Opilio Rossi

cardinale e arcivescovo cattolico italiano
Opilio Rossi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Opilio Rossi.svg
Omnia in Christo
 
Incarichi ricoperti
 
Nato14 maggio 1910, New York
Ordinato presbitero11 marzo 1933
Nominato vescovo21 novembre 1953 da papa Pio XII
Consacrato arcivescovo27 dicembre 1953 dal cardinale Aloysius Joseph Muench
Creato cardinale24 maggio 1976 da papa Paolo VI
Deceduto9 febbraio 2004, Roma
 

Opilio Rossi (New York, 14 maggio 1910Roma, 9 febbraio 2004) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Nacque a New York il 14 maggio 1910 da genitori originari di Scopolo di Bedonia. Rimasto orfano in tenera età rientrò, con il fratello maggiore (che in seguito diverrà anch'egli sacerdote) in Italia dove frequentò il Collegio Alberoni di Piacenza fino all'ordinazione sacerdotale, l'11 marzo 1933.

Il 21 novembre 1953 fu nominato arcivescovo titolare di Ancira e nunzio apostolico in Ecuador; fu consacrato vescovo il 27 dicembre dello stesso anno. Nel 1959 divenne nunzio apostolico in Cile e nel 1961 in Austria.

Papa Paolo VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 24 maggio 1976, assegnandogli la diaconia di Santa Maria Liberatrice a Monte Testaccio. Fu per alcuni anni cardinale protodiacono, finché il 22 giugno 1987 optò per l'ordine dei cardinali preti ed ebbe il titolo di San Lorenzo in Lucina. Ebbe importanti incarichi in curia: fu presidente del Pontificio consiglio per i laici, poi del Pontificio consiglio per la famiglia e infine del Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali.

Muore il 9 febbraio 2004 all'età di 93 anni.

Le esequie si sono tenute il 13 febbraio alle ore 11 all'Altare della Confessione della Basilica di San Pietro. La liturgia esequiale è stata presieduta dal Santo Padre Giovanni Paolo II, che ha tenuto l'omelia e il rito dell'ultima commendatio e della valedictio. La santa messa è stata celebrata dal cardinale Joseph Ratzinger, decano del Collegio Cardinalizio. La salma riposa nella Chiesa parrocchiale di Santa Giustina in Scopolo, piccola borgata del comune di Bedonia in provincia di Parma, terra di origine del prelato.

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

OnorificenzeModifica

  Gran Croce al Merito dell'Ordine al Merito di Germania
— 1953
  Medaglia d'oro della Decorazione al merito del Vorarlberg (Austria)
— 1968

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54180769 · ISNI (EN0000 0001 0902 1279 · LCCN (ENn84806406 · GND (DE118602969 · BNF (FRcb12120874s (data) · BAV (EN495/325955 · WorldCat Identities (ENlccn-n84806406