Apri il menu principale
Monte Soubeyran
MonteSoubeyran.jpg
Il monte Soubeyran dal passo della Cavalla
StatiItalia Italia
Francia Francia
RegionePiemonte Piemonte
Provenza-Alpi-Costa Azzurra
ProvinciaCuneo Cuneo
Alpi dell'Alta Provenza
Altezza2 701 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate44°28′05.16″N 6°54′22.68″E / 44.4681°N 6.9063°E44.4681; 6.9063Coordinate: 44°28′05.16″N 6°54′22.68″E / 44.4681°N 6.9063°E44.4681; 6.9063
Altri nomi e significatiTête de l'Alp (FR)
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Soubeyran
Monte Soubeyran
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Soubeyran
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Cozie
SottosezioneAlpi del Monviso
SupergruppoGruppo del Chambeyron in senso ampio
GruppoGruppo del Chambeyron propriamente detto
SottogruppoCresta del Monte Oronaye
CodiceI/A-4.1-A.1.a

Il monte Soubeyran è una montagna delle Alpi Cozie, situata sullo spartiacque tra l'italiana valle Maira e la francese valle dell'Ubayette, alta 2.701 m s.l.m.

CaratteristicheModifica

Si trova sullo spartiacque alpino principale, nel tratto compreso tra il monte Sautron ed il monte Oronaye. La cresta alpina in questo tratto ha una direzione generale NO-SE. Dal monte Sautron la cresta si abbassa al colle Sautron, da dove risale al monte Viraysse; da qui la cresta prosegue nella stessa direzione con andamento a saliscendi fino al monte Soubeyran, dove si biforca. La cresta principale piega verso S, digradando verso il sottostante colle delle Munie, mentre una cresta secondaria prosegue in direzione SE, raggiungendo prima un colletto, poi rialzandosi ed andando a digradare sul passo della Cavalla. Il versante meridionale e quello occidentale sono costituiti da pendii detritici, mentre il versante nord-orientale presenta pareti scoscese che scendono subverticalmente verso la sottostante valle Maira. Il versante occidentale sovrasta il sottostante lac de Reculaye.[1]

Dal punto di vista geologico, la montagna appartiene al complesso brianzonese. La cresta principale è costituita da scisti calcarei ed ardesiaci dell'Eocene-Cretaceo, mentre sulla cresta secondaria si trovano calcari risalenti al Giurassico.[2]

Il nome italiano è una parola occitana che significa soprano, in posizione elevata.

Ascensione alla vettaModifica

La vetta è raggiungibile con un itinerario di difficoltà escursionistica (E), seguendo tracce di sentiero che si dipartono dai colli delle Munie e della Cavalla. Questi sono a loro volta raggiungibili da Acceglio in valle Maira, o da Larche nella valle dell'Ubaye.[3][4]

NoteModifica

  1. ^ cfr. cartografia
  2. ^ Carta Geologica d'Italia 1:100.000, foglio 78-79, Argentera-Dronero Archiviato il 14 marzo 2012 in Internet Archive.
  3. ^ gulliver.it - salita al monte Soubeyran da Acceglio[collegamento interrotto]
  4. ^ Per i dettagli dei sentieri di accesso, cfr. anche: Boggia, 2006; Vaschetto, 2008, itinerario 14

BibliografiaModifica

  • Piera e Giorgio Boggia, La valle Maira. Ambiente, cultura, escursioni, con aggiornamenti di Marina Pellerino, L'Arciere, Dronero (CN), 2006, ISBN 9788888969183
  • Diego Vaschetto, Strade e sentieri del Vallo Alpino, Edizioni del Capricorno, Torino, 2003, ISBN 9788877070241

CartografiaModifica