Pabllo Vittar

cantante, ballerino, drag queen e attivista brasiliano
Pabllo Vittar
Pabllo Vittar NPN Tour 2018-1.jpg
Pabllo Vittar nel 2018
NazionalitàBrasile Brasile
GenerePop[1]
Periodo di attività musicale2015 – in attività
EtichettaBMT Produções Artísticas
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

Pabllo Vittar, nome d'arte di Phabullo Rodrigues da Silva (São Luís, 1º novembre 1994), è un cantante, ballerino, blogger, drag queen e attivista brasiliano.

Stile ed evoluzioneModifica

2015 - 2017: Open Bar e Vai passar malModifica

Vittar stava mantenendo i contatti attraverso i social network con Pedro, uno dei membri di Bonde do Rolê, che ha presentato i suoi video al produttore Rodrigo Gorky, anche lui membro del gruppo. Durante una visita a Belgrano, Gorky chiese a Hayashi e Rezende di presentarlo a Vittar, che conosceva solo su Internet. Nel dicembre 2015, Pabllo ha lanciato extended play (EP) Open Bar con il supporto del produttore Gorky. Oltre alla title track, l'EP contiene altre quattro tracce che sono versioni di funk carioca in portoghese di canzoni registrate da artisti come Beyoncé e Rihanna.[2]

 
Pabllo Vittar in tour nel 2016

Nel gennaio 2017, Vittar ha pubblicato il suo album di debutto, Vai Passar Mal. L'album ha un suono diversificato, che incorpora elementi di pop, house, funk carioca e trap. Luccas Oliveira, del quotidiano O Globo, ha scritto sull'album: "... in generale, i suoi brani brevi e ben prodotti, con testi che trasudano autostima e l'affermazione di Pabllo, fanno dell'album di debutto della drag queen una bella carta visite - su misura per il pubblico che raggiunge. Nel 2019, Vai Passar Mal è stato certificato disco di platino da Pro-Música Brasil (PMB). "Nêga" è stato pubblicato come fiore all'occhiello dell'album, seguito da "Todo Dia", una collaborazione con il rapper Rico Dalasam lanciata il 20 gennaio 2017. Quest'ultimo ha attirato l'attenzione durante il Carnevale di quell'anno, che ha spinto Vittar a esibirsi al Carnevale di Salvador.[3] L'artista è diventato il quinto artista pop più ascoltato su Deezer nello stesso anno, dietro rispettivamente ad Anitta, Alok, Ludmilla e Luan Santana.

2017: Vai passar mal: The MixtapeModifica

Vittar ha deciso di ridefinire la sua identità musicale dopo la ripercussione nazionale e di avere problemi di copyright con il suo album di debutto.[4] La soluzione usata dalla drag queen è stata il lancio di un mixtape, che include brani remixati dall'EP Open Bar e dall'album Vai Passar Mal. Il mixtape esplora principalmente il genere PC music, industrial pop e arrocha funky.[5]

2018: Ressuscita e Ele nãoModifica

Seguendo le tendenze del mercato, il cantante ha iniziato a lavorare su una extended play invece che su un album, l'EP Ressuscita, che fa riferimento allo slogan dell'artista.[6]

 
Pabllo Vittar nel 2018

L'EP porta un'identità completamente diversa dal lavoro precedente, portando i generi musicali tipici regionali che Vittar è cresciuto ascoltando, come la musica axé e il brega pop, e modernizzando nuovi generi musicali, come il brega funky e il piseiro. La canzone di punta di quel lavoro fu Disk Me, prima dell'uscita ufficiale dell'EP.[7][8] L'ultimo singolo, No Hablo Espanol, è stato incluso in un altro EP, Ele Não, in collaborazione con artisti come Jojo Toddynho, Gloria Groove e Luísa Sonza.[9] Le canzoni di questo EP sono state tutte lavorate con un videoclip che riportava una storia cronologica che affrontava la controversia tra questioni politiche e diritti umani.[10]

2019-2020: 111Modifica

Vittar pubblicò di nuovo un nuovo EP, 111 1, caricato con più generi di musica dance secondo il suo.[11] Questo nuovo progetto torna con grandi influenze di PC music e osa con la presenza di intermezzi, che si concentrano più sulla strumentazione che sul testo della canzone, che ribadisce il concetto del disco.[12] Altri generi ampiamente presenti sono psy-trance e brega funky.[13] Nel 2020, Vittar è diventata l'artista pop con il maggior numero di ascoltatori brasiliani su Resso e la terza artista pop femminile con il maggior numero di ascoltatori stranieri, dietro rispettivamente ad Anitta e Ludmilla.

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

  • 2017 – Vai passar mal
  • 2018 – Não para não
  • 2020 – 111
  • 2021 – Batidão tropical

MixtapeModifica

  • 2017 – Vai passar mal: The Mixtape

EPModifica

  • 2015 – Open Bar
  • 2019 – 111 1

SingoliModifica

CollaborazioniModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Alessandra Codinha, What Pabllo Vittar, Pop Superstar, Means to Brazil (and the Rest of Us) Right Now, su Vogue, Condé Nast, 27 novembre 2018. URL consultato il 3 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2018).
  2. ^ https://www.virgula.com.br/musica/drag-pabllo-vittar-lanca-ep-com-versoes-de-ellie-goulding-rihanna-e-beyonce/
  3. ^ https://portalpopline.com.br/pabllo-vittar-estreia-clipe-de-todo-dia-com-rico-dalasam/
  4. ^ https://m.folha.uol.com.br/ilustrada/2017/08/1906174-disputa-tira-hit-todo-dia-com-pabllo-e-dalasam-das-plataformas-digitais.shtml
  5. ^ https://humanhuman.com/articles/is-pc-music-still-relevant
  6. ^ https://www.atribuna.com.br/variedades/popart/pabllo-vittar-faz-a-festa-em-seu-mais-novo-álbum-111-1.73897
  7. ^ https://www.ofuxico.com.br/noticias-sobre-famosos/pabllo-vittar-lanca-clipe-do-single-disk-me/2018/10/05-331449.html
  8. ^ https://music.apple.com/br/album/buzina-remixes-single/1453340825
  9. ^ https://f5.folha.uol.com.br/celebridades/2018/10/pablo-vittar-e-outros-artistas-falam-em-paz-e-resistencia-ninguem-solta-a-mao-de-ninguem.shtml
  10. ^ https://www.correiobraziliense.com.br/app/noticia/diversao-e-arte/2018/09/20/interna_diversao_arte,707165/clipe-de-lia-clark-e-wanessa-bumbum-no-ar.shtml
  11. ^ https://mobile.estrelando.com.br/nota/2019/10/31/pabllo-vittar-lanca-primeira-parte-de-seu-novo-album-trilingue-e-uma-grande-playlist-de-aniversario-243010
  12. ^ http://sentaai.com/coluna-do-pedro-111-a-nova-fase-de-pabllo-vittar/
  13. ^ https://m.leiaja.com/cultura/2020/03/24/vaza-batidao-gospel-de-pabllo-vittar-e-fas-enlouquecem/

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7098152684029523430009 · ISNI (EN0000 0004 6693 7285 · LCCN (ENno2020008413 · GND (DE1159553513 · WorldCat Identities (ENviaf-7098152684029523430009