Apri il menu principale

Pievesestina

frazione del comune italiano di Cesena
(Reindirizzamento da Pievesestina di Cesena)
Pievesestina
frazione
Pievesestina – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Forlì-Cesena-Stemma.png Forlì-Cesena
ComuneCesena-Stemma.png Cesena
Territorio
Coordinate44°11′14″N 12°13′03″E / 44.187222°N 12.2175°E44.187222; 12.2175 (Pievesestina)Coordinate: 44°11′14″N 12°13′03″E / 44.187222°N 12.2175°E44.187222; 12.2175 (Pievesestina)
Abitanti4 000
Altre informazioni
Cod. postale47522
Prefisso0547
Fuso orarioUTC+1
Patronosanti Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pievesestina
Pievesestina

Pievesestina (Piazténa in dialetto romagnolo) è una frazione del comune di Cesena situata a nord-ovest del capoluogo. Insieme a San Cristoforo, Provezza, Sant'Andrea in Bagnolo, Case Scuola Vecchia e Case Gentili, costituisce il quartiere Dismano. Pievesestina è considerata il fulcro industriale di Cesena in quanto vi si sono stabilite attività dell'industria e del commercio di primaria importanza. Nella vasta area industriale della zona sorgono tra le più importanti aziende cesenati come Trevi, Soilmec, Orogel, Olidata.

Indice

StoriaModifica

Il nome Pievesestina deriva da "pieve" (nel senso di chiesa "extraurbana"), e dal fatto di essere posta a sei miglia di distanza da Cesena (fonte: Touring Club Italia). Il nome antico del borgo era appunto San Pietro in Cistino che, insieme a San Cassiano in Decimo (Campiano), San Zaccaria, San Pietro in Quinto (Pievequinta) formava nel periodo bizantino l'entità giuridica del Territorio (o Tribunato) del Decimo, che comprendeva i territori legati all'odierna via Dismano[1]. L'unico edificio di una certa rilevanza storica è la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, ricostruita nel 1948 e riconsacrata il 9 ottobre 1954 dopo i danni subiti nella seconda guerra mondiale. Come le chiese edificate o ricostruite nel dopoguerra, ha uno stile architettonico semplice e funzionalista.

Nel mese di settembre 2009, con la benedizione del vescovo di Cesena-Sarsina Antonio Lanfranchi, è stata inaugurata la nuova struttura nella quale, dal mese di febbraio 2010, è stato attivato l'oratorio parrocchiale.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

La sua popolazione, che nei primi anni del 2000 è poco superiore alle 3.000 persone, è cresciuta soprattutto negli ultimi vent'anni del Novecento grazie alla creazione di una zona di edilizia popolare (PEEP) utile a soddisfare le esigenze residenziali di una crescente quota immigratoria.
Proprio per il recente e comunque imponente sviluppo demografico, la frazione si è arricchita di nuovi servizi rivolti alla popolazione.

EconomiaModifica

L'incontro dell'autostrada A14 Bologna-Taranto e della E45 Orte-Ravenna rendono la frazione un importante nodo stradale, e un punto strategico per il traffico commerciale. Questo ha differenziato Pievesestina dalle frazioni vicine con un aspetto più prettamente industriale piuttosto che agricolo. Negli ultimi 30 anni del Novecento ha visto sorgere numerose industrie: in gran parte aziende di trasporti e di trattamento e imballaggio di frutta e verdura. A Pievesestina si trova anche il mercato ortofrutticolo di Cesena, importantissimo a livello nazionale ed europeo, e la fiera, i cui padiglioni sono utilizzati per ospitare svariati tipi di mostre e convegni.

NoteModifica

  1. ^ Per approfondire l'origine di "Pievesestina" e "Dismano": http://extraweb.comune.ra.it/odonomastica/scheda.asp?CodTopon=416