Apri il menu principale
Maia Shibutani
2015 Grand Prix of Figure Skating Final Maia Shibutani Alex Shibutani IMG 9236.JPG
Maia e Alex Shibutani durante la Finale Grand Prix 2015-16
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 160 cm
Peso 52 kg
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Danza su ghiaccio
Record
Totale 194.25 (Skate America 2017)
P. corto 79.18 (Skate America 2017)
P. libero 115.26 (Quattro continenti 2017)
Ranking
Best ranking
Squadra SC of New York
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 2
Mondiali 0 1 2
Campionati dei Quattro continenti 1 2 1
Finale Grand Prix 0 0 2
Mondiali juniores 0 1 0
Finale Grand Prix juniores 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 20 febbraio 2018

Maia Harumi Shibutani (New York, 20 luglio 1994) è una danzatrice su ghiaccio statunitense vincitrice, insieme al fratello Alex Shibutani, di due medaglie di bronzo alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018 nella gara a squadre e nella danza su ghiaccio.

BiografiaModifica

Figlia di padre statunitense e madre originaria del Giappone,[1] Maia Shibutani ha iniziato a pattinare all'età di quattro anni e ha deciso di dedicarsi alla danza su ghiaccio, insieme al fratello Alex, dopo avere assistito affascinata ai campionati mondiali che si sono svolti a Washington nel marzo 2003.[2] Hanno debuttato da juniores a livello internazionale nel corso della stagione 2008-09, arrivando secondi ai campionati mondiali di Sofia 2009.

Nel 2010 Maia e Alex sono passati a gareggiare nella categoria senior, e ai Mondiali di Mosca 2011 sono saliti sul podio vincendo la medaglia di bronzo. A Soči 2014 prendono parte alla loro prima Olimpiade classificandosi al 9º posto. I due atleti statunitensi si confermano tra le coppie di vertice e a Boston 2016 si laureano vicecampioni del mondo dietro Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron. L'anno successivo, con il ritorno alla competizione agonistica dei canadesi Tessa Virtue e Scott Moir, i due perdono una posizione del podio e sono costretti ad accontentarsi della medaglia di bronzo, sempre dietro alla coppia francese.[3]

I due Shibutani eseguono entrambi i programmi, sia il corto sia quello libero, nella gara a squadre delle Olimpiadi di Pyeongchang 2018 piazzandosi in entrambi i casi al secondo posto, contribuendo alla vittoria della medaglia di bronzo per gli Stati Uniti d'America. Vincono poi un altro bronzo nella danza su ghiaccio arrivando, con 192.59 punti totali, dietro i francesi Papadakis e Cizeron (205.28 punti) e i canadesi Virtue e Moir (206.07 punti).

PalmarèsModifica

(con Alex Shibutani)

Risultati[4]
Internazionali
Evento 2007-08 2008-09 2009-10 2010-11 2011-12 2012-13 2013-14 2014-15 2015-16 2016-17 2017-18
Giochi olimpici
Campionati mondiali
Campionati dei Quattro continenti
GP Finale
GP Cup of China
GP NHK Trophy
GP Rostelecom Cup
GP Skate America
GP Skate Canada
CS Ice Challenge
CS Ondrej Nepela Trophy
Finlandia Trophy
Nebelhorn Trophy
Nazionali
Campionati statunitensi 4° J 2° J 1° J
Internazionali: categoria Junior
Campionati mondiali
JGP Finale
JGP Croazia
JGP Francia
JGP Spagna
JGP Stati Uniti
Team events
Giochi olimpici
CS = Challenger Series; GP = Grand Prix; JPG = Junior Grand Prix

NoteModifica

  1. ^ (EN) Meri-Jo Borzilleri, Shibutanis make ice dancing the family business, su espn.com, 18 ottobre 2011. URL consultato il 12 marzo 2017.
  2. ^ (EN) Elvin Walker, Shibutanis make move to the big leagues, su Golden Skate, 20 giugno 2010. URL consultato il 12 marzo 2017.
  3. ^ ISU World Figure Skating Championships 2017 - Ice Dance, su www.isuresults.com. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  4. ^ (EN) Competition Results, su International Skating Union. URL consultato il 20 febbraio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica