Numenius arquata

specie di uccello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chiurlo maggiore
Numenius arquata Reculver.jpg
Numenius arquata
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)
Classificazione scientifica
Dominio Eukarya
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Ordine Charadriiformes
Sottordine Scolopaci
Famiglia Scolopacidae
Genere Numenius
Specie N. arquata
Nomenclatura binomiale
Numenius arquata
Linnaeus, 1758

Il chiurlo maggiore o semplicemente chiurlo[1] (Numenius arquata, Linnaeus 1758) è un uccello della famiglia degli Scolopacidae dell'ordine dei Charadriiformes.

Uovo di Numenius arquata

SistematicaModifica

Numenius arquata ha tre sottospecie:

  • N. arquata arquata
  • N. arquata orientalis
  • N. arquata suschkini

DescrizioneModifica

Ha tronco slanciato e forte, collo lungo ed esile. Ha una lunghezza di circa 60 cm e un'apertura d'ali di 110 cm. Il becco, sottile e ricurvo verso il basso, è lungo circa 18 cm. La coda è composta da dodici penne, e le zampe hanno quattro dita. Tra febbraio e marzo il chiurlo subisce una muta parziale, quindi cambia una parte delle penne del corpo e della coda. Dotato di sensi molto affinati, è un uccello sospettoso. Se avverte un pericolo, si alza in volo e lancia il caratteristico grido "chiurlì chiurlì", cui si deve il suo nome volgare.

RiproduzioneModifica

Nel periodo degli amori la femmina del chiurlo sceglie una zona leggermente elevata e, trovata una buca naturale, vi depone generalmente 4 uova, simili a quelle di un'anatra e piriformi, di colore verdastro. L'incubazione dura da 26 a 28 giorni e il maschio spesso sostituisce la femmina nella cova.

Distribuzione e habitatModifica

Questo uccello vive in tutta Europa, Asia e Africa, nonché sulla costa orientale del Canada (Terranova, Québec), nel New England, in Florida e Groenlandia. È di passo nelle Bahamas, a Capo Verde, in Siria, Libano, nelle Isole Marianne Settentrionali, su Niue, nel Burundi, Ruanda, Lesotho, Bhutan e nelle Isole Svalbard.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ chiurlo, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 10 dicembre 2016.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Numenius arquata, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
Controllo di autoritàGND (DE4158253-6
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli