Apri il menu principale

Marco Simon Puccioni

regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano
(Reindirizzamento da Marco S. Puccioni)

Marco Simon Puccioni (Roma, 1963) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano, attivo nel cinema e nella televisione.

il regista Marco Simon Puccioni durante le riprese di Come il vento

Indice

BiografiaModifica

Laureato in architettura a Roma e in cinema a Los Angeles al California Institute of the Arts vive e lavora in Italia. Dopo aver diretto numerosi corti e documentari per la televisione e aver concepito e organizzato il film collettivo Intolerance ha esordito alla regia cinematografica con Quello che cerchi (2002), nominato al David di Donatello come miglior opera prima[1]. Tra le sue opere più recenti Riparo, presentato al Festival di Berlino 2007[2] e poi diventato uno dei film italiani più invitati nei festival internazionali, Il colore delle parole presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2009[3] e il documentario Prima di tutto (2012). Alla fine del 2013, dopo la prima al festival del cinema di Roma[4], ha portato in sala il film Come il vento con Valeria Golino, Filippo Timi, Francesco Scianna, Chiara Caselli. Il film, che racconta la tragica vita di Armida Miserere, una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia, ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui per Puccioni la candidatura al Nastro d'argento per la sceneggiatura[5].

Oltre a portare avanti il suo lavoro di regista e sceneggiatore Marco Simon Puccioni ha fondato nel 1996, insieme a Mario Mazzarotto, la società di produzione indipendente Intelfilm e successivamente, nel 2008, la distribuzione Movimento film. Dopo la divisione tra i soci fondatori delle due società nel 2010, Puccioni dirige la Intelfilm, che alla fine del 2013 ha modificato la sua ragione sociale in "Inthelfilm"[6].

Marco Simon Puccioni è inoltre attivo sul fronte delle associazioni di autori di cinema. Nel 1996 ha fondato e diretto l'associazione Cinema Senza Confini, per impegnare il cinema su temi come il razzismo e la xenofobia[7], nel 2004 ha fondato ed è stato presidente dell'associazione RING, il forum dei registi di cinema alle prime opere. Nel 2008 è tra i fondatori dell'associazione 100autori, il sindacato degli autori di cinema e televisione e di cui è stato rappresentante per la categoria dei registi di cinema[8].

Il regista Marco Simon Puccioni e il produttore Giampietro Preziosa, coppia omosessuale, hanno appena ricevuto (fine febbraio 2016) una menzione speciale ai Nastri d'argento per il documentario Prima di tutto, in cui raccontano la nascita dei loro due gemelli in America[9]. E in America stanno andando a girare un nuovo lavoro, dedicato a storie di maternità surrogata. Partono con i loro due bimbi e l'amaro nel cuore. La nuova legge sulle Unioni civili - non contemplando la stepchild - non dà a Giampietro alcun diritto: cfr. articolo di Giulia Santerini sul quotidiano La Repubblica in data 26 febbraio 2016.

FilmografiaModifica

RegistaModifica

LungometraggiModifica

AltroModifica

Premi e RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ http://www.daviddidonatello.it/motore-di-ricerca/candidatianno.php
  2. ^ http://www.berlinale.de/en/archiv/jahresarchive/2007/02_programm_2007/02_Filmdatenblatt_2007_20073164.php
  3. ^ http://www.labiennale.org/it/cinema/archivio/mostra/film/selezione_ufficiale/orizzonti/colore.html
  4. ^ http://www.romacinemafest.it/ecm/web/fcr/online/home/film-2010/content/come-il-vento-di-marco-simon-puccioni-fuori-concorso.0000.FCR-3705 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  5. ^ http://www.comingsoon.it/news/?source=cinema&key=33392
  6. ^ Mo-Net s.r.l. Milano-Firenze, Marco Simon Puccioni | MYmovies, su www.mymovies.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  7. ^ mymovies.it, http://www.mymovies.it/biografia/?r=17420.
  8. ^ note, su volterrateatro.it.
  9. ^ Premi: Nastri d'argento 2016 - CinemaItaliano.info, su www.cinemaitaliano.info. URL consultato il 25 settembre 2018.
  10. ^ Mo-Net s.r.l. Milano-Firenze, Riparo (2007), su mymovies.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  11. ^ Mo-Net s.r.l. Milano-Firenze, Filmografia Marco Simon Puccioni | MYmovies, su www.mymovies.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  12. ^ Torino Film Festival, su www.torinofilmfest.org. URL consultato il 15 luglio 2016.
  13. ^ repubblica.it, David di Donatello 2003: undici nomination per Ozpetek, in trovacinema.repubblica.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  14. ^ Marco Simon Puccioni, su Canalplus.fr.
  15. ^ Premi 2011
  16. ^ Mo-Net s.r.l. Milano-Firenze, Premi e nomination di Marco Simon Puccioni | MYmovies, su www.mymovies.it. URL consultato il 25 settembre 2018.
  17. ^ Nastri d'argento 2016, in Cinemagazine Web. URL consultato il 25 settembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN103050678 · ISNI (EN0000 0004 4890 6522 · SBN IT\ICCU\LO1V\352104 · LCCN (ENno2009184617 · WorldCat Identities (ENno2009-184617