Apri il menu principale

Matteo Viviani

modello e personaggio televisivo italiano

Matteo Viviani (Seriate, 1º maggio 1974) è un conduttore televisivo e personaggio televisivo italiano, che lavora principalmente come inviato per il programma Le Iene.

BiografiaModifica

Nato a Seriate da padre bergamasco e madre romana. Da circa 15 anni stabilitosi in Toscana, ad Arezzo, studia arte applicata ricevendo il diploma di maestro d'arte. Dopo gli studi inizia a lavorare come modello per la moda e la pubblicità, attività intrapresa per oltre dieci anni, lavorando per Ferré, Exté, Cerruti e molti altri, e apparendo in svariate campagne pubblicitarie.

Dalla pubblicità alla televisione il passo fu breve, e Viviani inizia a collaborare con il programma di Italia 1 Le Iene, ritagliandosi, di edizione in edizione, sempre più spazio. Come inviato de Le Iene, i servizi da lui curati ruotano spesso attorno al mondo giovanile, smascherando truffe e bufale provenienti dal mondo di internet.

Nel 2007 suscitò scalpore un suo servizio per Le Iene, in cui sottoponeva 50 deputati e 16 senatori al drugwipe test, tamponando il loro sudore per accertare se fossero positivi all'uso di stupefacenti. I test evidenziarono che 16 tamponi erano positivi a droghe, tra cui cannabis e cocaina.[1] Nonostante non vi fosse un'associazione tra gli esiti dei test e le persone coinvolte, il caso suscitò molte polemiche, per via dei metodi ingannevoli usati per ottenere i campioni di sudore. Viviani e Davide Parenti (autore del servizio) furono accusati di violazione della privacy e condannati dalla Cassazione a 5 mesi e 10 giorni di reclusione, successivamente commutati in una multa.[2] Dal 2013 è sposato con Liudmila Radchenko[3] con la quale ha una bimba di nome Eva, nata nel 2012. Il 25 maggio 2017 è diventato padre per la seconda volta, di un bambino.

Nel 2015 pubblica il romanzo La crisalide nel fango. Nel 2016 conduce il programma Le Iene nella puntata infrasettimanale affiancando Nadia Toffa, Andrea Agresti, Paolo Calabresi e Giulio Golia. Dal 16 ottobre 2016 affianca gli stessi colleghi alla conduzione della puntata domenicale.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su matteoviviani.com.
  • Blog ufficiale, su vitadaiena.it. URL consultato il 15 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2013).