Apri il menu principale

Nella valle della violenza

film del 2016 diretto da Ti West
Nella valle della violenza
Titolo originaleIn a Valley of Violence
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2016
Durata104 min
Generewestern
RegiaTi West
SceneggiaturaTi West
ProduttoreJason Blum, Jacob Jaffke, Peter Phok
Casa di produzioneBlumhouse Productions
FotografiaEric Robbins
MontaggioTi West
MusicheJeff Grace
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Nella valle della violenza (In a Valley of Violence) è un film statunitense del 2016 diretto e scritto da Ti West.

TramaModifica

Nel vecchio west il disertore Paul, accompagnato dal suo cavallo e dalla sua cagnetta Abbie, viaggia verso il Messico, benché sposato e con una figlia, le ha abbandonate quando si è unito all'esercito, ma dopo aver disertato ha fatto voto di non uccidere mai più. Sulla sua strada incrocia un prete che cerca di derubarlo, ma Abbie lo aggredisce, infine Paul durante il suo viaggio fa sosta nella cittadina di Denton.

Denton si rivela un luogo poco ospitale, piegato alla tirannia dello sceriffo Martin, e del suo vice, il figlio Gilly, un giovane ragazzo prepotente e arrogante, infatti sono loro a dettare legge e nessuno ha il coraggio di opporsi per paura. Gilly, incontra Paul in una taverna e cerca subito di attacar briga con lui, e quando si avvicina a Abbie, viene steso da Paul con un solo pugno umiliandolo davanti ai presenti, compresa la sua fidanzata Ellen. Paul prende una camera in un piccolo albergo gestito da Mary-Anne, la sorella di Ellen, che lo accoglie felicemente nel suo albergo guadagnandosi la sua stima per aver dato a Gilly una lezione non avendo mai avuto simpatia per il fidanzato della sorella.

Dopo essersi fatto il bagno riceve la visita dello sceriffo Martin, il quale non tollerando il modo in cui suo figlio è stato umiliato, impone a Paul di lasciare subito la città, con la minaccia di arrestarlo e di chiamare l'esercito, infatti ha capito che è un soldato ma essendo consapevole che la cavelleria dovrebbe essere in Oklahoma e in Kansas a combattere i pellerossa, intuisce subito che Paul è un disertore. Alla luce della cosa Paul lascia Denton riprendendo il suo viaggio, e calata la notte si accampa nel deserto, finché poi qualcuno non spara a Abbie ferendola gravemente. È stato Gilly, accompagnato dai suoi scagnozzi, Roy, Harris e Botte, i quali tengono fermo Paul, mentre Gilly, non potendo lasciare impunito Paul per l'umiliazione ricevuta, accoltella Abbie, infine Roy, Harris e Botte buttano Paul giù da un dirupo, e si prendono pure il suo cavallo.

Il mattino dopo Paul, sopravvissuto alla caduta, dà a Abbie una degna sepoltura, e decide di venire a meno al suo giuramento, promettendo di uccidere Gilly e i suoi scagnozzi, poi incontra nuovamente il prete che cerca di sparargli ma senza centrarlo, poi Paul gli prende la pistola e il mulo intendo a tornare a Denton, affamato di vendetta, tra l'altro anche il prete era stato lì poco fa, cacciato via dallo sceriffo Martin non tollerando che lui predicasse il verbo di Dio, quindi dopo aver ricevuto la benedizione del prete, Paul torna a Denton, dove viene accolto da Mary-Anne che gli offre il suo aiuto, stufa di vedere lo sceriffo e il figlio disporre della comunità di Denton a loro piacimento portandola alla lenta rovina.

Il primo a essere vittima della vendetta di Paul è Roy, il quale era ospite nell'albergo di Mary-Anne e mentre si stava facendo il bagno Paul gli arriva alle spalle e con una lama gli taglia la gola uccidendolo. Lo sceriffo Martin, dopo la morte di Roy, scopre ciò che ha fatto suo figlio e, adirato con lui, lo prende a bastonate, conscio che ora si sono fatti come nemico un soldato ben addestrato, nel frattempo Paul si nasconde quindi Harris armato di fucile si apposta su un tetto nella speranza di stanarlo, ma Paul lo coglie di sorpresa e puntandogli la pistola alla testa gli intima di sparare allo sceriffo Martin e a Botte avendoli sotto tiro. Harris non trova il coraggio di farlo quindi si rassegna sapendo che Paul lo ucciderà, e quindi Paul gli prende il fucile con il quale lo uccide sparandogli in pieno volto, poi spara anche a Botte uccidendo pure lui.

Lo sceriffo ormai ha capito che la faccenda è sfuggita a ogni controllo quindi scende per strada e cerca di parlare con Paul per raggiungere un compromesso, ma inutilmente e ad aggravare la situazione ci pensa Gilly che raggiunge suo padre e Paul intento a uccidere quest'ultimo. Paul e Gilly iniziano a sparare e lo sceriffo Martin muore nel fuoco incrociato. Paul entra in una stalla e lì trova il suo cavallo, poi viene raggiunto da Gilly il quale è preda di una ceca rabbia; Paul gli toglie lo stivale e lo usa per colpire Gilly ripetutamente al volto, infine Gilly impugna il suo coltello con l'intenzione di uccidere Paul ma Mary-Anne, pistola alla mano, spara a Gilly uccidendolo, per poi prestare aiuto a Paul.

Il prete ritorna a Denton dove trova Paul che gli suggerisce di soffermarsi più a lungo nella città questa volta, dove ci sono molte anime che devono essere perdonate e salvate.

Collegamenti esterniModifica