Apri il menu principale

Una penisola linguistica è un territorio di modeste dimensioni, dove la maggioranza della popolazione parla una lingua diversa da quella ufficiale dello stato in cui si trova, rimanendo però confinante con la madrepatria, a differenza di un'isola linguistica, che resta invece isolata.

Riportare tutte le penisole linguistiche è quasi impossibile, dato che è molto facile trovarne di piccolissime dimensioni presso i confini; qui di seguito vengono quindi citate solo quelle che riguardano l'Italia.

Indice

Penisole linguistiche in ItaliaModifica

RomanzeModifica

GermanofoneModifica

Val CanaleModifica

Fa eccezione per la sua particolarità la Val Canale (Kanaltal/Kanalska Dolina/Val Cjanâl) in provincia di Udine, che ha come centro principale Tarvisio (ted. e friul.Tarvis/ slov. Trbiž); essa infatti è famosa per essere un'area d'incroci culturali in cui coesistono l'italiano, il friulano, il tedesco e lo sloveno, ed essendo confinante sia con l'Austria, sia con la Slovenia, risulta essere una penisola linguistica slavo-germanica.

Slavia VenetaModifica

Le Valli del Natisone formano la Slavia Friulana. (Beneška Slovenija)

Penisole italofone all'esteroModifica

Terra MentonascaModifica

La Terra Mentonasca (anche Paese Mentonasco, Païs Mentounasc in lingua locale, Pays Mentonasque in francese) è da considerarsi un caso a parte: per i linguisti italiani è una penisola ligure con influenza occitana; viceversa in Francia è considerata parte dell'area linguistica d'Oc; in realtà è zona etnico-linguistica di transizione. Ha come centro principale Mentone (dalla quale deriva il nome) e comprende anche il principato di Monaco; politicamente è parte integrante del dipartimento Alpes-Maritimes (Francia, ex Nizzardo).

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica