Apri il menu principale

Raimondo Berengario d'Aragona

Raimondo Berengario d'Aragona-Angiò
Conte di Prades
Stemma
In carica 1324-1341
Investitura 6 maggio 1324
Successore Pietro d'Aragona e Angiò
Conte di Empúries
Signore di Elche
In carica 1341-1366
Predecessore Pietro d'Aragona e Angiò
Successore Giovanni d'Aragona e Aragona
Nascita 1308
Morte 1366
Dinastia Casa d'Aragona
Padre Giacomo II d'Aragona
Madre Bianca di Napoli
Coniugi Bianca d'Angiò e Comneno
Maria d'Aragona
Figli
  • Giovanna (I)
  • Bianca (I)
  • Giovanni (II)
Religione Cattolicesimo
Corona d'Aragona
Casa d'Aragona (Barcellona)
Arms of Aragonese Monarchs (13th-15 centuries).svg

Alfonso II (1164 - 1196)
Pietro II (1196 - 1213)
Figli
Giacomo I (1213 - 1276)
Pietro III (I di Valencia) (1276 - 1285)
Alfonso III (I di Valencia)
Giacomo II (I di Sicilia)
Alfonso IV (II di Valencia)
Pietro IV (II di Valencia)
Figli
Giovanni I
Martino I (II di Sicilia)
Figli

Raimondo Berengario d'Aragona (13081366) fu un principe aragonese e primo conte di Empúries.

BiografiaModifica

Era figlio del re Giacomo II di Aragona e della terza consorte Bianca di Napoli, figlia del re Carlo II d'Angiò.

Trascorse un lungo periodo ad Alicante, terra conquistata dal padre per la Corona d'Aragona.

Il 4 maggio 1334, presso la Cattedrale di Barcellona, Giacomo II donò a Raimondo, con clausola di riversione alla corona, la città di Elche con il suo porto di Cap l'Aljub (chiamato anche Aljuge), che poi prese il nome di Pueblo Nuevo, e, infine, Santa Pola. Il 18 febbraio 1337, Raimondo concesse al consiglio di Elche il permesso di costruire una "torre" sull'isola di Santa Pola per proteggere il suo porto e i marinai dagli attacchi dei saraceni.

La signoria comprendeva le città di Elche, Santa Pola, Crevillent, Aspe e Monforte del Cid, una regione ora conosciuta come Vinalopó Mitjà.

Nel 1341 donò la contea di Prades e la baronia di Entenza al fratello il conte Pietro IV di Ribagorza, il quale gli donò a sua volta la Contea di Ampurias.

In seguito fu di grande aiuto a suo nipote, il re Pietro IV di Aragona impegnato a sedare le rivolte nel Regno di Valencia ( 1347 - 1348 ).

DiscendenzaModifica

Nel 1327 sposò Bianca, figlia di Filippo di Taranto da cui ebbe due figli[1]:

Nel 1337 Bianca morì e Raimondo si risposò con la cugina Maria d'Aragona figlia di Giacomo d'Aragona barone di Ejerica[1] da cui ebbe l'erede maschio:

  • Giovanni (1338-Castellvi de Rosanes, 1398).

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica