Pugnale

arma bianca corta a doppio taglio
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il simbolo tipografico omonimo, vedi Obelisco (tipografia).
Pugnale
Case Boot Knife (4969099043).jpg
Un pugnale odierno di manifattura americana
TipoColtello
OriginePreistoria
voci di armi bianche presenti su Wikipedia

Il pugnale è un'arma bianca da taglio.

Si tratta di un'arma corta (20-30 cm al massimo), portata dentro un fodero, legata al fianco o nascosta sotto i vestiti; è costituita da un pomo, un'impugnatura e una lama a doppio taglio (duplice filo), robusta e con una punta acuminata (a differenza del coltello, che ha un singolo filo di lama); usata nella lotta corpo a corpo per infliggere micidiali ferite; per la legge è arma proibita e il porto è generalmente vietato.[1]

Cenni storiciModifica

Provenendo dal coltello, uno dei primi strumenti creati dall'uomo, il pugnale sicuramente è stato una delle prime armi ad essere utilizzata; inizialmente era una semplice lama di selce o osso scheggiata così da ottenere uno o più taglienti, più tardi comparvero esemplari in bronzo e ferro.[1] Questi manufatti erano sia utensili da taglio, quindi utilizzati per la preparazione del cibo e per la costruzione di strumenti di legno, sia all'occorrenza armi bianche utilizzate negli scontri ravvicinati. Dal primo conflitto mondiale divenne anche parte dell'armamento del soldato degli eserciti belligeranti e tuttora è quasi sempre presente al fianco del soldato moderno.

TipologieModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Salvatore Battaglia (a cura di), Grande dizionario della lingua italiana (JPG), vol. 14, Torino, UTET, 2004 [1988], p. 906, ISBN 88-02-04212-8. URL consultato il 18 luglio 2021.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 37301 · LCCN (ENsh85035397 · GND (DE4150386-7
  Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi