Marco Cimatti

ciclista su strada, pistard e imprenditore italiano
Marco Cimatti
Marco Cimatti.JPG
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Termine carriera 1940
Carriera
Squadre di club
1934-1937individuale
1938Lygie-Settebello
1939UC Modenese
1940individuale
Nazionale
1932-1933Italia Italia
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Oro Los Angeles 1932 Ins. a squadre
Statistiche aggiornate al 5 gennaio 2020

Marco Cimatti (Bologna, 13 febbraio 1913Bologna, 21 maggio 1982) è stato un ciclista su strada, pistard e imprenditore italiano. Professionista dal 1934 al 1940, nel 1932 vinse la medaglia d'oro olimpica nell'inseguimento a squadre.

CarrieraModifica

Da dilettante vinse la medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre ai Giochi della X Olimpiade di Los Angeles nel 1932, insieme a Paolo Pedretti, Nino Borsari e Alberto Ghilardi; l'anno successivo partecipò ai mondiali su strada.

Passato professionista, si distinse principalmente come pistard e come velocista. Vinse quattro tappe al Giro d'Italia: tre nel 1937 (Rieti, Pescara e Como) e una nel 1938, a Torino, che gli consentì di vestire per un giorno la maglia rosa. Vinse anche il Giro dell'Emilia nel 1934, una tappa alla Parigi-Nizza nel 1937 e la Milano-Modena nel 1939. Nell'unica sua partecipazione alla Milano-Sanremo, nel 1937, salì sul podio, ottenendo il terzo posto.

Parallelamente alla carriera di corridore, nel 1937 fondò con la moglie l'omonima fabbrica di biciclette a cui fu legata una squadra professionistica alla fine degli quaranta. A partire dal 1950 iniziò a produrre ciclomotori, divenendo ben presto un'affermata casa motociclistica, attiva sino al 1984, anno in cui entrò in crisi e cessò la produzione.

PalmarèsModifica

StradaModifica

  • 1934 (individuale, una vittoria)
Giro dell'Emilia
  • 1937 (individuale, quattro vittorie)
4ª tappa Parigi-Nizza (Orange > Cavaillon)
7ª tappa Giro d'Italia (Arezzo > Rieti)
12ª tappa Giro d'Italia (Campobasso > Pescara)
19ª tappa, 1ª semitappa Giro d'Italia (San Pellegrino > Como)
  • 1938 (Lygie, una vittoria)
1ª tappa Giro d'Italia (Milano > Torino)
  • 1939 (UC Modenese, una vittoria)
Milano-Modena

PistaModifica

Giochi della X Olimpiade, Inseguimento a squadre (con Paolo Pedretti, Nino Borsari e Alberto Ghilardi)

PiazzamentiModifica

Grandi giriModifica

1937: 26º
1938: ritirato

Classiche monumentoModifica

1937: 3º

Competizioni mondialiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica