Apri il menu principale

Pablo Ledesma

calciatore argentino
Pablo Ledesma
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Patronato
Carriera
Giovanili
2002-2003 Boca Juniors
Squadre di club1
2001-2002Talleres (C)2 (0)
2002-2008Boca Juniors106 (8)
2008-2012Catania75 (4)
2012-2014Boca Juniors59 (3)
2015-2018Colón (SF)79 (7)
2018-Patronato10 (1)
Nazionale
2007-2008 Argentina Argentina 4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 novembre 2016

Pablo Martín Ledesma (La Falda, 4 febbraio 1984) è un calciatore argentino, di ruolo centrocampista del Patronato.

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli inizi al Talleres e l'approdo al Boca JuniorsModifica

Cresciuto nel Talleres, passa poi al Boca Juniors con il quale esordisce il 17 giugno 2004 nella semifinale della Coppa Libertadores contro il River Plate, vinta ai rigori di cui uno segnato proprio da Ledesma.

Nel Torneo di Clausura 2006 entra definitivamente in prima squadra, collezionando 108 presenze in Campionato (con 8 reti), 12 in Copa Libertadores, con 2 reti contro Cúcuta e Grêmio più il rigore segnato contro il River.

Il 16 dicembre 2007 ha partecipato alla finale della Coppa del Mondo per Club (ex coppa Intercontinentale) contro il Milan subentrando al 22' della ripresa a González e siglando l'ultimo goal del 4-2 finale.

L'arrivo a CataniaModifica

Dopo cinque stagioni presso il Boca Juniors, viene acquisito a titolo definitivo dal Catania durante il mercato estivo 2008 per una cifra vicina ai 3 milioni di euro, diventando un punto di riferimento negli schemi tattici di Walter Zenga.[1] Dopo una pubalgia che lo aveva tenuto lontano dai campi da novembre, il 15 febbraio realizza il suo primo gol italiano in Chievo Verona-Catania (1-1) su rigore all'11', mentre realizza il secondo il 1º marzo contro il Palermo. Il 19 aprile dello stesso anno, durante il match casalingo contro la Sampdoria, è costretto a lasciare anzitempo il rettangolo di gioco a causa della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro;[2] infortunio che lo costringerà a saltare l'ultima fase della stagione ed il ritiro precampionato e le prime giornate della stagione 2009-2010 tornando dopo aver fatto la prima partita dopo quasi sei mesi con la primavera del Catania contro la Lazio (4-3 per la Lazio) facendo un assist. Nell'ultima giornata di campionato in casa dell'Inter segna il gol della bandiera nella sconfitta per 3 a 1.

Il ritorno in ArgentinaModifica

Dopo quattro stagioni, in scadenza di contratto senza aver trovato l'accordo per il rinnovo col Catania, ritorna al Boca Juniors dove rimarrà per due anni.[3]

Il 26 gennaio del 2015, con una nota apparsa sul sito ufficiale, il Colon de Santa Fe ha annunciato l'acquisto del classe '84, firmando un contratto valido per tutto il 2015, in seguito poi prolungato fino al 2018.[4]

NazionaleModifica

Il 18 aprile 2007 esordisce in Nazionale contro il Cile.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Boca Juniors: Apertura 2005, Clausura 2006

Competizioni internazionaliModifica

Boca Juniors: 2007
Boca Juniors: 2004, 2005
Boca Juniors: 2005, 2006

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica