eseguite direttamente dai Mac che sfruttano l'architettura ARM. È possibile eseguire applicazioni sviluppate per Intel su processori ARM, tramite una versione aggiornata di Rosetta, in grado di tradurre il codice dal linguaggio x86 a quello ARM durante l'installazione delle applicazioni o, nel caso di librerie dinamiche, durante l'esecuzione.

Altre novitàModifica

  • AirPods: ora possono passare automaticamente da un dispositivo all’altro (in combinazione con iOS 14 e iPadOS 14). Per esempio, se nel momento in cui si sta usando il Mac arriva una chiamata dall’iPhone, gli AirPods cambieranno automaticamente dispositivo.
  • Batteria: è stata implementata la funzione "caricamento ottimizzato", riducendone l'usura e aumentandone la longevità.
  • Dizionario: sono stati introdotti nuovi dizionari bilingue come francese-tedesco, giapponese-cinese semplificato, indonesiano-inglese e polacco-inglese.
  • Famiglia: gli amministratori potranno condividere con gli altri membri della famiglia gli abbonamenti alle app e gli acquisti in‑app, permettendo a tutti di accedere.
  • Lingue: sono stati aggiunti nuovi font per l'India e la scrittura predittiva per cinese e giapponese è stata migliorata.
  • Spotlight: la ricerca è migliorata ed è stata integrata all'interno dei menu cerca di app come Safari, Pages e Keynote.

VersioniModifica

Versione corrente Versione precedente Release Candidate Beta
Versione Build Data Darwin
11.0 Developer Beta 1 20A4299v 22 giugno 2020; 10 mesi fa 20.0.0
11.0 Developer Beta 2 20A4300b 7 luglio 2020; 10 mesi fa
11.0 Developer Beta 3 20A5323l 22 luglio 2020; 9 mesi fa
11.0 Developer Beta 4 20A5343i 4 agosto 2020; 9 mesi fa
11.0 Public Beta 1 20A5343j 6 agosto 2020; 9 mesi fa
11.0 Developer Beta 5 20A5354i 19 agosto 2020; 8 mesi fa
11.0 Public Beta 2 20 agosto 2020; 8 mesi fa
11.0 Developer Beta 6 20A5364e 3 settembre 2020; 8 mesi fa 20.1.0
11.0 Public Beta 3 8 settembre 2020; 8 mesi fa
11.0 Developer Beta 7 20A5374g 17 settembre 2020; 7 mesi fa
11.0 Developer Beta 8 20A5374i 22 settembre 2020; 7 mesi fa
11.0 Public Beta 4
11.0 Developer Beta 9 20A5384c 29 settembre 2020; 7 mesi fa
11.0 Public Beta 5 30 settembre 2020; 7 mesi fa
11.0 Developer Beta 10 20A5395g 14 ottobre 2020; 6 mesi fa
11.0.1 Developer Beta 20B5012d 28 ottobre 2020; 6 mesi fa
11.0.1 Public Beta 29 ottobre 2020; 6 mesi fa
11.0.1 Release Candidate 20B5022a 5 novembre 2020; 6 mesi fa
11.0.1 Public Release Candidate
11.0.1 Release Candidate 2 20B28 10 novembre 2020; 5 mesi fa
11.0.1 Public Release Candidate 2
11.1 20C69 14 dicembre 2020; 4 mesi fa
11.2 Developer/Public Beta 1 20D5029f 16 dicembre 2020; 4 mesi fa
11.2 Release Candidate 1 20D53 21 gennaio 2021; 3 mesi fa
11.2 Release Candidate 2 20D62 25 gennaio 2021; 3 mesi fa
11.2 Release Candidate 3 20D64 28 gennaio 2021; 3 mesi fa
11.2 20D64 1º febbraio 2021; 3 mesi fa 20.3.0
11.2.1 20D74 9 febbraio 2021; 3 mesi fa
11.2.3 20D91 8 marzo 2021; 2 mesi fa

NoteModifica

  1. ^ macOS Big Sur arriva il 12 novembre, su Macitynet.it, 10 novembre 2020. URL consultato il 10 novembre 2020.
  2. ^ macOS Big Sur, la soluzione di Apple agli errori durante l'installazione, su Melablog, 20 novembre 2020. URL consultato il 27 gennaio 2021.
  3. ^ macOS Big Sur, su Apple (Italia). URL consultato il 27 gennaio 2021.
  4. ^ macOS Big Sur, su Apple (Italia). URL consultato il 27 gennaio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica