Riccardo Ajmone Marsan

calciatore e imprenditore italiano
Riccardo Ajmone Marsan
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere, difensore e attaccante
Termine carriera 1912
Carriera
Squadre di club1
1903-1908Juventus II1 (-?)
1909-1912Juventus9 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Riccardo Ajmone Marsan (Torino, 4 marzo 1889Torino, 15 novembre 1958) è stato un calciatore e imprenditore italiano di ruolo portiere, difensore o attaccante.[1][2][3]

BiografiaModifica

Riccardo Ajmone Marsan fu introdotto nella società bianconera insieme ai fratelli Alessandro (1884) e Annibale (1888) da Umberto Malvano, uno dei fondatori della Juventus. Insieme ai fratelli, indusse il padre a versare il denaro per l'affitto del Velodromo Umberto I. Nel 1921, sposò Adelina Lavini (1901-1990) dalla quale ebbe Maria (1922-1922), Giuliana (1923-2017) e Giorgio (1926-2008).

Era noto come Ajmone III, per distinguerlo dai due fratelli, compagni di squadra.

CarrieraModifica

Impiegato con la seconda squadra della compagine torinese, nelle vesti di portiere vinse nel 1905 la Seconda Categoria, superando nel girone finale nazionale le riserve del Milan e Genoa.

Fece il suo esordio in prima squadra contro l'Andrea Doria il 10 aprile 1910 in una vittoria per 1-0 grazie ad una sua rete, la sua ultima partita fu contro l'Inter il'11 febbraio 1912 in una sconfitta per 4-0. In maglia bianconera giocò in totale 9 partite e segnò 2 reti, l'ultima realizzata contro l'US Milanese il 24 aprile 1910, in una sconfitta per 2-1.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1909-1910   Juventus PC 2 2
1910-1911 PC 5 0
1911-1912 PC 2 0
Totale 9 2

PalmarèsModifica

CalciatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Juventus II: 1905

NoteModifica

  1. ^ Ajmone Marsan Riccardo - Fascicolo n. 16579, Archivio di Stato di Torino
  2. ^ Giulia Ajmone Marsan, All'ombra di notabili ed eroi. Giuseppe Lavini (1857-1928), Centro Studi Piemontesi, 2014, ISBN 978-88-8262-212-1, nota a pag. 83.
  3. ^ Il padre era Marco Ajmone Marsan (1859-1918), imprenditore tessile che, nel 1904, rivitalizzò le finanze del Club juventino. Fu nominato cavaliere del lavoro il 9 gennaio 1916. Marco Ajmone-Marsan Elenco alfabetico dei Cavalieri del Lavoro della Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro.

BibliografiaModifica

  • Renato Tavella, Nasce un mito: Juventus!. Newton & Compton Editori, Ariccia. 2005, ISBN 88-541-0270-9
  • Renato Tavella, Dizionario della grande Juventus, Newton & Compton Editore, 2007 (edizione aggiornata)

Collegamenti esterniModifica