Apri il menu principale

Organizzazione del Regio Esercito durante la Prima Guerra Mondiale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Regio Esercito.

L'Organizzazione del Regio Esercito conobbe durante la Prima guerra mondiale vicende di grande complessità, legate alla necessità in primo luogo di aumentare rapidamente il numero dei combattenti in corrispondenza della dichiarazione di guerra all'Impero austroungarico e all'Impero tedesco; e in secondo luogo a quella di rimpiazzare o integrare reparti che avevano subito perdite rilevanti. Per la fanteria, l'elemento di maggiore visibilità in questo senso fu la costituzione, in aggiunta alle brigate che costituivano il cosiddetto Esercito Permanente (reggimenti da 1° a 98°), di cosiddette Brigate di Milizia Mobile (reggimenti da 99° a 164°). Le prime erano costituite da ufficiali e sottufficiali in servizio permanente effettivo, più i militari di truppa che in quel momento stavano svolgendo il servizio di leva. Le seconde furono invece costituite da ufficiali provenienti da brigate dell'Esercito Permanente, i quali ricevevano il compito di inquadrare personale già in congedo fino ad un massimo di tre anni, e richiamato per l'occasione. Con l'evolvere degli eventi, furono infine reclutate le brigate di Milizia Territoriale (reggimenti da 201° a 282°), costituite dalle classi più anziane di richiamati.

Oltre a subire forti variazioni numeriche, i vari reparti subirono altresì frequenti movimenti organizzativi in risposta alle necessità belliche. Nel caso delle Brigate, unità base della fanteria, succedeva infatti frequentemente che l'apertura di un nuovo fronte, la necessità di rafforzare le difese in un determinato punto, o di concentrare le truppe in vista di un attacco, ne determinassero l'assegnazione ad una Divisione diversa da quella originaria.

Seguire le vicende di ogni singola unità è un compito di grande difficoltà, e le tavole di seguito riportate si propongono di essere uno strumento atto a tale scopo. Viene in primo luogo fornita una pianta organica e diacronica delle grandi unità (armate, corpi d'armata e divisioni) che costituivano il Regio Esercito. I diversi reparti di ordine inferiore vengono poi suddivisi in primo luogo per arma o specialità (cavalleria, bersaglieri, alpini, arditi, fanteria) e quindi per unità di base (reggimento o brigata). Di ciascuna unità di base vengono esposte le mostrine identificative, l'organizzazione, le varie assegnazioni ad unità superiori (in ordine cronologico), e cenni sintetici su costituzione e distretti di reclutamento. Gli schemi tengono conto delle assegnazioni temporalmente rilevanti, così come riportate sui riassunti ufficiali delle vicende belliche. Come tale, non tengono conto delle assegnazioni temporanee, della durata di pochi giorni o di poche ore, che erano comuni in occasione di un'azione di rinforzo offensivo o difensivo di un certo tratto di fronte.

Comando SupremoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Comando supremo militare italiano.
Organi costitutivi 1915 1916 1917 1918 Note
Ufficio del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito
Riparto Operazioni
Quartier generale
Reparti aggregati

Grandi UnitàModifica

Armate
Armata Zona di operazioni Corpi d'Armata Assegnati Note
1915 1916 1917 1918
Comando Supremo VIII, X, XIII, XIV, Truppe Autonome
Trentino, da Passo dello Stelvio a Passo Rolle III, V
Alpi Giulie, Carso II, IV
Carso e Trieste (1915-16)

Trentino (in parte, 1916); Carso, Gorizia, Trieste (1916)

Altopiano della Bainsizza, Linea del Piave (1917)

Linea del Piave, Vittorio Veneto (1918)

VI, VII, XI
Croda GrandeCadore - Carnia occidentale I, IX, ZAC XII[1]
= Costituita il 25 maggio 1916
Corpi d'Armata
Corpo d'Armata Divisioni Assegnate Note
1915 1916 1917 1918
I
II 3ª, 8ª Fanteria
Brigata Alpi, Brigata Brescia
III 5ª, 6ª, 35ª Fanteria

7º Reggimento bersaglieri

III Battaglione Guardia di Finanza

27º Reggimento Cavalleggeri "Aquila"

5º Reggimento alpini

6°, 16°, 27° 42º Rgt. Artiglieria

IV
V 9ª, 15ª, 34ª Fanteria

2º Reggimento bersaglieri

4º Reggimento bersaglieri

8º Reggimento bersaglieri

22º Reggimento Cavalleggeri "Catania" (2º Squadrone)

5º, 19º, 29º Rgt. Artiglieria

41º Rgt. artiglieria (mortai da montagna)

42º Rgt. artiglieria (mortai da montagna)

48º Rgt. artiglieria (mortai da montagna)

VI Battaglione Guardia di Finanza

VI
VII
VIII 16ª , 29ª Fanteria
23º Rgt. Cavalleria
32º, 37º, 7º Rgt. Artiglieria
IX
X 19ª, 20ª Fanteria
24º, 34º Rgt. Artiglieria
XI
ZAC XII
XIII 25ª, 30ª, 31ª Fanteria

49º, 50º, 51º Bersaglieri

25º, 39º, 43º, 44º, 46º Rgt. Artiglieria

XIV 26ª, 27ª, 28ª Fanteria
56º Bersaglieri
38º, 45º, 47º, 49º Artiglieria
Truppe Autonome 3ª, 4º Cavalleria

Brigata Padova, Brigata Trapani

Artiglieria Ha°

CavalleriaModifica

Reggimenti di Cavalleria
Reggimento Assegnazione Note
  Nizza Cavalleria (1°) VII Brigata - 4ª Divisione di Cavalleria
  Piemonte Reale Cavalleria (2°) XIII Corpo d'Armata
  Savoia Cavalleria (3°) VI Brigata - 3ª Divisione di Cavalleria
  Genova Cavalleria (4°) II Brigata - 1ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Novara (5°) II Brigata - 1ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Aosta (6°) IV Brigata - 2ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Milano (7°) III Brigata - 2ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Montebello (8°) VI Brigata - 3ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Firenze (9°) IX Corpo d'Armata
  Lancieri di Vittorio Emanuele II (10°) III Brigata - 2ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Foggia (11°)
  Cavalleggeri di Saluzzo (12°) V Brigata - 3ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Monferrato (13°) I Brigata - 1ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Alessandria (14°)
  Cavalleggeri di Lodi (15°) Colonna di Cavalleria - Albania
  Cavalleggeri di Lucca (16°)
  Cavalleggeri di Caserta (17°)
  Cavalleggeri di Piacenza (18°)
  Cavalleggeri Guide (19°) VIII Brigata - 4ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Roma (20°) I Brigata - 1ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Padova (21°) I Corpo d'Armata
  Cavalleggeri di Catania (22°) V Corpo d'Armata
  Cavalleggeri di Umberto I (23°) VIII Corpo d'Armata
  Cavalleggeri di Vicenza (24°) V Brigata - 3ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Mantova (25°) IV Brigata - 2ª Divisione di Cavalleria
  Lancieri di Vercelli (26°) VII Brigata - 4ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Aquila (27°) III Corpo d'Armata
  Cavalleggeri di Treviso (28°) VIII Brigata - 4ª Divisione di Cavalleria
  Cavalleggeri di Udine (29°)
  Cavalleggeri di Palermo (30°)
  19º Squadrone Sardo - Nuova Formazione Colonna di Cavalleria - Albania

BersaglieriModifica

Brigate Bersaglieri
Brigata Reggimenti Assegnata alle seguenti Divisioni Note
1915 1916 1917 1918
  I [2] e 12°[3] Bersaglieri R[4] R 49ª 47ª
  II [5] (poi 7°[6]) e 11°[7] Bersaglieri R R = =
  III 17°[8] e 18°[9] Bersaglieri = = = = [10]
  IV 14°[11] e 20°[12] Bersaglieri = = 20ª 47ª 47ª [10]
  V [13] e 21°[14] Bersaglieri (poi 5°[15] e 19°[16]) = = 49ª = [17]
  VI [18] e 13°[19] Bersaglieri = = = 23ª [20]
  VII [21] e 3°[22] Bersaglieri = = = 23ª [20]
Reggimenti Bersaglieri
Reggimento Battaglioni Assegnazione Note
  I, VII, IX, LV, I Ciclisti Libia (1915-1918). 1ª Divisione d'Assalto (1918) [23]
  II, IV, XVII, II Ciclisti VII Brigata Bersaglieri [24]
  XVIII, XX, XXV, III Ciclisti VII Brigata Bersaglieri [25]
  XXVI, XXIX, XXXI, XXXVI, IV Ciclisti V Brigata Bersaglieri (1917) [26]
  XIV, XXII, XXIV, V Ciclisti V Brigata Bersaglieri (1917) [27]
  VI, XIII, XIX, VI Ciclisti I Brigata Bersaglieri [28]
  VIII, X, XI, VII Ciclisti II Brigata Bersaglieri [29]
  III, V, XII, VIII Ciclisti VI Brigata Bersaglieri [30]
  XXVIII, XXX, XXXII, IX Ciclisti II Brigata Bersaglieri [31]
  10° XVI, XXXIV, XXXV, X Ciclisti [32]
  11° XI, XXVII, XXXIII, XXXIX, XI Ciclisti II Brigata Bersaglieri [33]
  12° XXI, XXIII, XXXVI, XII Ciclisti I Brigata Bersaglieri [34]
  13° LIX, LX, LXII Nucleo Ferrari (1915), VI Brigata Bersaglieri [35]
  14° XL, LIV, LXI IV Brigata Bersaglieri [36]
  15° XLIX, L, LI [37]
  16° XVI (poi LVII), XXXIV (poi LVIII), XXXV (poi LXIII)[38] [39]
  17° LXIV, LXV, LXVI III Brigata Bersaglieri [40]
  18° LXVII, LXVIII, LXIX III Brigata Bersaglieri [41]
  19° XLI[42], XLII[43], XLV[44] V Brigata Bersaglieri (1918) [45]
  20° LXX, LXXI, LXXII IV Brigata Bersaglieri [46]
  21° LXXIII, LXXIV, LXXV V Brigata Bersaglieri (1918) [47]

AlpiniModifica

Raggruppamenti Alpini
Raggruppamento Gruppi Assegnato alle seguenti Divisioni Note
1915 1916 1917 1918
  I [48] e 3° (poi 9°[49]) = = 52ª 52ª
  II [50] e 7°[51] (poi 10°[52]) = = 52ª 52ª [53]
  III 4° e 11°[54] = NF[55] 56ª 56ª 75ª [56]
  IV [57], 8° (poi 3°[58]) e 9°[59] (poi 15°[60]). Poi 7° e 19°[61] = [62]
  V [63] e 13°[64] = 75ª [65]
  VI 12°[66] e 14°[67] = = = [68]
  VII [69] e 16°[70] = = = [71]
  VIII [72] e 13°[73] = = = 80ª [74]
  IX 17°[75] e 20°[76] = = = 80ª [77]
Reggimenti Alpini
Reggimento Battaglioni Assegnazione Note
  Ceva, Mondovì, Pieve di Teco, Monte Clapier[78], Monte Mercantur[79], Monte Saccarello[80], Val d'Arroscia[81], Val d'Ellero[82], Val Tanaro
  Borgo San Dalmazzo, Dronero, Saluzzo, Monte Argentera, Monte Bicocca[83], Monviso[84], Val Maira, Val Varaita, Valle Stura[85], Cuneo[86]
  Exilles, Fenestrelle, Pinerolo, Susa, Monte Albergian[87], Monte Assietta[88], Monte Granero[89], Moncenisio[90], Val Cenischia, Val Chisone[91], Val Dora[92], Val Pellice[93], Courmayeur[94],
  Aosta, Intra, Ivrea, Monte Cervino[80], Monte Levanna[80], Monte Rosa[89], Val Baltea, Val d'Orco, Val Toce, Pallanza[95],
  Edolo, Morbegno, Tirano, Vestone, Monte Adamello[78], Monte Spluga[96], Monte Stelvio[97], Monte Suello[98], Monte Tonale[99], Val Camonica, Val Chiese, Val d'Intelvi, Valtellina, Monte Cavento[100], Monte Mandrone[101], Monte Ortler[102],
  Bassano, Verona, Vicenza, Monte Baldo[78], Monte Berico[103], Sette Comuni[104], Val Brenta, Val d'Adige, Val Legora[85], Monte Pasubio[105],
  Belluno[92], Feltre, Pieve di Cadore, Monte Antelao[89], Monte Pavione[78], Monte Pelmo[89], Val Cismon, Val Cordevole, Val Piave, Monte Marmolada[106]
  Cividale, Gemona[82], Tolmezzo, Monte Arvenis[89], Monte Canin[107],Monte Matajur[108], Val Fella[92], Val Natisone[93], Val Tagliamento[109], Monte Nero[110]

ArditiModifica

Raggruppamenti Arditi
Raggruppamento Gruppi Assegnato alle seguenti Divisioni Note
1915 1916 1917 1918
  I [111], 2°[112] e 3°[113] = = = 1ª Divisione d'Assalto[114] [74]
  II [115], 5°[116] e 6°[117] = = = 2ª Divisione d'Assalto [74]

FanteriaModifica

Reggimenti di Fanteria di Linea e Granatieri
Brigata Reggimenti Assegnata alle seguenti Divisioni Note
1915 1916 1917 1918
  Granatieri 1º e 2º Granatieri 4ª 13ª 4ª 22ª 23ª 24ª 32ª 47ª 49ª 4ª 23ª 33ª 61ª 54ª [118]
  Re 1º e 2º Fanteria 11ª 7ª 11ª 47ª 17ª 44ª 48ª 70ª [119]
  Piemonte 3º e 4º Fanteria ZC[120] 30ª 13ª 29ª 48ª 52ª 59ª 60ª 57ª 60ª [121]
  Aosta 5º e 6º Fanteria ZC 24ª 24ª 25ª 50ª 51ª 48ª 50ª [122][123]
  Cuneo 7º e 8º Fanteria ? 11ª 11ª 66ª ? [124]
  Regina 9º e 10º Fanteria 26ª 26ª, 21ª, 52ª 33ª, 10ª, 2ª [125]
  Casale 11º e 12º Fanteria 12ª 12ª, 7ª 12ª 12ª [126]
  Pinerolo 13º e 14º Fanteria 14ª 14ª, 42ª 42ª, 34ª, 4ª 14ª [127]
  Savona 15º e 16º Fanteria 20ª 38ª 38ª 38ª [128]
  Acqui 17º e 18º Fanteria 14ª 14ª, 29ª 31ª, 65ª (FRA) 32ª [129]
  Brescia 19º e 20º Fanteria 22ª, 21ª 21ª 20ª, 49ª, 47ª [130]
  Cremona 21° e 22º Fanteria 16ª 25ª 14ª 16ª 3ª 30ª 15ª [131]
  Como 23º e 24º Fanteria 1ª 2ª NF[132] 1ª 18ª 56ª 56ª [133]
  Bergamo 25º e 26º Fanteria 7ª 16ª 7ª 16ª [134]
  Pavia 27º e 28º Fanteria 4ª 12ª 4ª 11ª 12ª 47ª 11ª [135]
  Pisa 29º e 30º Fanteria 19ª 21ª 28ª 28ª 21ª 57ª 57ª [136]
  Siena 31º e 32º Fanteria xxª xxª [137]
  Livorno 33º e 34º Fanteria xxª xxª [138]
  Pistoia 35º e 36º Fanteria xxª xxª [139]
  Ravenna 37º e 38º Fanteria xxª xxª [140]
  Bologna 39º e 40º Fanteria xxª xxª [141]
  Modena 41º e 42º Fanteria xxª xxª [142]
  Forlì 43º e 44º Fanteria xxª xxª [143]
  Reggio 45º e 46º Fanteria xxª xxª [144]
  Ferrara 47º e 48º Fanteria xxª xxª [145]
  Parma 49º e 50º Fanteria xxª xxª [146]
  Alpi 51° e 52º Fanteria xxª xxª [147]
  Umbria 53º e 54º Fanteria xxª xxª [146]
  Marche 55º e 56º Fanteria xxª xxª [148]
  Abruzzi 57º e 58º Fanteria 15ª 11ª 22ª, 66ª, 51ª, 17ª 17ª [148]
  Calabria 59º e 60º Fanteria xxª xxª [149]
  Sicilia 61º e 62º Fanteria xxª xxª [150]
  Cagliari 63º e 64º Fanteria xxª xxª [151]
  Valtellina 65º e 66º Fanteria xxª xxª [150]
  Palermo 67º e 68º Fanteria xxª xxª [152]
  Ancona 69º e 70º Fanteria xxª xxª [153]
  Puglie 71º e 72º Fanteria xxª xxª [154]
  Lombardia 73º e 74º Fanteria xxª xxª [155]
  Napoli 75º e 76º Fanteria xxª xxª [156]
  Toscana 77° e 78º Fanteria xxª xxª [152]
  Roma 79º e 80º Fanteria xxª xxª [148]
  Torino 81º e 82º Fanteria xxª xxª [149]
  Venezia 83º e 84º Fanteria xxª xxª [153]
  Verona 85º e 86º Fanteria xxª xxª [156]
  Friuli 87º e 88º Fanteria xxª xxª [153]
  Salerno 89º e 90º Fanteria 8ª 28ª 31ª 34ª 31ª 62ª 3, 2ª Coloniale (FRA) [150]
  Basilicata 91º e 92º Fanteria 1ª 10ª 1ª 17ª 59ª 18ª 59ª [146]
  Messina 93º e 94º Fanteria 7ª 13ª 3ª 7ª 13ª 3ª 7ª 11ª 23ª 49ª 66ª 51ª 66ª [157]
  Udine 95º e 96º Fanteria = 9ª 19ª 8ª 11ª 19ª 50ª 8ª 50ª [158]
  Genova 97º e 98º Fanteria = 48ª 48ª = [159]
  Treviso 99º e 100º Fanteria xxª
  Piacenza 111º e 112º Fanteria xxª xxª
  Mantova 113º e 114º Fanteria xxª xxª
  Treviso 115º e 116º Fanteria (poi 99° e 100°) xxª
  Padova 117º e 118º Fanteria xxª xxª
  Emilia 119º e 120º Fanteria xxª xxª
  Macerata 121º e 122º Fanteria xxª xxª
  Chieti 123º e 124º Fanteria xxª xxª
  Spezia 125º e 126º Fanteria xxª xxª
  Firenze 127º e 128º Fanteria xxª xxª
  Perugia 129º e 130º Fanteria xxª xxª
  Lazio 131º e 132º Fanteria xxª xxª
  Benevento 133º e 134º Fanteria xxª xxª
  Campania 135º e 136º Fanteria xxª xxª
  Barletta 137º e 138º Fanteria xxª xxª
  Bari 139º e 140º Fanteria xxª xxª
  Catanzaro 141º e 142º Fanteria xxª xxª
  Taranto 143º, 144º e 150º Fanteria xxª xxª
  Catania 145º e 146º Fanteria xxª xxª
  Caltanissetta 147º e 148º Fanteria xxª xxª
  Trapani 144º, 149º e 150º Fanteria xxª xxª
  Sassari 151º e 152º Fanteria xxª xxª
  Novara 153º e 154º Fanteria xxª xxª
  Alessandria 155º e 156º Fanteria xxª xxª
  Liguria 157°, 158° and 165º Fanteria xxª xxª
  Milano 159º e 160º Fanteria xxª xxª
  Ivrea 161º e 162º Fanteria xxª xxª
  Lucca 163º e 164º Fanteria xxª xxª
  Sesia 201º e 202º Fanteria xxª xxª
  Tanaro 203º e 204º Fanteria xxª xxª
  Lambro 205º e 206º Fanteria xxª xxª
  Taro 207º e 208º Fanteria xxª xxª
  Bisagno 209º e 210º Fanteria xxª xxª
  Pescara 211º e 212º Fanteria xxª xxª
  Arno 213º e 214º Fanteria xxª xxª
  Tevere 215º e 216º Fanteria xxª xxª
  Volturno 217º e 218º Fanteria xxª xxª
  Sele 219º e 220º Fanteria xxª xxª
  Jonio 221º e 222º Fanteria xxª xxª
  Etna 223º e 224º Fanteria xxª xxª
  Arezzo 225º e 226º Fanteria xxª xxª
  Rovigo 227º e 228º Fanteria xxª xxª
  Campobasso 229º e 230º Fanteria xxª xxª
  Avellino 231º e 232º Fanteria xxª xxª
  Lario 233º e 234º Fanteria xxª xxª
  Piceno 235º e 236º Fanteria = = 27ª 55ª 61ª 69ª 55ª [160]
  Grosseto 237º e 238º Fanteria = = 19ª 29ª 47ª 52ª 62ª 68ª = [161]
  Pesaro 239º e 240º Fanteria = = 7ª 13ª 29ª 59ª 66ª 15ª [162]
  Teramo 241º e 242º Fanteria = = 13ª 30ª 61ª 28ª [163]
  Cosenza 243º e 244º Fanteria = = 14ª 21ª 31ª 33ª 45ª 54ª 31ª 45ª [164]
  Siracusa 245º e 246º Fanteria = = 16ª 27ª 44ª 53ª 68ª = [165]
  Girgenti 247º e 248º Fanteria = = 24ª, 53ª = [166]
  Pallanza 249º e 250º Fanteria = = 2ª, 58ª, 69ª 69ª [167]
  Massa Carrara 251º e 252º Fanteria = = 13ª 18ª 23ª 25ª 51ª 53ª 54ª 58ª 59ª 15ª 59ª [168]
  Porto Maurizio 253º e 254º Fanteria = = 30ª, 48ª, 57ª 6ª, 24ª(FRA), 48ª, 60ª [169]
  Veneto 255º e 256º Fanteria = = 4ª 10ª 13ª 16ª 28ª 33ª 34ª 57ª 14ª 31ª [170]
  Tortona 257º e 258º Fanteria = = 3ª, 25ª, 49ª, 60ª, 67ª = [171]
  Murge 259º e 260º Fanteria = = 14ª 16ª 28ª 34ª 62ª 14ª 16ª 29ª [172]
  Elba 261º e 262º Fanteria = = 3ª, 22ª, 23ª, 47ª, 49ª, 66ª, 67ª = [173]
  Gaeta 263º e 264º Fanteria = = 24ª, 49ª, 56ª, 62ª 26ª, 56ª [167]
  Lecce 265º e 266º Fanteria = = 14ª 31ª 50ª 54ª 63ª 14ª [174]
  Caserta 267º e 268º Fanteria = = 20ª 28ª 45ª 45ª [175]
  Aquila 269º e 270º Fanteria = = 8ª 30ª 44ª 53ª [176]
  Potenza 271º, 272º e 273º Fanteria = = 13ª 34ª 53ª 64ª 45ª 53ª [177]
  Belluno 274º, 275º e 276º Fanteria = = 22ª 64ª 65ª = [178]
  Vicenza 277º, 278º e 279º Fanteria = = 26ª 47ª 53ª 60ª 66ª 26ª [179]
  Foggia 280º, 281º e 282º Fanteria = = 11ª 37ª 50ª 57ª 70ª 37ª [180]

ArtiglieriaModifica

Reggimenti artiglieria
Reggimento Gruppi Assegnato alle seguenti Divisioni Note
1915 1916 1917 1918
  7º Artiglieria ris. VIII C.d.A.
  24º Artiglieria 19ª
  32º Artiglieria 16ª = =
  34º Artiglieria 20ª
  37º Artiglieria 29ª

GenioModifica

Reggimenti genio
Reggimento Battaglioni Assegnato ai seguenti Corpi e Armate Note
1915 1916 1917 1918
  = = =

Corpo aeronauticoModifica

SanitàModifica

Corpi logisticiModifica

NoteModifica

  1. ^ Zona Autonoma Carnia (ZAC)
  2. ^ Battaglioni VI, XIII e XIX
  3. ^ Battaglioni XXI, XXIII e XXXVI
  4. ^ Divisione Raspi poi Divisione Speciale Bersaglieri.
  5. ^ Battaglioni XXVIII, XXX e XXXII
  6. ^ Battaglioni VII, XXXIII e XLIV
  7. ^ Battaglioni XXVII, XXXIII e XXXIX
  8. ^ Battaglioni LXIV, LXV e LXVI
  9. ^ Battaglioni LXVII, LXVIII e LXIX
  10. ^ a b Costituita nel 1917.
  11. ^ Battaglioni XL, LIV e LXI
  12. ^ Battaglioni LXX, LXXI e LXII
  13. ^ Battaglioni XXIX, XXXVII e XLIII
  14. ^ Battaglioni XLVII, LXXIII e LXV
  15. ^ Battaglioni XV, XXII e XXIV
  16. ^ Battaglioni XLI, XLII e XLV
  17. ^ Costituita nel 1917 e sciolta nello stesso anno. Ricostituita nel 1918 con altri Reggimenti.
  18. ^ Battaglioni V, XII e XXXVIII
  19. ^ Battaglioni LIX , LX e LXII
  20. ^ a b Costituita nel 1918.
  21. ^ Battaglioni II, IV e XVII
  22. ^ Battaglioni XVIII, XX e XXV
  23. ^ Distretti di reclutamento: Cefalù, Frosinone, Ivrea, Lecco, Mondovì, Pesaro, Pistoia, Reggio Calabria, Siena. Distretti di mobilitazione: Avellino, Benevento, Campagna, Napoli, Nola, Salerno, Castrovillari
  24. ^ Distretti di reclutamento: Ancona, Como, Genova, Macerata, Napoli, Pavia, Varese, Verona. Distretti di mobilitazione: Aquila, Caserta, Frosinone, Gaeta, Roma, Potenza.
  25. ^ Distretti di reclutamento: Girgenti, Palermo, Roma, Rovigo, Sacile. Distretti di mobilitazione: Arezzo, Firenze, Livorno, Orvieto, Pistoia, Siena, Perugia, Spoleto.
  26. ^ Distretti di reclutamento: Bologna, Catania, Chieti, Lodi, Mantova, Monza, Spoleto, Venezia. Distretti di mobilitazione: Ivrea, Monza, Novara, Pinerolo, Torino, Venezia, Vercelli.
  27. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Ascoli Piceno, Bari, Livorno, Ravenna, Torino, Trapani. Distretti di mobilitazione: Genova, Savona, Lucca, Massa, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia.
  28. ^ Distretti di reclutamento: Bergamo, Caltanissetta, Casale, Perugia, Salerno, Teramo, Treviso. Distretti di mobilitazione: Bologna, Forlì, Pesaro, Ravenna, Sacile.
  29. ^ Distretti di reclutamento: Catanzaro, Lucca, Messina, Novara, Reggio Emilia, Sulmona. Distretti di mobilitazione: Bergamo, Brescia, Cremona, Ferrara, Lecco, Mantova, Rovigo.
  30. ^ Distretti di reclutamento: Aquila, Avellino, Castrovillari, Cremona, Cuneo, Forlì, Voghera. Distretti di mobilitazione: Belluno, Padova, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza.
  31. ^ Distretti di reclutamento: Caserta, Modena, Padova, Piacenza, Siracusa, Taranto. Distretti di mobilitazione: Alessandria, Casale, Cuneo, Mondovì, Pavia, Voghera, Como, Lodi.
  32. ^ Distretti di reclutamento: Brescia, Campagna, Campobasso, Firenze, Foggia, Potenza. Distretti di mobilitazione: Caltanissetta, Cefalù, Girgenti, Palermo, Trapani, Catania, Messina, Siracusa.
  33. ^ Distretti di reclutamento: Benevento, Cosenza, Ferrara, Gaeta, Lecce, Massa, Milano, Savona. Distretti di mobilitazione: Ancona, Ascoli Piceno, Chieti, Macerata, Sulmona, Teramo, Campobasso.
  34. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Barletta, Belluno, Nola, Orvieto, Parma, Pinerolo, Vercelli, Vicenza. Distretti di mobilitazione: Bari, Barletta, Foggia, Lecce, Milano, Taranto, Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria.
  35. ^ Costituito il 22 novembre 1915 presso il deposito del 3º Reggimento con quadri provenienti dal 3º, 4º, 5º, 6º e 7º Reggimento e truppa della classe 1896.
  36. ^ Costituito l'11 marzo 1916.
  37. ^ Costituito come 13°/bis (8 giugno-23 settembre 1915) poi 1°/bis (24 settembre 1915-4 gennaio 1916). Assume la denominazione 15º Reggimento dal 5 gennaio 1916. Distrutto nel novembre 1917 durante la ritirata causata dallo sfondamento autro-tedesco a Caporetto.
  38. ^ Battaglioni rinumerati dal 5 gennaio 1916.
  39. ^ Costituito l'8 aprile 1915 come 10°/bis.Assume la denominazione 16º Reggimento dal 5 gennaio 1916. Sciolto il 7 marzo 1918.
  40. ^ Costituito il 6 febbraio 1917 con personale proveniente dai depositi del 2º, 3º e 11º Reggimento.
  41. ^ Costituito il 31 gennaio 1917 con personale proveniente dai depositi del 10º, 11º e 12º Reggimento.
  42. ^ Costituito il 7 gennaio 1915 dal deposito del 4º Reggimento come battaglione autonomo.
  43. ^ Costituito il 22 febbraio 1915 dal deposito del 4º Reggimento come battaglione autonomo.
  44. ^ Costituito il 19 maggio 1915 dal deposito del 7º Reggimento come battaglione autonomo.
  45. ^ Costituito il 15 febbraio 1917 riunendo battaglioni autonomi già esistenti.
  46. ^ Costituito il 1 aprile 1917 assorbendo e rinumerando il II, IV e VI Battaglione Bersaglieri di Marcia.
  47. ^ Costituito presso il deposito del 1º Reggimento il 27 aprile 1917, assorbendo e rinumerando il VII, X e XI Battaglione Bersaglieri di Marcia.
  48. ^ Battaglioni Morbegno, Tirano e Monte Stelvio.
  49. ^ )Battaglioni Verona, Bassano e Monte Baldo e Sette Comuni.
  50. ^ Battaglioni Ceva, Mondovì, Valle Stura e Bicocca. E' ricostituito con i battaglioni Vestone, Valtellina e Valle Spluga.
  51. ^ Battaglioni Val Tanaro, Monte Saccarello, Val d'Adige, Val Legora.
  52. ^ Battaglioni battaglioni Vicenza, Val d'Adige e Monte Berico.
  53. ^ Costituito nel 1917 e sciolto nello stesso anno. Ricostituito nello stesso anno con altri Gruppi.
  54. ^ Inizialmente "Nucleo Tamagni"
  55. ^ Nucleo Ferrari.
  56. ^ Costituito nel 1916 come Raggruppamento Alpini del Nucleo Ferrari, poi Raggruppamento Alpini della 56ª Divisione, rinominato III Raggruppamento nel 1917
  57. ^ Distaccato nel novembre 1916.
  58. ^ Da ottobre 1917
  59. ^ Inizialmente "Gruppo Speciale Stringa"
  60. ^ Da novembre 1917
  61. ^ Marzo 1918
  62. ^ Costituito nel 1916 e sciolto nel 1917. Ricostituito nel 1918 con altri gruppi.
  63. ^ Battaglioni Val Chisone, Monte Albergian e Belluno. Nel 1918 è ricostituito con i battaglioni Vestone, Valtellina e Monte Spluga
  64. ^ Battaglioni Pieve di Cadora, Monte Antelao, Monte Pelmo. Nel 1918 è ricostituito con i battaglioni Pieve di Cadore, Val Cismon e Monte Antelao.
  65. ^ Costituito nel 1917 e sciolto nello stesso anno.Ricostituito nel 1918.
  66. ^ Battaglioni Val Pellice (poi Val Cedevole), Monte Granero e Pallanza.
  67. ^ Battaglioni Moncenisio, Val Varaita (poi Fenestrelle) e Courmayeur (poi Borgo San Dalmazzo).
  68. ^ Costituito nel 1917.
  69. ^ Battaglioni Pinerolo, Susa e Monte Clapier (poi Val Maira).
  70. ^ Battaglioni Tolmezzo, Val Brenta e Monte Rosa.
  71. ^ Costituito nel dicembre 1917.
  72. ^ Battaglioni Aosta, Monte Levanna e Val Toce
  73. ^ Battaglioni Pieve di Cadore, Val Cismon e Monte Antelao.
  74. ^ a b c Costituito nel 1918
  75. ^ Battaglioni Exilles, Monte Suello e Monte Pelmo
  76. ^ Battaglioni Cividale, Monte Cervino e Monte Saccarello.
  77. ^ Costituito nel settembre 1918.
  78. ^ a b c d Costituito il 1 dicembre 1915.
  79. ^ Costituito nel novembre 1915, sciolto il 18 novembre 1917.
  80. ^ a b c Costituito nel novembre 1915.
  81. ^ Sciolto l'11 novembre 1917.
  82. ^ a b Sciolto il 18 novembre 1917.
  83. ^ Costituito nel novembre 1915, sciolto il 25 novembre 1917.
  84. ^ Costituito nel novembre 1915, sciolto il 30 novembre 1917.
  85. ^ a b Sciolto il 25 novembre 1917.
  86. ^ Costituito il 6 giugno 1917 per cambio di denominazione del V Battaglione Skiatori
  87. ^ Costituito nel dicembre 1915, sciolto il 26 novembre 1917.
  88. ^ Costituito nel dicembre 1915, sciolto il 19 novembre 1917.
  89. ^ a b c d e Costituito nel dicembre 1915.
  90. ^ Costituito il 1 aprile 1916.
  91. ^ Sciolto il 22 novembre 1917.
  92. ^ a b c Sciolto il 9 dicembre 1917.
  93. ^ a b Sciolto il 15 febbraio 1918.
  94. ^ Costituito il 6 giugno 1917 per cambio di denominazione del VII Battaglione Skiatori del XVIII Corpo d'Armata. Sciolto il 15 febbraio 1918.
  95. ^ Costituito il 22 maggio 1917 per cambio di denominazione dell'VIII Battaglione Skiatori.
  96. ^ Costituito il 7 aprile 1916.
  97. ^ Costituito il 1 gennaio 1916.
  98. ^ Costituito il 16 gennaio 1916.
  99. ^ Battaglione Milizia Territoriale costituito il 29 maggio 1917.
  100. ^ Costituito il 22 febbraio 1918 per cambio di denominazione del II Battaglione Skiatori della 5ª Divisione.
  101. ^ Costituito il 29 aprile 1916 per cambio di denominazione del Battaglione Autonomo Alpini dell'Adamello.
  102. ^ Costituito il 22 febbraio 1918 per cambio di denominazione del I Battaglione Skiatori.
  103. ^ Costituito il 1 dicembre 1915. Inquadrava anche il personale proveniente dalle zone di reclutamento abruzzesi.
  104. ^ Battaglione Milizia Mobile costituito il 15 novembre 1915.
  105. ^ Costituito il 1 giugno 1917 riunendo le Compagnie Skiatori del V e del XXIX Corpo d'Armata.
  106. ^ Costituito il 22 maggio 1917 per cambio di denominazione del VI Battaglione Skiatori, sciolto il 9 dicembre 1917.
  107. ^ Costituito il 1 novembre 1915, sciolto il 18 novembre 1917.
  108. ^ Costituito nel dicembre 1915, sciolto il 16 febbraio 1918.
  109. ^ Sciolto il 15 febbraio 1917.
  110. ^ Costituito il 9 giugno 1917 per cambio di denominazione del IV Battaglione Skiatori, sciolto il 18 novembre 1917.
  111. ^ Reparti d'Assalto V (poi I Battaglione Bersaglieri), X e XX.
  112. ^ Reparti d'Assalto XII, XIII e XIV (poi VII Battaglione Bersaglieri).
  113. ^ Reparti d'Assalto VIII, XXII e XXX (poi IX Battaglione Bersaglieri).
  114. ^ già Divisione d'Assalto "A"
  115. ^ Reparti d'Assalto XIV e XXV, ed il III Battaglione Bersaglieri.
  116. ^ Reparti d'Assalto I e V, ed il XV Battaglione Bersaglieri.
  117. ^ Reparti d'Assalto VI e XXX, ed il LV Battaglione Bersaglieri.
  118. ^ Brigata reclutata su base nazionale
  119. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Barletta, Benevento, Campobasso, Como, Macerata, Massa, Napoli, Novara, Pavia. Sacile. Siracusa, Trapani, Udine
  120. ^ Zona Carnia
  121. ^ Distretti di reclutamento: Aquila, Cagliari, Catania, Firenze, Lecce, Livorno, Mantova, Mesina, Spoleto, Vicenza
  122. ^ Distretti di reclutamento: Aquila, Catania, Cefalù, Firenze, Grigenti, Lecce, Livorno, Mantova, Spoleto, Vicenza
  123. ^ Un battaglione del 5º Reggimento svolgeva servizio di guarnigione in Libia: il Reggimento mobilitò un nuovo battaglione nel 1915 per sostituirlo
  124. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Bari, Ivrea, Potenza, Ravenna, Reggio Emilia, Treviso, Milano Est, Monza
  125. ^ Distretti di reclutamento: Bari, Belluno, Bologna, Cefalù, Firenze, Monza, Parma, Sacile, Salerno, Taranto
  126. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Barletta, Benevento, Campobasso, Como, Ferrara, Macerata, Napoli, Novara, Pavia, Siracusa, Trapani
  127. ^ Distretti di reclutamento: Aquila, Brescia, Caltanissetta, Frosinone, Genova, Novara, Padova, Verona
  128. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Ancona, Caserta, Cremona, Cuneo, Firenze, Gaeta, Girgenti, Milano, Perugia, Sacile, Sassari
  129. ^ Distretti di reclutamento: Ascoli Piceno, Brescia, Caltanissetta, Chieti, Frosinone, Genova, Novara, Padova, Verona
  130. ^ Distretti di reclutamento: Belluno, Bologna, Cefalù, Cosenza, Firenze, Monza, Parma, Reggio di Calabria, Sacile, Salerno
  131. ^ Distretti di reclutamento: Ascoli Piceno, Bergamo, Campagna, Catania, Gaeta, Lucca, Massa, Orvieto, Torino, Treviso
  132. ^ Nucleo Ferrari, poi 56ª Divisione di Fanteria
  133. ^ Distretti di reclutamento: Catanzaro, Ivrea, Lodi, Lucca, Palermo, Savona, Varese
  134. ^ Distretti di reclutamento: Nola, Piacenza, Pinerolo, Pistoia, Reggio Calabria, Roma, Siracusa, Sulmona, Teramo, Venezia, Voghera
  135. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Barletta, Benevento, Campobasso, Como, Ferrara, Macerata, Massa, Napoli, Novara, Pavia, Ravenna, Siracusa, Trapani
  136. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Ancona, Cremona, Cuneo, Firenze, Girgenti, Milano, Nola, Perugia, Potenza, Sacile, Sassari
  137. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Ancona, Avellino, Cremona, Cuneo, Firenze, Girgenti, Milano, Napoli, Perugia, Sacile, Sassari
  138. ^ Distretti di reclutamento: Avellino, Cuneo, Ferrara, Foggia, Lecco, Mondovì, Padova, Palermo, Pesaro, Piacenza, Rovigo, Taranto, Treviso
  139. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Barletta, Benevento, Bologna, Campobasso, Como, Macerata, Massa, Modena, Napoli, Novara, Pavia, Siracusa, Trapani
  140. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Avellino, Casale, Ferrara, Foggia, Lecco, Padova, Palermo, Pesaro, Piacenza, Rovigo, Taranto, Treviso
  141. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Ancona, Benevento, Cremona, Cuneo, Firenze, Girgenti, Milano, Perugia, Sacile, Sassari
  142. ^ Distretti di reclutamento: Lodi, Pinerolo, Pistoia, Reggio Calabria, Roma, Savona, Siracusa, Sulmona, Teramo, Venezia, Voghera
  143. ^ Distretti di reclutamento: Avellino, Ferrara, Foggia, Lecco, Novi Ligure, Padova, Palermo, Pesaro, Piacenza, Rovigo, Taranto, Treviso, Voghera
  144. ^ Distretti di reclutamento: Avellino, Genova, Messina, Pinerolo, Roma, Venezia
  145. ^ Distretti di reclutamento: Belluno, Bologna, Cefalù, Firenze, Monza, Parma, Sacile, Salerno
  146. ^ a b c Distretti di reclutamento: Catanzaro, Lodi, Lucca, Palermo, Savona, Varese
  147. ^ Distretti di reclutamento: Castrovillari, Catania, Milano, Mondovì, Padova, Siena, Siracusa, Venezia
  148. ^ a b c Distretti di reclutamento: Benevento, Casale, Caserta, Chieti, Cosenza, Forlì, Messina, Modena, Napoli, Siracusa, Vercelli
  149. ^ a b Distretti di reclutamento: Castrovillari, Catania, Milano, Mondovì, Novara, Padova, Siena, Siracusa, Venezia
  150. ^ a b c Distretti di reclutamento: Nola, Pinerolo, Pistoia, Reggio Calabria, Roma, Siracusa, Sulmona, Teramo, Venezia, Voghera
  151. ^ Distretti di reclutamento: Alessandria, Ancona, Cremona, Cuneo, Firenze, Girgenti, Milano, Perugia, Sacile, Sassari
  152. ^ a b Distretti di reclutamento: Arezzo, Bari, Ivrea, Potenza, Ravenna, Reggio Emilia, Treviso
  153. ^ a b c Distretti di reclutamento: Ascoli, Bergamo, Campagna, Catania, Gaeta, Orvieto, Torino, Treviso
  154. ^ Distretti di reclutamento: Arezzo, Barletta, Benevento, Campobasso, Casale, Caserta, Chieti, Como, Cosenza, Forlì, Macerata, Massa, Messina, Modena, Napoli, Novara, Pavia, Siracusa, Trapani, Vercelli
  155. ^ Distretti di reclutamento: Avellino, Ferrara, Foggia, Lecco, Padova, Palermo, Pesaro, Piacenza, Rovigo, Taranto, Treviso
  156. ^ a b Distretti di reclutamento: Aquila, Cagliari, Firenze, Lecce, Livorno, Mantova, Spoleto, Vicenza
  157. ^ Distretti di reclutamento: Brescia, Caltanissetta, Frosinone, Genova, Novara, Padova, Verona
  158. ^ Costituita nel Marzo 1916 con personale rimpatriato dalla Libia
  159. ^ Costituita nel Giugno 1916 con personale rimpatriato dalla Libia. Sciolta il 20 novembre 1918.
  160. ^ Costsituita il 6 febbraio 1917
  161. ^ Costituita nel gennaio 1917, sciolta il 22 novembre 1917
  162. ^ Cistituita nel gennaio 1917
  163. ^ Costituita in 24 gennaio 1917
  164. ^ Costituita il 22 gennaio 1917
  165. ^ Costituita nel gennaio 1917, sciolta il 13 novembre 1917
  166. ^ Costituita nel febbraio 1917 e sciolta l'11 novembre 1917
  167. ^ a b Costituita nel febbraio 1917
  168. ^ Costituita il 5 marzo 1917
  169. ^ Costituita nel febbraio 1917.
  170. ^ Costituita il 12 marzo 1917
  171. ^ Costituita nel febbraio 1917 e sciolta il 22 novembre 1917, andando a ricostituire la Brigata Cremona
  172. ^ Costituita il 26 febbraio 1917
  173. ^ Costituita nel febbraio 1917 e sciolta il 21 novembre 1917
  174. ^ Costituita nel marzo 1917
  175. ^ Costituita nel luglio 1917 quale Brigata "A".
  176. ^ Costituita nel luglio 1917 quale Brigata "B" della 30ª Divisione.
  177. ^ Costituita nel luglio 1917 quale Brigata "C" della 64ª Divisione.
  178. ^ Costituita nel luglio 1917 quale brigata "D" della 65ª Divisione. Disciolta nel novembre 1917
  179. ^ Costituita nel luglio 1917 quale Brigata "E" della 66ª Divisione.
  180. ^ Costituita nel luglio 1917 quale Brigata "F" della 57ª Divisione.

BibliografiaModifica

  • Ministero della Guerra - Comando del Corpo di Stato Maggiore - Ufficio Storico (a.c.), Indice delle truppe e dei servizi mobilitati durante la guerra 1915-18. Vol. I – Le Truppe, Roma, Istituto poligrafico dello Stato, 1939.
  • Ministero della Guerra - Comando del Corpo di Stato Maggiore - Ufficio Storico (a.c.), Indice delle truppe e dei servizi mobilitati durante la guerra 1915-18. Vol. II – I Servizi, Roma, Istituto poligrafico dello Stato, 1939.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica