Portale:Aviazione

(Reindirizzamento da Portale:Aeronautica)

Long sky background + PAN.jpg

Portale Aviazione

Pagina principale

Categorie

Modifica   

Portale Aviazione

Airplane silhouette.png


Benvenuti al Portale aviazione. In questa pagina troverete una panoramica di tutte le voci che parlano di aviazione nel mondo. Su Wikipedia in italiano le attività del portale sono organizzate nel Progetto aviazione. Nuovi utenti interessati alla materia sono sempre benvenuti; saremo lieti di aiutare o dare consigli nel processo di creazione di nuove voci di aviazione.

L'aviazione è il complesso delle attività relative a qualsiasi tipo di aeromobile incluse le attività tecniche e scientifiche, il personale, le industrie, le organizzazioni e gli enti regolatori interessati. Nella definizione di aeromobile sono compresi i velivoli, gli aerogiri, gli alianti, gli aerostati e i dirigibili, così come i deltaplani e i paracadute. L'aviazione è nata nel XVIII secolo con l'invenzione del pallone ad aria calda. Alcuni degli sviluppi tecnologici più significativi si ebbero con i voli planati compiuti da Otto Lilienthal; in seguito, un ben più importante passo avanti venne compiuto con il primo volo di un aereo a motore compiuto dai fratelli Wright all'inizio del Novecento. A partire da questi primi traguardi, l'aviazione è stata rivoluzionata dal punto di vista tecnologico con l'introduzione del motore a reazione che permise una maggiore capacità di coprire distanze, fino a consentire viaggi in grado di raggiungere ogni parte del globo.


Aggiorna la pagina per vedere un aereo diverso sulla sinistra.

Mostra nuovi riquadri
Modifica   

Voce in evidenza

La Luftwaffe era l'aviazione militare tedesca, parte integrante della Wehrmacht durante il secondo conflitto mondiale. Utilizzata in tutti i teatri di guerra, contribuì, soprattutto durante i primi anni di scontri, alla buona riuscita della tattica della "guerra lampo" adottata dalle forze armate tedesche. Vittoriosa in Polonia e in Francia, subì una prima battuta d'arresto nella battaglia d'Inghilterra scontrandosi contro la Royal Air Force, per poi rivolgere gran parte della sua attenzione al fronte orientale, dove durante l'operazione Barbarossa conquistò in poco tempo la superiorità aerea a scapito dell'inesperta aviazione sovietica.

Il procedere del conflitto e il rovesciamento delle sorti della guerra significarono per la Luftwaffe la progressiva concentrazione delle forze nella difesa dello spazio aereo tedesco minacciato dai bombardieri britannici e statunitensi. L'avanzata Alleata fu però inesorabile e l'aviazione tedesca, in inferiorità numerica e con scarse quantità di carburante, non riuscì ad arginare l'offensiva Alleata nonostante l'impiego congiunto dei reparti contraerei (FlaK) e di rivoluzionari caccia a reazione, la cui produzione non fu mai abbastanza sufficiente a colmare le lacune in termini di unità.

La Luftwaffe, durante la sua esistenza, ebbe sotto il proprio controllo le unità di paracadutisti (Fallschirmjäger) e altre formazioni terrestri.

[...] Leggi la voce

Clicca qui per proporre una voce!

Modifica   

Immagine in evidenza

C17 aircraft alt.jpg

Tredici C-17 Globemaster III sorvolano le Blue Ridge Mountains in Virginia nel corso di un addestramento di volo tattico a bassa quota il 20 dicembre 2005.

Clicca qui per proporre una voce Leggi la voce ...
Modifica   

Biografia in evidenza

Roberto Oros di Bartini o Robert Lûdvigovič Bartini (Fiume, 14 maggio 1897 – Mosca, 6 dicembre 1974) è stato un ingegnere italiano naturalizzato sovietico. Pubblicò anche lavori di cosmologia e fisica teorica. Nell'agosto del 1923 i capi del partito comunista lo aiutarono ad espatriare in URSS, sia per sottrarlo ad eventuali rappresaglie fasciste, che per consentirgli di contribuire al rafforzamento del nuovo Stato comunista in qualità di progettista d'aeroplani. Si dedicò allo studio di un gigantesco velivolo anfibio antisommergibili o da trasporto a grandissimo raggio d'azione, siglato M, di ben 2.500 tonnellate di peso massimo al decollo; del tipo definito dai sovietici Ekranoplano, questo velivolo sarebbe stato capace di volare solo in effetto suolo a bassissima quota su rotte oceaniche e in grado di dare la caccia ai sommergibili atomici lanciamissili. Il suo necrologio ufficiale venne pubblicato il 10 dicembre 1974 a firma di Dimitri Ustinov, futuro ministro della difesa e di quattro tra i più grandi costruttori sovietici allora viventi: Tupolev, Ilyushin, Antonov e Yakovlev.

[...] Leggi la voce

Clicca qui per proporre una voce!

Modifica   

Lo sapevi che

Raymonde de Laroche (Parigi, 1882Le Crotoy, 1919) è stata un'aviatrice francese. È ricordata tra i pionieri dell'aviazione per essere stata, l'8 marzo 1910, la prima donna ad ottenere un brevetto di volo.
Di umili origini ed appassionata di sport fin da bambina, iniziò a interessarsi di aviazione dopo aver assistito alle dimostrazioni di volo di Wilbur Wright a Parigi nel 1908. Imparò a volare nel 1909, grazie all'aiuto del costruttore di aeroplani Charles Voisin, e un anno più tardi ottenne la prima licenza di volo mai concessa a un pilota di sesso femminile.
Da allora in avanti volò sempre più spesso nel corso di meeting aeronautici e di gare in tutta l'Europa, ricevendo in un'occasione i complimenti dello zar Nicola II e aggiudicandosi diversi premi. Dopo la prima guerra mondiale batté per due volte il record femminile di altitudine.
Morì in un incidente di volo nel 1919, a bordo di un aereo sperimentale, mentre si addestrava per diventare il primo pilota collaudatore donna della storia.

Leggi la voce

Clicca qui per proporre una voce!


Modifica   

Notizie

Wikinews-logo.svg
Per un elenco di notizie recenti relative all'aviazione (in inglese), visita la pagina dedicata di selezione automatica da Wikinews in inglese.
Modifica   

Accadde in questo mese nell'aviazione

Clicca qui per proporre un anniversario!

Modifica   

Aeromobile in evidenza


Un B-52H in decollo, fotografato nel 2006
Il B-52 Stratofortress è un bombardiere strategico a lungo raggio prodotto dall'azienda statunitense Boeing a partire dal 1955. Le origini di questo velivolo hanno inizio alla fine degli anni quaranta, quando la Boeing cercò di sviluppare un sostituto per gli ormai tecnologicamente superati B-29 Superfortress e Convair B-36.

Primo grande bombardiere dotato di motori turbogetto, costruito in 744 esemplari, fu per tutto il periodo della Guerra fredda il bombardiere più importante della USAF. A tutt'oggi privo di un successore, il B-52 rimarrà probabilmente in servizio fino al 2040 divenendo così, di fatto, il velivolo più anziano al mondo ancora operativo. A causa della sua linea, il B-52 viene anche soprannominato dai suoi equipaggi BUFF, acronimo di Big Ugly Fat Fellow (grosso, brutto e grasso compagno).

[...] Leggi la voce

Clicca qui per proporre una voce!

Modifica   

Portali collegati

Modifica   

Altri progetti Wikimedia


 
 
Icona modificaPer contribuire
Vuoi contribuire? Fai un salto al Wikiwings2.png Progetto:aviazione
Il progetto nasce con lo scopo di coordinare la scrittura, la traduzione e l'ampliamento delle voci riguardanti le voci di aviazione del mondo.
Per qualsiasi informazione, chiarimento, proposta o richiesta di consulenza, visita l'
Aviobar.