Apri il menu principale
Paul Hymans
Paul Hymans 01.jpg

Primo Presidente dell'Assemblea generale della Società delle Nazioni
Durata mandato 1920 –
1921
Predecessore -
Successore Herman Adriaan van Karnebeek

Presidente dell'Assemblea generale della Società delle Nazioni
Durata mandato 1932 –
1933
Predecessore Nicolae Titulescu
Successore Charles Theodore Te Water

Paul Louis Adrien Henri Hymans (Ixelles, 23 marzo 1865Nizza, 8 marzo 1941) è stato un politico belga, vicino al Partito Liberale.

IncarichiModifica

È stato il primo Presidente dell'Assemblea generale della Società delle Nazioni tra il 1920 ed il 1921, carica che ricoprì ancora nel biennio 1932-33.

Hymans fu avvocato e professore presso la Libera Università di Bruxelles.

Come politico, fu Ministro degli Esteri del Belgio per due volte (1918-1920 e 1927-1935). Al termine della Prima guerra mondiale rappresentò il Belgio alla Conferenza di pace di Parigi e fece parte della commissione che stilò la Convenzione della Società delle Nazioni. Nel 1921 appoggiò la creazione dell'unione commerciale tra il suo Paese ed il Lussemburgo. Sempre in politica estera, Hymans ebbe parte attiva nelle negoziazioni per il Piano Dawes (1924) sulla questione delle riparazioni tedesche e firmò per il Belgio il Patto Briand-Kellog (1928).

Nel 1919, insieme a Charles de Broqueville ed a Emile Vandervelde si fece promotore dell'approvazione delle leggi sul suffragio universale maschile e sull'istruzione obbligatoria. Hymans fu Ministro della Giustizia tra il 1926 ed il 1927.

OnorificenzeModifica

Onorificenze belgheModifica

  Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Scanderbeg (Albania)
  Gran Croce dell'Ordine Nazionale del Condor delle Ande (Bolivia)
  Gran Croce dell'Ordine di Boyacá (Colombia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca)
  Commendatore di Gran Croce dell'Ordine della Rosa Bianca (Finlandia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
  Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante (Giappone)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austro-ungarico)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella d'Etiopia (Impero d'Etiopia)
  Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona (Impero d'Iran)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Falcone (Islanda)
  Commendatore di Gran Croce dell'Ordine delle Tre Stelle (Lettonia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav (Norvegia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi)
  Gran Croce dell'Ordine del Sole del Perù (Perù)
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca (Polonia)
  Gran Croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo)
  Gran Cordone dell'Ordine di Mohammed Ali (Regno d'Egitto)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Principe Danilo I (Regno del Montenegro)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania (Regno di Romania)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila Bianca (Regno di Serbia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno d'Italia)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio (Regno Unito)
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Gregorio Magno (Santa Sede)
  Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
  Commendatore di Gran Croce dell'Ordine di Vasa (Svezia)
  Gran Cordone dell'Ordine del Liberatore (Venezuela)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66605633 · ISNI (EN0000 0001 2281 1443 · LCCN (ENn90641752 · GND (DE117075213 · BNF (FRcb13173225t (data) · WorldCat Identities (ENn90-641752
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie