Provaci anche tu, Lionel

film di Roberto Bianchi Montero del 1973
(Reindirizzamento da Provaci anche tu Lionel)
Provaci anche tu, Lionel
Titolo originaleProvaci anche tu, Lionel
Paese di produzioneItalia
Anno1973
Durata95 min
Dati tecniciEastmancolor
Generecommedia
RegiaRoberto Bianchi Montero
SoggettoLuigi Angelo, Roberto Bianchi Montero
SceneggiaturaLuigi Angelo
ProduttoreSalvatore Gerbino
Casa di produzioneFlaminia Film
Distribuzione in italianoC.I.A.
FotografiaMario Mancini
MontaggioRosalba Sensi
MusichePaolo Ormi (edizioni musicali R.C.A.)
CostumiSilvano Giusti, Osanna Guardini
TruccoAndrea Riva
Interpreti e personaggi

Provaci anche tu, Lionel è un film del 1973, diretto da Roberto Bianchi Montero.

TramaModifica

Anna, una donna bionda moglie di Luigi, un siciliano geloso, incarica l'investigatore privato Lionelli di recuperare un paio di slip rossi, incautamente presi da un signore misterioso. Lionel accetta l'incarico e con l'anticipo avuto sposa la sua fidanzata e si allena cimentandosi col karate: si mette alla ricerca dell'uomo, un feticista. Costui gli spiega che gli slip li ha regalati a una ragazza che fa un numero di spogliarello ai night club. Arrivato, Lionel apprende che la ragazza è partita in un'altra città. Lionelli allora chiede consiglio al suo grande idolo, il Tenente Sheridan - segue alla televisione tutte le sue avventure - suo vicino di casa, il quale non può far altro che prestargli il suo impermeabile. Lionel riprende le ricerche e, giunto a Napoli, in una stanza d'albergo, intercetta la ragazza per avere gli slip. Ma lei, completamente ubriaca, li getta dalla finestra nello stesso istante in cui passa un gruppo di motociclisti. Lionel li vede dalla finestra e li linsegue, finendo in un bosco ai margini della città. È in corso una festa e una bella ragazza del clan, Jolanda, danza mostrando i famosi slip. Con uno stratagemma Lionel riesce a prenderli e a fuggire. Scopre il vero motivo per cui vale la pena ritrovarli: un prezioso microfilm nascosto nel bordo degli stessi. Una banda di malfattori vuole entrarne in possesso. Dopo varie peripezie, giunge il Tenente Sheridan a catturare tutti i loro componenti. Una volta tornato a casa Lionel apprende con sgomento che la moglie, sposata da poco, ha un amante.[1]

DistribuzioneModifica

Il film, girato negli studi della Dear, venne iscritto al Pubblico registro cinematografico con il n. 5.571. Presentato alla Commissione di revisione cinematografica, presieduta da Giuseppe Fracassi, il 15 ottobre 1973, ottiene il visto censura n. 63.406 del 30 ottobre 1973, a condizione di eliminare dalla colonna sonora la frase slip erotici e sostituirla con slip rossi. Il film viene considerato visibile per tutti con una lunghezza della pellicola di 2.900 metri. La prima proiezione avvenne il 1º dicembre 1973, ma il film ha avuto circolazione limitata, incassando soltanto 9.000.000 di lire.

Altri tecniciModifica

BibliografiaModifica

Roberto Poppi, Mario Pecorari, Dizionario del cinema italiano. I film dal 1970 al 1979, Gremese editore (2009), Tomo II°, pag. 187.

NoteModifica

  1. ^ La trama è stata desunta dal documento originale del visto di censura, scaricabile dal sito Italia Taglia.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema