Apri il menu principale

On the Ice (film 2011)

On the Ice
Lingua originaleinglese, inupiaq
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2011
Durata96 min
Generedrammatico, thriller
RegiaAndrew Okpeaha MacLean
SceneggiaturaAndrew Okpeaha MacLean
ProduttoreLynette Howell Taylor, Marco Londoner, Zhana Londoner, Cara Marcous, Kathryn Dean
Produttore esecutivoSusanne Adamski, Doug Dey, Cary Joji Fukunaga, Nick Morton, Nick Quested, Rick Rosenthal, Gregory Smith
Casa di produzioneOn the Ice Productions, Silverwood Films, Treehead Films, Whitewater Films
FotografiaLol Crawley
MontaggioNat Sanders
MusicheFil Eisler
ScenografiaChad Keith
CostumiCourtney McClain
TruccoNicole Wodowski
Interpreti e personaggi

On the Ice è un film drammatico del 2011 diretto da Andrew Okpeaha MacLean, al suo debutto come regista di un lungometraggio. È l'adattamento del corto Sikumi, diretto nel 2008 dallo stesso MacLean e vincitore di numerosi premi negli Stati Uniti.[1]

È stato proiettato in prima mondiale al Sundance Film Festival ed è stato presentato alla 61ª edizione del Festival di Berlino nella sezione Generation 14plus, dove ha ricevuto il premio come migliore opera prima e l'Orso di cristallo per il miglior film.[2]

Come riportato nei credits, il film è dedicato alla memoria della cineasta neozelandese Merata Mita «con gratitudine per l'ispirazione e la guida che ha dato ai giovani cineasti aborigeni di tutto il mondo».

TramaModifica

Qalli e Aivaaq sono due adolescenti della piccola comunità Inupiaq di Barrow, nell'estremità settentrionale dell'Alaska. Durante una spedizione di caccia alle foche in motoslitta i due amici litigano con James, un altro ragazzo che ha insistito per accompagnarli. La situazione si complica fino a concludersi tragicamente per quest'ultimo, che rimane ucciso durante la colluttazione. Per mantenere il loro segreto, Qalli e Aivaaq decidono di far cadere il corpo del ragazzo attraverso un'apertura nel ghiaccio e far finta che sia stato solo un tragico incidente.

ProduzioneModifica

Il film è stato girato in Alaska nella città di Barrow (oggi Utqiaġvik), l'insediamento più a nord di tutti gli Stati Uniti e una delle città più a nord del mondo. Gli attori, tutti non professionisti, sono stati selezionati da MacLean e dalla produttrice Cara Marcous tra Alaska e Canada settentrionale, inclusa la stessa Barrow di cui il regista è originario.[3][4]

DistribuzioneModifica

Il film è stato proiettato principalmente nel circuito dei festival cinematografici internazionali ed ha avuto una distribuzione limitata nelle sale. Negli Stati Uniti è uscito il 17 febbraio 2012. Tra i molti festival a cui ha partecipato:[2]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Negli Stati Uniti il film ha riportato un incasso di 17.901 dollari nella prima settimana di proiezione, in cui è uscito in sole quattro sale. Al 29 aprile 2012 gli incassi complessivi sono stati di 73.492 dollari.[5]

CriticaModifica

Il film ha ricevuto un giudizio misto da parte dalla critica. Il sito Rotten Tomatoes riporta il 67% di recensioni professionali con giudizio positivo e un voto medio di 5,7 su 10, mentre il sito Metacritic assegna al film un punteggio di 59 su 100 basato su 12 recensioni.[6][7]

Il critico Roger Ebert lo ha definito «un thriller coinvolgente in modo insolito»,[8] Bill Goodykoontz di The Arizona Republic «una gemma non comune»[9] e Brian Miller di The Village Voice «una meraviglia di narrazione classica e concentrata», aggiungendo che «il paesaggio piatto e innevato strappa via tutto dal suo racconto tranne il necessario».[10]

Gary Goldstein sul Los Angeles Times ha parlato di «uno sguardo autentico sulla vita nel remoto Alaska... e su un popolo alle prese con droga, alcolismo, povertà e tutti i limiti di un ambiente implacabile»,[11] mentre secondo Jamie S. Rich di The Oregonian, il regista «trova un ritmo costante che cattura perfettamente la vita in mezzo al nulla» e il film «resta glaciale dall'inizio alla fine, ma è avvincente se ci si adatta alla temperatura».[12]

Diverso il giudizio di Jeannette Catsoulis del New York Times, che ritiene l'atmosfera generale «troppo ampollosa per essere convincente»,[13] così come Kenji Fujishima, che su Slant Magazine ha apprezzato la fotografia di Lol Crawley ritenendo però che «non riesce a superare le performance piuttosto incostanti del cast».[14]

Analoghi commenti sono stati espressi da Sara Stewart del New York Post, secondo cui «il paesaggio emotivo dello stoico protagonista è spesso vuoto come la tundra»,[15] e David Fear che su Time Out ha scritto: «Più di un dilemma morale è necessario per compensare le prestazioni goffe, il ritmo lento e i dialoghi vacillanti, e mentre MacLean ha certamente un occhio attento, il resto della sua struttura narrativa non raggiunge il suo obiettivo».[16]

RiconoscimentiModifica

2011

  • Woodstock Film Festival
    Haskell Wexler Award per la migliore fotografia a Lol Crawley
    Premio della giuria per il miglior lungometraggio a Andrew Okpeaha MacLean
  • American Indian Film Festival
    Miglior regista a Andrew Okpeaha MacLean
  • Cine Las Americas International Film Festival
    Menzione d'onore per il miglior film

2012

  • Lucas - International Festival of Films for Children and Young People
    Miglior film per i giovani a Andrew Okpeaha MacLea

NoteModifica

  1. ^ Sikumi - Awards, www.imdb.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  2. ^ a b On the Ice - Release Info, www.imdb.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  3. ^ On the Ice - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  4. ^ On the Ice - Contact and Press, www.ontheicethemovie.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  5. ^ On the Ice, www.boxofficemojo.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  6. ^ On the Ice, www.rottentomatoes.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  7. ^ On the Ice, www.metacritic.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  8. ^ On the Ice, www.rogerebert.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  9. ^ On the Ice, 4 Stars, www.archive.azcentral.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  10. ^ On the Ice by Brian Miller, www.villagevoice.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  11. ^ On the Ice Reviews, www.rottentomatoes.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  12. ^ On The Ice is a chilled Alaskan crime story: Indie & art house films, www.oregonlive.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  13. ^ A Seal Hunt, a Secret and a Strained Bond "On the Ice", by Andrew Okpeaha MacLean, Is Set in Alaska, www.nytimes.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  14. ^ On the Ice, www.slantmagazine.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  15. ^ On the Ice, www.nypost.com. URL consultato il 25 aprile 2018.
  16. ^ On the Ice, www.metacritic.com. URL consultato il 25 aprile 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema