Apri il menu principale
Pierantonio Zanettin
Pierantonio Zanettin daticamera 2018.jpg

Componente del Consiglio Superiore della Magistratura
Durata mandato 23 settembre 2014 –
23 marzo 2018

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIV, XVIII
Gruppo
parlamentare
XIV:

Forza Italia

XVIII:

Forza Italia

Circoscrizione Veneto 2
Collegio XVIII:

5 (Vicenza)

Incarichi parlamentari
  • Membro della II Commissione (Giustizia; dal 21 giugno 2018)
  • Membro della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazione criminali, anche straniere (dal 31 ottobre 2018)
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XV (Dal 12/07/2006), XVII
Gruppo
parlamentare
XV:

Forza Italia (dal 12/07/2006 fino a fine legislatura)

XVII:

Il Popolo della Libertà (dal 15/03/2013 fino al 16/11/2013)

Forza Italia (dal 16/11/2013 fino a fine legislatura)

Circoscrizione Veneto
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia (dal 2013)
In precedenza:
PLI (fino al 1994)
FI (1994-2009)
PdL (2009-2013)
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli studi di Padova
Professione Avvocato; Contabile

Pierantonio Zanettin (Vicenza, 13 luglio 1961) è un politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Dopo aver conseguito la maturità classica presso il liceo statale "A. Pigafetta" nel 1980, si laurea in giurisprudenza presso l'Università di Padova nel 1985.

A partiredal 1990 è iscritto all'albo degli avvocati di Vicenza, occupandosi in via prevalente di assistenza legale nei campi del diritto civile ed amministrativo. Inoltre è anche iscritto al registro dei revisori contabili tenuto dal Ministero della Giustizia.

Attività politicaModifica

La sua formazione politica comincia con il Partito Liberale Italiano, al quale si iscrive già negli anni del liceo e di cui ne diviene prima segretario cittadino, quindi provinciale.

Nel 1994 aderisce a Forza Italia, di cui ricopre la carica di capogruppo al consiglio comunale di Vicenza fino al 2000.

Dal 2000 al 2002 ha ricoperto il ruolo di assessore agli affari legali ed istituzionali, all'urbanistica e all'edilizia privata del Comune di Vicenza.

Il 13 maggio 2001 viene eletto per la prima volta alla Camera dei deputati.

Dal 2001 al 2006 è Presidente del Comitato pareri della Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati.

Dal 12 luglio 2006 subentra come senatore per la XV legislatura a Giancarlo Galan, il quale si era dimesso per incompatibilità.

Nel 2013 è eletto al Senato per Il Popolo della Libertà, rivestendo l'incarico di segretario della commissione affari costituzionali.

Il 16 novembre dello stesso anno, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia[1].

Il 23 settembre 2014 è stato eletto all'undicesimo scrutinio con 525 voti nuovo componente del Consiglio Superiore della Magistratura in quota Forza Italia con un quorum dei 3/5 dei votanti pari a 509 voti.

Il 4 marzo 2018 viene rieletto alla Camera nel collegio di Vicenza, in seguito al quale si dimette contemporaneamente dal CSM.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica