Apri il menu principale

Nicola, lì dove sorge il sole

film del 2006 diretto da Vito Giuss Potenza
Nicola, li dove sorge il sole
Paese di produzioneItalia
Anno2006
Durata90 min
Dati tecniciB/N
Generestorico
RegiaVito Giuss Potenza
SceneggiaturaAntonio Garofalo, Luca Vessio e Vito Giuss Potenza
Produttore esecutivoVito Giuss Potenza
MusicheGianni Ciardo Gianni Giannotti Antonio Tuzza
Interpreti e personaggi

Nicola, lì dove sorge il sole è il film del 2006, sulla traslazione delle ossa di San Nicola (il Nicola del titolo), per la regia di Vito Giuss Potenza di Bari, la città di cui il Santo è patrono.

Indice

TramaModifica

La pellicola narra la storia vera della traslazione, da Myra (oggi Demre in Turchia) a Bari, delle reliquie di San Nicola. Sessantadue marinai giungono in Licia a bordo di tre velieri per trafugare le ossa del Santo. Ritornano a Bari l'8 maggio 1087 e annunciano di voler edificare una nuova basilica dedicata a San Nicola.

Il vescovo Ursone, in partenza per la Terra Santa, rientra da Trani a Bari ed impone di riporre le reliquie in cattedrale. Scoppia una guerriglia tra il popolo e le guardie del vescovo. L'Abate Elia convince il vescovo e si realizza la volontà popolare.

ProduzioneModifica

L'opera, girata in bianco e nero, è stata auto-prodotta da Vito Giuss Potenza, con la partecipazione gratuita di attori locali e nazionali.

Nel cast figurano Andrea Giordana, Massimo Dapporto, Paolo Sassanelli, Moni Ovadia, Maurizio Nicolosi, Cris Chiapperini, Leo Bartoli e Dante Marmone; partecipa anche il duo comico barese Manuel & Kikka. La sceneggiatura è di Antonio Garofalo, Luca Vessio e dello stesso regista.

Le riprese sono state effettuate a Bari, in altri comuni della Puglia, a Cesenatico ed a Roma. Gianni Ciardo, Gianni Giannotti ed Antonio Tuzza hanno curato le musiche del film, con ottimizzazione del suono di Domenico Di Finizio.

Il film esordì nelle sale lunedì 20 marzo 2006: la prima proiezione avvenne al teatro Niccolò Piccinni di Bari. In seguito il film è stato più volte trasmesso da Telenorba.

RiconoscimentiModifica

Il film riceve il Premio Italia Medievale nel 2007.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica