Pugnale

arma bianca corta a doppio taglio
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il simbolo tipografico omonimo, vedi Obelisco (tipografia).

Il pugnale è un'arma bianca da taglio.

Pugnale
Case Boot Knife (4969099043).jpg
Un pugnale odierno di manifattura americana
TipoColtello
OriginePreistoria
voci di armi bianche presenti su Wikipedia

Si tratta di un'arma corta (20-30 cm al massimo), portata dentro un fodero, legata al fianco o nascosta sotto i vestiti; è costituita da un pomo, un'impugnatura e una lama a doppio taglio (duplice filo), robusta e con una punta acuminata (a differenza del coltello, che ha un singolo filo di lama); usata nella lotta corpo a corpo per infliggere micidiali ferite; per la legge è arma proibita e il porto è generalmente vietato.[1]

StoriaModifica

Provenendo dal coltello, uno dei primi strumenti creati dall'uomo, il pugnale sicuramente è stato una delle prime armi ad essere utilizzata; inizialmente era una semplice lama di selce o osso scheggiata così da ottenere uno o più taglienti, più tardi comparvero esemplari in bronzo e ferro.[1] Questi manufatti erano sia utensili da taglio, quindi utilizzati per la preparazione del cibo e per la costruzione di strumenti di legno, sia all'occorrenza armi bianche utilizzate negli scontri ravvicinati. Dal primo conflitto mondiale divenne anche parte dell'armamento del soldato degli eserciti belligeranti e tuttora è quasi sempre presente al fianco del soldato moderno.

TipologieModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Salvatore Battaglia (a cura di), Grande dizionario della lingua italiana (JPG), vol. 14, Torino, UTET, 2004 [1988], p. 906, ISBN 88-02-04212-8. URL consultato il 18 luglio 2021.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 37301 · LCCN (ENsh85035397 · GND (DE4150386-7 · J9U (ENHE987007540869005171
  Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi